Apri il menu principale

Fëdor Ivanovič Tolbuchin

generale sovietico
Fëdor Ivanovič Tolbuchin
Fyodor Tolbukhin 01.jpg
Tolbuchin nel suo ufficio nel 1944
NascitaJaroslavl', 16 giugno 1894
MorteMosca, 17 ottobre 1949
Luogo di sepolturaNecropoli delle mura del Cremlino
Dati militari
Paese servitoFlag of Russia.svg Impero russo
bandiera RSFS Russa
Unione Sovietica Unione Sovietica
Forza armataFlag of Russian Empire for private use (1914–1917).svg Esercito imperiale russo
Red Army flag.svg Armata Rossa
Communist star with golden border and red rims.svg Esercito sovietico
Anni di servizio1914 - 1949
GradoMaresciallo dell'Unione Sovietica
ComandantiAndrej Ivanovič Erëmenko
GuerrePrima guerra mondiale
Guerra civile russa
Seconda guerra mondiale
BattaglieBattaglia di Budapest
Comandante di57ª Armata
Gruppo di Armate Sud
Distretto Militare della Transcaucasia
4° Fronte Ucraino
3° Fronte Ucraino
DecorazioniEroe dell'Unione Sovietica
Studi militariAccademia Militare Frunze
Fonti nel testo
voci di militari presenti su Wikipedia
Fëdor Ivanovič Tolbuchin
Маршал Советского Союза Ф.И. Толбухин.jpg

Deputato del Soviet dell'Unione del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature II
Circoscrizione Circoscrizione speciale

Fëdor Ivanovič Tolbuchin (in russo: Фёдор Иванович Толбухин?; Jaroslavl', 16 giugno 1894Mosca, 17 ottobre 1949) è stato un generale sovietico. È stato anche maresciallo dell'Unione Sovietica.

CarrieraModifica

Si arruolò come volontario nell'esercito imperiale nel 1914, allo scoppio della prima guerra mondiale. Venne rapidamente promosso da soldato scelto a capitano nel 1916, venendo più volte decorato per il coraggio mostrato in battaglia.

Nel 1918 entrò a far parte dell'Armata Rossa dove servì come comandante si stato maggiore della cinquantaseiesima divisione di fanteria. Al termine della guerra civile russa gli vennero affidati diversi incarichi nello stato maggiore. Frequentò inoltre l'Accademia Militare Frunze per salire ulteriormente di grado, laureandosi nel 1931. Dopo alcuni incarichi nello stato maggiore, gli venne assegnato il comando di una divisione; divenne in seguito comandante del gruppo di armate di stanza nel Caucaso.

Mantenne questo incarico fino alle prime fasi dell'operazione Barbarossa, nell'agosto del 1941, quando gli venne assegnato il fronte della Crimea, che difese fino al marzo del 1942. Dal marzo del 1942 al luglio dello stesso anno fu assistente al comando del fronte di Stalingrado; dopo questo incarico divenne il comandante della 57ª Armata fino al marzo del 1943. La sua armata fu coinvolta nella battaglia di Stalingrado, dove il suo superiore Andrej Ivanovič Erëmenko elogiò le sue capacità organizzative e militari; in seguito Tolbuchin venne assegnato al fronte meridionale.

Dopo la guerra fu Comandante in Capo del Gruppo di Armate Sud, che comprendeva la regione dei Balcani. Nel gennaio 1947 venne nominato Comandante del Distretto Militare della Transcaucasia, posto che mantenne fino alla sua morte, il 17 ottobre 1949.

OnorificenzeModifica

BibliografiaModifica

  • B.P. Boschesi, Il chi è della Seconda Guerra Mondiale, vol. 2, Mondadori, 1975, p. 216.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN70370086 · ISNI (EN0000 0000 2560 491X · LCCN (ENn85190787 · GND (DE1050548884 · BNF (FRcb169125118 (data) · WorldCat Identities (ENn85-190787