Fabio Jakobsen

ciclista su strada olandese
Fabio Jakobsen
Fabio Jakobsen - Vuelta a España 2019.jpg
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 181 cm
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Deceuninck
Carriera
Squadre di club
2015-2017SEG Racing Acad.
2018Quick Step
2019-Deceuninck
Statistiche aggiornate al 5 agosto 2020

Fabio Jakobsen (Heukelum, 31 agosto 1996) è un ciclista su strada olandese che corre per il team Deceuninck-Quick Step. Professionista dal 2018, ha vinto due tappe alla Vuelta a España 2019.

BiografiaModifica

Il nome Fabio è stato scelto dai suoi genitori in onore di Fabio Casartelli, oro olimpico italiano nel ciclismo su strada a Barcellona nel 1992, deceduto durante il Tour de France 1995 durante la discesa del Colle di Portet-d’Aspet.[1]

Il 5 agosto 2020, in occasione della volata conclusiva della 1ª tappa del Giro di Polonia, viene spinto dal connazionale Dylan Groenewegen verso le transenne, perdendo il casco e colpendo nell’impatto anche un addetto ai lavori della corsa. Viene ritrovato a terra cosciente e in un lago di sangue, dunque prontamente portato all’ospedale di Katkowice dove viene messo in coma farmacologico a causa di danni gravi all’apparato respiratorio. Nel frattempo, grazie alla squalifica di Groenewegen, gli viene assegnata la vittoria di tappa. Il 7 agosto 2020, gli organizzatori della gara annunciano che Jakobsen è fuori dal coma indotto e in "buone condizioni". Il 18 agosto 2020, Jakobsen dichiara di essere "felice di essere vivo" dopo l'incidente.[2] Dylan Groenewegen nel novembre 2020 è stato squalificato per nove mesi.[3] Si è scusato pubblicamente per l'accaduto ed ha collaborato nell'inchiesta condotta dall'Unione ciclistica internazionale (UCI).[4]

PalmarèsModifica

2ª tappa ZLM Tour (Kamperland > Zierikzee)
Campionati olandesi, Prova in linea Under-23
Slag om Norg
2ª tappa Tour de Normandie (Neufchâtel-en-Bray > Forges-les-Eaux)
Rund um den Finanzplatz Eschborn-Frankfurt Under-23
Ronde van Noord-Holland
Campionati olandesi, Prova in linea Under-23
4ª tappa Tour Alsace (Neuf-Brisach > Dannemarie)
2ª tappa Tour de l'Avenir (Inzinzac-Lochrist > Bignan)
3ª tappa Olympia's Tour (Uffelte > Vledder)
4ª tappa Olympia's Tour (Hardenberg > Hardenberg)
  • 2018 (Quick-Step Floors, sette vittorie)
Nokere Koerse
Scheldeprijs
1ª tappa Tour des Fjords (Lindesnes > Grimstad)
1ª tappa BinckBank Tour (Heerenveen > Bolsward)
4ª tappa Okolo Slovenska (Nitra > Galanta)
3ª tappa Tour of Guangxi (Nanning > Nanning)
6ª tappa Tour of Guangxi (Guilin > Guilin)
  • 2019 (Deceuninck-Quick Step, sei vittorie)
1ª tappa Volta ao Algarve (Portimão > Lagos)
Scheldeprijs
3ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Çanakkale > Edremit)
4ª tappa Tour of California (WeatherTech Raceway Laguna Seca > Morro Bay)
4ª tappa Vuelta a España (Cullera > El Puig)
21ª tappa Vuelta a España (Fuenlabrada > Madrid)
  • 2020 (Deceuninck-Quick Step, quattro vittorie)
5ª tappa Volta a la Comunitat Valenciana (Paterna > Valencia)
1ª tappa Volta ao Algarve (Portimão > Lagos)
Grote prijs Jean-Pierre Monseré
1ª tappa Tour de Pologne (Stadion Śląski > Katowice)

Altri successiModifica

Ster van Zwolle
  • 2018 (Quick-Step Floors)
Ronde van Made
Classifica punti Tour of Guangxi
  • 2020 (Deceuninck-Quick Step)
Classifica a punti Volta ao Algarve

PiazzamentiModifica

Grandi GiriModifica

2019: 145º

Competizioni mondialiModifica

Doha 2016 - In linea Under-23: 14º
Bergen 2017 - In linea Under-23: ritirato

NoteModifica

  1. ^ Giulia De Maio, Guangxi. Fabio Jakobsen vince nel nome di Casartelli, in TUTTOBICIWEB.it, 18 novembre 2010.
  2. ^ Fabio Jakobsen: Dutch rider 'glad to be alive' after Tour of Poland crash, in BBC Sport. URL consultato il 18 agosto 2020.
  3. ^ Sky Sport, Groenewegen, squalifica di nove mesi per la caduta di Jakobsen, su sport.sky.it. URL consultato l'11 novembre 2020.
  4. ^ Squalifica di 9 mesi per Dylan Groenewegen, su laRegione, 11 novembre 2020. URL consultato l'11 novembre 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica