Apri il menu principale

Fabian Valtolina

allenatore di calcio e calciatore italiano
Fabian Valtolina
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 2008 - giocatore
Carriera
Giovanili
?-1991 Milan
Squadre di club1
1991-1993 Pro Sesto 55 (10)
1993-1994 Monza 29 (7)
1994 Bologna 4 (0)
1994-1995 Chievo 16 (2)
1995-1996 Bologna 24 (2)
1996-1998 Piacenza 46 (2)[1]
1998-2002 Venezia 112 (12)
2002-2004 Sampdoria 29 (3)
2004-2007 Pro Patria 64 (9)
2007 Legnano 13 (0)
2007 Arona 4 (1)
2007-2008 Pietrasanta ? (?)
Carriera da allenatore
2009-2010LegnanoGiovanili
2011-2012non conosciuta Castiglione-Valfino
2014600px Giallo e Blu.svg Ardor Lazzate
2014-Padania Padania
2015-2018600px Blu e Grigio.svg Gerenzanese
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Fabian Natale Valtolina (Limbiate, 10 giugno 1971) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo ala.

Indice

CarrieraModifica

CalciatoreModifica

Giovanili nel Milan e professionismo nella Pro SestoModifica

Cresce nelle giovanili del Milan[2], non scendendo mai in campo con la prima squadra. Il debutto da professionista avviene nel 1991 con il passaggio alla Pro Sesto, formazione di serie C1 con cui resterà per un biennio, segnalandosi come uno dei migliori attaccanti del campionato[3] e passando al Monza.

Monza, Bologna e Chievo VeronaModifica

Con i brianzoli esordisce nella serie cadetta come spalla del centravanti Artistico[4] realizzando 7 reti, non sufficienti ad evitare la retrocessione. Dopo una brevissima parentesi al Bologna (campionato di C1), Valtolina riassapora la serie B vestendo questa volta la maglia del Chievo Verona, in prestito dagli emiliani[2]. L'estate successiva fa ritorno nel capoluogo emiliano, contribuendo con 24 presenze e 2 reti al ritorno in Serie A dei felsinei.

Piacenza e VeneziaModifica

Il campionato 1996-1997 è quello della prima esperienza in Serie A con il trasferimento al Piacenza[5]: con i biancorossi resta due anni, contribuendo al raggiungimento di due salvezze consecutive. Di pregevole fattura il gol realizzato contro la Roma il 10 maggio 1998, con una rovesciata al volo dal limite dell'area[6]. Nel 1998 il passaggio al Venezia[7], dove resta per un quadriennio, giocando due campionati di Serie A e retrocedendo in B al termine della stagione 1999-2000. L'anno successivo il club lagunare centra il ritorno in Serie A al primo tentativo, con Valtolina che disputa un'altra annata nella massima serie.

SampdoriaModifica

Nell'estate del 2002 avviene il trasferimento alla Sampdoria, nella serie cadetta[8]: scende in campo 24 volte segnando 3 gol, contribuendo alla promozione in Serie A, e nell'annata successiva disputa la sua ultima stagione nella massima serie, totalizzando 5 presenze.

Pro Patria e LegnanoModifica

Nelle annate successive nelle serie minori, con l'ingaggio da parte della Pro Patria[9]: rimarrà con i biancoblu per due anni e mezzo, trascorsi sempre nel campionato di Serie C1. Il 31 gennaio passa al Legnano.[10] Il 2 ottobre rescinde il contratto con i lilla.

Padania, Arona e PietrasantaModifica

In questo periodo esordisce nella selezione di calcio della Padania. Chiude la carriera tra i dilettanti, con Arona (campionato di Promozione piemontese)[11] e Pietrasanta (Eccellenza toscana).

AllenatoreModifica

Nel febbraio 2009 viene chiamato a ricoprire il ruolo di allenatore degli Allievi regionali del Legnano[12]. Il 17 agosto 2011 è allenatore dell Castiglione-Valfino, società calcistica abruzzese militante nel campionato regionale di Promozione[13]. Il 14 marzo 2014 subentra sulla panchina dell'Ardor Lazzate, in Eccellenza.[14]

Il 16 maggio 2014 viene chiamato dalla federazione calcistica padana per guidare la selezione di calcio della Padania ai mondiali svedesi di ConIFA[15][16].

Il 6 ottobre 2015 viene ingaggiato dalla Gerenzanese, che milita nel campionato di Seconda Categoria, vincendo il campionato dopo la finale spareggio contro il Bulgarograsso per 3-2 dopo i tempi supplementari.[17].

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ 47 (2) se si considera lo spareggio-salvezza contro il Cagliari
  2. ^ a b L'intervista..con Fabian Valtolina tuttomercatoweb.com
  3. ^ Il Como va al mare, oggi Pro Sesto-Leffe Il Corriere della Sera, 6 marzo 1993, pag.45
  4. ^ La paura frena Monza e Pescara ma il pareggio non risolve le crisi Il Corriere della Sera, 18 ottobre 1993, pag.42
  5. ^ Rosa 1996-1997[collegamento interrotto] storiapiacenza1919.it
  6. ^ Valtolina show il Piacenza è a un passo dalla salvezza La Repubblica, 11 maggio 1998, pag.42
  7. ^ Acquisti e cessioni 1998-1999 storiapiacenza1919.it
  8. ^ Venezia, Valtolina va alla Samp. In arrivo Campana o Zaccardo? tuttomercatoweb.com
  9. ^ Ricordate Valtolina? Ora è alla Pro Patria tuttomercatoweb.com
  10. ^ Valtolina a Legnano, Bretti e Avolio a Busto Archiviato il 17 febbraio 2015 in Internet Archive. varesenews.it
  11. ^ CLAMOROSO ARONA: VALTOLINA IN PARTENZA? vcoazzurranews.it
  12. ^ CALCIO GIOVANILE LEGNANO: NUOVI ALLENATORI PER BERRETTI E ALLIEVI REGIONALI[collegamento interrotto]
  13. ^ Castiglione Valfino, ecco l'ennesimo colpo: il nuovo allenatore è Fabian Valtolina[collegamento interrotto] abruzzocalciodilettanti.it
  14. ^ Lombardia - Ardor Lazzate, Valtolina è il nuovo allenator, notiziariocalcio.com, 14 marzo 2014.
  15. ^ Mondiali calcio Conifa: Valtolina allenatore Padania, voceditalia.it, 16 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  16. ^ Balotelli jr va in gol per la Padania, Il Corriere della Sera, 4 giugno 2014
  17. ^ Valtolina: dalla serie A alla Gerenzanese Ilsaronno.it

Collegamenti esterniModifica