FEV Motorentechnik

FEV Motorentechnik
Logo
StatoGermania Germania
Fondazione1978
Fondata daFranz Pischinger
Sede principaleAquisgrana
Settoremotoristica
Prodottimotori endotermici
Sito webwww.fev.com

L'FEV Motorentechnik GmbH è un centro di ricerca, fondato nel 1978 ad Aquisgrana e collocato presso i locali della Fafnirwerke in Jülicher Straße; nel 2005 l'azienda contava circa 1300 dipendenti tra Aquisgrana ed Alsdorf.

La sede della FEV Motorentechnik

StoriaModifica

La FEV è di proprietà della famiglia Pischinger ed è una delle più importanti ditte del mondo dedite alla ricerca nel campo dello sviluppo motoristico. Ulteriori impianti di ricerca sviluppo si trovano a Auburn Hills (USA) e a Dalian (Cina). La ditta ha avviato una fruttuosa collaborazione con la VKA ("Verbrennungskraftmaschinen", macchine a combustione) presso il RWTH Aachen.

Ha diverse sedi in Italia per supportare i progetti dei car makers residenti sul territorio italiano.

  • 1978 - Fondazione della FEV in Augustinergasse, Aquisgrana, da parte del Prof. Franz Pischinger
  • 1980 - Trasferimento nei locali di Jülicher Straße, Aquisgrana
  • 1985 - Fondazione della filiale di Auburn Hills
  • 1986 - Costruzione dei capannoni in Jülicher Straße, Aquisgrana
  • 1990 - Apertura della filiale di Neuenhofstrasse alla presenza dell'allora ministro per la ricerca Heinz Riesenhuber
  • 1994 - Prototipo di veicolo con apertura elettromeccanica delle valvole
  • 1998 - Apertura del centro per applicazioni ai veicoli di Alsdorf
  • 1998 - Apertura della filiale di Pechino
  • 2003 - Prof. Stefan Pischinger diviene membro del consiglio direttivo
  • 2005 - Inaugurazione del centro di ricerca e sviluppo di Dalian (Cina)
  • 2006 - Riordinamento del consiglio direttivo: Prof. Franz Pischinger, Dr. Manfred Schaffrath ed il Prof. Peter Walzer si ritirano dal consiglio direttivo.

Consiglio direttivoModifica

  • Prof. Dr.-Ing. Stefan Pischinger
  • Dr. Ernst J. Scheid
  • Markus Schwaderlapp
  • Rainer Paulsen

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN140412598 · ISNI (EN0000 0004 4649 4771 · WorldCat Identities (ENviaf-140412598