Apri il menu principale

Fabrizio Cammarata

allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Fabrizio Cammarata
Fabrizio Cammarata - Verona FC 1994-95.jpg
Cammarata al Verona nella stagione 1994-1995
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 2012 - giocatore
Carriera
Giovanili
1988-1993 Juventus
Squadre di club1
1993-1994 Juventus 0 (0)
1994-1996 Verona 65 (18)
1996-1997 Torino 21 (3)
1997-1998 Pescara 28 (5)
1998-2000 Verona 61 (24)
2000-2004 Cagliari 107 (24)
2004 Parma 8 (0)
2004-2005 Catanzaro 17 (1)
2005-2006 Pescara 34 (7)
2006-2008 Taranto 39 (9)
2008 Salernitana 9 (0)
2008-2009 Pro Patria 9 (0)
2009 Sambenedettese 16 (5)
2009-2010 Pro Vasto 23 (9)
2010-2011 R.C. Angolana 31 (13)
2011-2012 Sulmona 25 (6)
Nazionale
1990-1991 Italia Italia U-16 7 (4)
1992-1993 Italia Italia U-18 5 (0)
1995-1996 Italia Italia U-214 (1)
Carriera da allenatore
2011-2012 Sulmona
2012-2013 Pescara Esordienti
2013-2015 Pescara Allievi Naz. LP
2015-2016 Pescara Primavera (vice)
2017-2018 Terek Groznyj Under-17
2018-2019 non conosciuta Muscat FC Academy
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 giugno 2019

Fabrizio Cammarata (Caltanissetta, 30 agosto 1975) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Cresciuto nelle giovanili della Juventus, insieme ad Alessandro Del Piero ha costituito la coppia d'attacco che ha guidato la formazione Primavera, nella stagione 1993-1994, ai successi nel Torneo di Viareggio e nel campionato di categoria.[1] Esordisce tra i professionisti nel campionato di Serie B 1994-1995 con il Verona, giocando con gli scaligeri per cinque anni, tre in cadetteria e due in massima categoria, esordendo in Serie A il 15 settembre 1996 contro il Bologna e totalizzando 126 presenze e 42 gol. Le cinque stagioni in Veneto sono inframmezzate dalle parentesi in serie cadetta al Torino, 21 presenze e 3 reti nell'annata 1996-1997, e al Pescara, 5 reti in 28 partite nell'edizione 1997-1998.

 
Cammarata e Alessandro Del Piero nelle giovanili della Juventus nella stagione 1993-1994

Nella stagione 2000-2001 passa al Cagliari, dopo aver disputato un positivo campionato con il Verona e avergli garantito la permanenza in Serie A, andando peraltro a rete contro le blasonate Juventus, Milan e Roma. Il suo acquisto da parte dei sardi è uno dei più cospicui della gestione Cellino, che lo strappa a suon di miliardi al Torino, e grandi sono la pressione e le aspettative sull'aeroplanino siculo, ma i risultati sono al di sotto delle aspettative. Con i rossoblù gioca fino a metà della stagione 2003-2004, quando in gennaio passa in prestito al Parma con cui disputa 9 gare tra campionato e Coppa UEFA. In Sardegna timbra in totale 107 presenze e 24 gol.

Torna quindi al Cagliari, salito nel frattempo in Serie A, ma durante l'estate il giocatore non viene confermato in rosa. Nella stagione 2004-2005 è a Catanzaro, dove disputa 17 partite, ma segna solo 1 gol. Va meglio la stagione successiva, con il ritorno a Pescara: infatti in 34 presenze è 7 volte tra i marcatori. Nell'annata 2006-2007 è al Taranto, in Serie C1, con cui disputa un buon campionato fatto di 28 presenze e 9 reti, guadagnandosi la riconferma per il torneo successivo dov'è titolare fin quando, nel gennaio del 2008, viene acquistato dalla Salernitana con cui conquista la promozione in Serie B.

Nella stagione 2008-2009 viene ceduto in prestito alla Pro Patria ma, dopo un girone di andata in cui non riesce a lasciare il segno, viene girato sempre in prestito alla Sambenedettese. A fine stagione torna a Salerno, rescindendo il 6 agosto il contratto con il club granata. Nell'annata 2009-2010 segna 9 gol in 23 presenze con la maglia della Pro Vasto. Il 30 agosto passa alla Renato Curi Angolana, in Serie D; con gli abruzzesi realizza 13 reti in 31 partite di campionato. Nell'annata 2011-2012 scende in Eccellenza, dove milita nelle file del Sulmona sino al ritiro avvenuto a metà stagione, per diventare allenatore della stessa compagine.

NazionaleModifica

Conta presenze nelle Under-16 e Under-18 azzurre. Debutta nell'Under-21 di Cesare Maldini il 20 dicembre 1995 contro i pari età della Bulgaria.

AllenatoreModifica

Nel corso della stagione 2011-2012 diviene allenatore del Sulmona, squadra di Eccellenza di cui era fin lì giocatore, conquistando a fine stagione la Coppa Italia di categoria. L'annata successiva passa ad allenare nel settore giovanile del Pescara; nella stagione 2015-2016 ricopre il ruolo di vice della formazione Primavera biancazzurra.[2]

Nella stagione 2017-2018 si trasferisce in Russia, guidando la formazione Under-17 del Terek Groznyj.[3] La stagione seguente approda in Oman, passando ad allenare il Muscat FC Academy.[4]

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica
Verona: 1998-1999
Salernitana: 2007-2008 (girone B)
Competizioni giovaniliModifica
Juventus: 1993-1994
Juventus: 1994

AllenatoreModifica

Competizioni regionaliModifica

Sulmona: 2011-2012

NoteModifica

  1. ^ 25 giugno 1994, Primavera tricolore, su juventus.com, 24 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2014).
  2. ^   Cammarata: "Auguro una grande stagione al Pescara, in futuro...", su YouTube, PESCARA Sport 24, 2 agosto 2016.
  3. ^ Cammarata si trasferisce in Russia per allenare, su hellaslive.it, 30 gennaio 2017.
  4. ^ Fabrizio Cammarata allenerà in Oman, su hellaslive.it, 22 agosto 2018.

BibliografiaModifica

  • Massimo Perrone (a cura di), Il libro del calcio italiano 1999/2000, Roma, Corriere dello Sport, 1999, p. 30.

Collegamenti esterniModifica