Apri il menu principale

Fabio Cinti

cantautore, musicista e produttore discografico italiano
Fabio Cinti
Fabiocinti.jpg
Fabio Cinti durante la presentazione del suo romanzo Un anno d'amor(gan)
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Art rock
Periodo di attività musicale1996 – in attività
Strumentovoce, chitarra, pianoforte
Album pubblicati8
Studio8
Sito ufficiale

Fabio Cinti (Ceprano, 20 luglio 1977) è un cantautore italiano.

La sua produzione è caratterizzata da una particolare attenzione ai testi[1][2]. Tra le collaborazioni più importanti quelle con artisti quali Morgan, Franco Battiato e Paolo Benvegnù.

BiografiaModifica

Musicista e cantautore, collabora fin dagli esordi con il drammaturgo Mauro Mazzetti con il quale produce Appunti per un magnifico presente (Musica per lavare i piatti), raccolta di musiche scritte per il teatro.

La collaborazione con Morgan, oltre a un’intensa attività dal vivo, porta alla produzione di una parte del primo album: L’Esempio delle Mele (Sounday/Self, 2011).. In questo lavoro compaiono anche Pasquale Panella (autore del testo Il punto di vista[3]), Livio Magnini (Bluvertigo), Massimo Martellotta (Calibro 35), Lucio Bardi, Massimo Spinosa, Elisa Rossi. Dopo tre mesi l'album entra nella classifica di Rockit Top Album 1997-2012[4]

Il minuto secondo, arriva l’anno dopo, nel 2012 (Sounday/Venus). When I’m laid in earth di Henry Purcell è cantata in duetto con Lele Battista.[5][6][7]

Nello stesso anno l’editore monzese TranTran pubblica il suo primo romanzo, Un anno d’amor(gan)..[1][8]

Nel 2013 apre alcune date dell'Apriti Sesamo Tour di Franco Battiato: nell'ottobre dello stesso anno esce il terzo album, Madame Ugo (Mescal/Self), che contiene 9 brani inediti di Fabio Cinti e un inedito firmato proprio da Franco Battiato, "Devo"[9][10][11][12][13][14][15]. Hanno partecipato al disco Paolo Benvegnù, Davide Ferrario, Alessandro Deidda (Le Vibrazioni), Yuri Beretta e Lele Battista che con il chitarrista Giovanni Mancini ha curato la produzione artistica.[16][17] Collabora alla realizzazione di Sheepwolf, il secondo album di Violante Placido.

Il 24 giugno 2014 esce, sempre per Mescal, Tutto t'orna: una raccolta (uscita solo in vinile e in formato digitale) di 11 brani tratti dai tre album precedenti riproposti con arrangiamento per quartetto d'archi, pianoforte e chitarra acustica. A dirigere la sessione di registrazione è il Maestro Carlo Carcano (musicista)[18][19]. Entra a fianco di Morgan in X-Factor nel ruolo di producer musicale.

All'inizio del 2015 scrive le musiche per lo spettacolo Il dubbio. Qui. Intorno., regia di Roberto Bonaventura. Tre dramaticules di Samuel Beckett, “Catastrofe”, “Passi” e “Improvviso nell’Ohio” per la regia di Roberto Bonaventura, con Donatella Bartoli e Alessio Bonaffini.[20]

A marzo del 2015 esce (prima in free download, in anteprima su Rockit.it) un ep di cinque brani elettronici intitolato FQ.[21] E, a dicembre, The thin lie, album scritto, prodotto e interpretato da Cinti insieme a Irene Ghiotto. I testi stavolta sono interamente in inglese.[22]

Alla fine del 2015 apre tutte le date del Mr. Newman Tour degli Scisma (tour che segna il loro ritorno dopo vent'anni).[23]

A settembre del 2016 esce Forze elastiche, quarto album di inediti, sesto lavoro in studio. Prodotto da Paolo Benvegnù (che firma assieme a Cinti "Io Milano di te" e mette la voce in altre due canzoni), contiene un brano cantato interamente da Nada Malanima e la partecipazione di The Niro, Massimo Martellotta, Alessandro Grazian. Accolto con favore dalla critica, è considerato un album ambizioso e stratificato che segna una svolta stilistica e espressiva rispetto ai modelli dei precedenti lavori.[24][25][26]. La copertina dell'album, la cui fotografia è stata scattata da Giuseppe Palmisano (alias iosonopipo), è stata oggetto di discussione e di censura su Facebook che ha portato alla rimozione del profilo personale dell'artista sul social.[27]

A Fabio Cinti è dedicata una puntata di Studio XXXV Live in onda su Sky Arte: un'intervista e un breve live acustico girato negli studi di Cinecittà poi trasmessa anche da Radio Popolare.[28][29][30][31] E sempre su Sky Arte partecipa, assieme a Morgan, alla monografia su La Voce del Padrone per la serie “33 giri - Italian Masters”.[32]

Nella primavera del 2018 esce La voce del padrone - un adattamento gentile (Private Stanze/Audioglobe), una rilettura per quartetto d'archi, pianoforte e voce del celebre album di Franco Battiato, che a luglio dello stesso anno vince la Targa Tenco 2018 nella categoria Interprete di canzoni non proprie.[33][34][35][36]

Stile e influenzeModifica

La personalità artistica di Fabio Cinti si costruisce su fondamenta classiche, dai Pink Floyd al britpop dei Divine Comedy, dai cantautori e dal progressive italiano delle Orme alle melodie pop di Graham Nash o di Elvis Costello, fino a una conoscenza - anche reinterpretata negli album Il Minuto Secondo e Tutto t’orna - della musica classica barocca.[6] Ma, specie nei primi album, è influenzato soprattutto dalla personalità di Franco Battiato e dalla collaborazione e frequentazione con Morgan con il quale ha spesso condiviso anche pubblicamente la passione per David Bowie e Lou Reed.[37][38][39] Di conseguenza, l’interpretazione, gli arrangiamenti e i testi delle sue canzoni sono contraddistinti sempre da una evidente ricercatezza.[40]

DiscografiaModifica

AlbumModifica

DuettiModifica

  • 2013 - Inverno con Elisa Rossi (tratto dall’album Il Dubbio, prodotto dallo stesso Cinti)
  • 2018 - Ogni giorno in più con Alessandro Orlando Graziano (tratto dall’album Voyages Extraordinaires)

NoteModifica

  1. ^ Fabio Cinti - L'Esempio delle Mele, su rockit.it. URL consultato il 22 agosto 2016.
  2. ^ Edoardo Esposito - www.edo-design.com, L’esempio delle mele - L'Isola della Musica Italiana, su lisolachenoncera.it. URL consultato il 22 agosto 2016.
  3. ^ PP - Discografia incompleta, su www.traccefresche.info. URL consultato il 21 agosto 2016.
  4. ^ Migliori dischi musica italiana 1997 - 2012, classifica e infografica, su rockit.it. URL consultato il 19 agosto 2016.
  5. ^ Edoardo Esposito - www.edo-design.com, Il minuto secondo - L'Isola della Musica Italiana, su lisolachenoncera.it. URL consultato il 19 agosto 2016.
  6. ^ a b Fabio Cinti - Il Minuto Secondo, su rockit.it. URL consultato il 23 agosto 2016.
  7. ^ Se Battiato ha un erede il suo nome è Fabio Cinti - Regione - il Tirreno, su iltirreno.gelocal.it, 7 giugno 2012. URL consultato il 21 agosto 2016.
  8. ^ Il mio anno a Monza con Morgan Il primo romanzo di Fabio Cinti, su ilcittadinomb.it. URL consultato il 23 agosto 2016.
  9. ^ Fabio Cinti, il nuovo videoclip per il brano scritto e composto da Franco Battiato, su xl.repubblica.it. URL consultato il 19 agosto 2016.
  10. ^ Fabio Cinti, Madame Ugo, su mescalina.it. URL consultato il 21 agosto 2016.
  11. ^ Fabio Cinti - MADAME UGO, su rockit.it. URL consultato il 21 agosto 2016.
  12. ^ Suono, Madame Ugo / Recensioni / Musica / Home - Suono, su www.suono.it. URL consultato il 21 agosto 2016.
  13. ^ MESCAL MUSICA, Fabio Cinti - Devo (Official Video) di Franco Battiato, 21 giugno 2013. URL consultato il 21 agosto 2016.
  14. ^ TC&C, Musicalnews.com: Devo, il nuovo singolo di Fabio Cinti scritto da Battiato, su www.musicalnews.com. URL consultato il 21 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 1º ottobre 2016).
  15. ^ Rockol.com s.r.l., √ Fabio Cinti: il singolo 'Devo' anticipa il nuovo disco 'Madame Ugo', su rockol.it. URL consultato il 21 agosto 2016.
  16. ^ Fabio Cinti | Il Mucchio Selvaggio, su ilmucchio.it. URL consultato il 19 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2016).
  17. ^ Intervista Fabio Cinti - Oltre la maschera, su mescalina.it. URL consultato il 21 agosto 2016.
  18. ^ "Tutto t'orna", Fabio Cinti raccoglie il meglio dei suoi brani in una preziosa raccolta | Ritratti di Note, su www.ritrattidinote.it. URL consultato il 19 agosto 2016.
  19. ^ Fabio Cinti, Tutto t'orna in Ocanerarock - recensione, su ocanerarock.com.
  20. ^ Marta Cutugno, "Il dubbio. Qui. Intorno" – Il Beckett di Roberto Bonaventura per "Atto Unico", su Carteggi Letterari - critica e dintorni, 5 agosto 2016. URL consultato il 19 agosto 2016.
  21. ^ Fabio Cinti - FQ (ep), su rockit.it. URL consultato il 19 agosto 2016.
  22. ^ Marvis, quando indie fa rima con qualità, su Il Fatto Quotidiano, 22 luglio 2015. URL consultato il 19 agosto 2016.
  23. ^ SCISMA opening Fabio Cinti - LIVE @ Monk Club Roma 24-10-2015, su Tuttorock. URL consultato il 19 agosto 2016.
  24. ^ Fabio Cinti – Forze Elastiche | Recensione | SENTIREASCOLTARE, in sentireascoltare. URL consultato il 18 ottobre 2016.
  25. ^ rockit forze elastiche, su rockit.it.
  26. ^ Fabio Cinti - Forze Elastiche - Indie-Roccia, in Indie-Roccia, 6 ottobre 2016. URL consultato il 18 ottobre 2016.
  27. ^ Le “Forze elastiche” di Fabio Cinti, cantautore speciale, in Music Fanpage. URL consultato il 18 ottobre 2016.
  28. ^ Studio XXXV Live, c'è Fabio Cinti su Sky Arte, su mag.sky.it. URL consultato il 19 agosto 2016.
  29. ^ #XXXVLive | FABIO CINTI: “Internet è un posto pieno di vita" | [collegamento interrotto], su chefuturo.it, 31 gennaio 2016. URL consultato il 19 agosto 2016.
  30. ^ Studio XXXV Live approda su Sky Arte. Stasera il live con Roy Paci e John Lui | News | SENTIREASCOLTARE, su sentireascoltare.com. URL consultato il 21 agosto 2016.
  31. ^ Rockol.com s.r.l., √ Studio XXXV Live, da stasera su Sky Arte HD la musica indipendente live, su rockol.it. URL consultato il 21 agosto 2016.
  32. ^ Il mondo di Franco Battiato - Sky Arte - Sky, in Sky Arte - Sky. URL consultato il 18 maggio 2018.
  33. ^ Rockol.com s.r.l., √ Fabio Cinti rilegge il capolavoro di Battiato: la recensione di 'La voce del padrone - Un adattamento gentile', in Rockol. URL consultato il 18 maggio 2018.
  34. ^ Fabio Cinti, in arrivo un adattamento per archi e pianoforte di “La voce del padrone” di Franco Battiato, in Rockit.it. URL consultato il 18 maggio 2018.
  35. ^ Fabio Cinti – La voce del padrone. Un adattamento gentile | Recensione | SENTIREASCOLTARE, in sentireascoltare. URL consultato il 18 maggio 2018.
  36. ^ La voce del padrone: Fabio Cinti e l'estetica della musica, in Rockit.it. URL consultato il 18 maggio 2018.
  37. ^ Super User, Collaborazioni, su www.inartemorgan.it. URL consultato il 23 agosto 2016.
  38. ^ TC&C, Musicalnews.com: Glam Night alle Scimmie di Milano con Morgan ed il tributo a David Bowie, Lou Reed, Iggy Pop ...., su www.musicalnews.com. URL consultato il 23 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 2 ottobre 2016).
  39. ^ Il Glam rock rivive con Morgan, su ilgiornale.it. URL consultato il 23 agosto 2016.
  40. ^ Fabio Cinti - News, recensioni, articoli, interviste, su Rockit.it. URL consultato il 23 agosto 2016.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica