Apri il menu principale

Fabrizio Ferron

calciatore italiano
Fabrizio Ferron
Fabrizio Ferron 1991.jpg
Ferron all'Atalanta nel 1991
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 2005 - giocatore
Carriera
Giovanili
1984-1986Milan
Squadre di club1
1986-1988Sambenedettese56 (-55)
1988-1996Atalanta253 (-302)
1996-1999Sampdoria95 (-132)
1999-2000Inter4 (-5)
2000-2002Verona64 (-93)
2002-2004Como45 (-67)
2004-2005Bologna0 (-0)
2005600px vertical HEX-1C903C HEX-100F82.svg Virtus Pavullese 1 (-1)
Carriera da allenatore
2008ParmaPortieri
2010-2012ModenaPortieri
2012-2013PescaraPortieri
2013-Italia Italia U-15Portieri
2013-Italia Italia U-16Portieri
2013-Italia Italia U-17Portieri
2013-Italia Italia U-18Portieri
2013-Italia Italia U-19Portieri
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 aprile 2014

Fabrizio Ferron (Bollate, 5 settembre 1965) è un ex calciatore italiano, di ruolo portiere, preparatore dei portieri dell'Italia Under-15, Italia Under-16, Italia Under-17, Italia Under-18 e Italia Under-19.

Caratteristiche tecnicheModifica

GiocatoreModifica

Completo nel repertorio,[1] era un estremo difensore sobrio ed «essenziale»,[2] dotato di un buon senso del piazzamento[3] e di un ottimo colpo di reni;[4] nel corso degli anni 1990 si è spesso distinto come uno dei portieri dal rendimento più continuo in tutta la Serie A.[4]

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Dal 1984 al 1986 Ferron è nella rosa della Primavera del Milan, la società che lo ha cresciuto, cui cui vince la Coppa Italia Primavera nel 1984-1985 e viene nominato miglior portiere del Torneo di Viareggio 1986[5]; tuttavia non avrà mai modo di scendere in campo con la prima squadra, chiuso da Giuliano Terraneo. Dal 1986 al 1988 milita in Serie B nella Sambenedettese dove si forma nella celebre scuola dei portieri di Piero Persico. Successivamente gioca con l'Atalanta, otto stagioni e 253 presenze in campionato tra Serie A e Serie B. Con gli orobici partecipa a due edizioni della Coppa UEFA e disputa una finale di Coppa Italia nel 1996, persa contro la Fiorentina.

 
Ferron (in piedi, primo da sinistra) nella formazione Primavera del Milan nella stagione 1984-1985

La Sampdoria lo ingaggia nel 1996, giocando tre stagioni al Marassi con partecipazione alla Coppa UEFA, prima di passare all'Inter come vice di Angelo Peruzzi. Torna titolare per due stagioni nell'Hellas Verona, entrambe in serie A, per poi passare al Como dove disputa le sue ultime due stagioni da titolare (la prima in A la seconda in B).

Gioca la sua ultima stagione professionistica nel Bologna senza mai scendere in campo e l'anno successivo fa una comparsata in Eccellenza, giocando una partita con la Virtus Pavullese.

AllenatoreModifica

Dopo aver appeso i guanti al chiodo si è dato con successo alla carriera da allenatore dei portieri, prima del Parma (dall'11 marzo 2008 al 30 giugno 2008) per una stagione, poi in varie squadre dell'hinterland bolognese, per approdare infine al Modena (dal 12 luglio 2010 all'11 novembre 2011), città in cui gestisce anche una scuola calcio per giovani portieri con Nello Cusin[6]. Con quest'ultimo allena anche durante il "Camp Mitico Villa", il camp estivo per ragazzi gestito da Renato Villa, tenuto in diverse località italiane tra le quali Palau (OT), Sestola, Valledoria (SS) e Lizzano in Belvedere (BO).

Dal 2009-2010 ha svolto il ruolo di preparatore dei portieri nella società dilettantistica A.S. Visport, squadra locale del comune di Castelvetro di Modena, in provincia di Modena.

Dal 27 febbraio 2010 entra a far parte dello staff tecnico del Modena in qualità di preparatore dei portieri[7], lascia il club il 30 giugno 2010. Il 22 novembre 2012 diventa il preparatore dei portieri del Pescara Calcio a seguito dell'ingaggio della squadra abruzzese dell'allenatore Cristiano Bergodi dopo le dimissioni di Giovanni Stroppa[8], lascia il club il 3 marzo 2013.

Attualmente fa parte dello staff delle giovanili della nazionale italiana, dove svolge il ruolo di preparatore dei portieri[9].

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni giovaniliModifica

Milan: 1984-1985

NoteModifica

  1. ^ Roberto Beccantini, Professione Portiere, in La Stampa, 3 febbraio 1993, p. 29.
  2. ^ Marco Ansaldo, Sogno di mezza estate ma Luca ora ci crede, in Stampa Sera, 6 agosto 1991, p. 17.
  3. ^ Licia Granello, Lentini, l'ultimo acquisto, in la Repubblica, 18 giugno 1991, p. 39.
  4. ^ a b I migliori della Serie A 1997-98: da Bergomi a Ferron, su solocalcio.com.
  5. ^ Fabrizio Ferron, su magliarossonera.it.
  6. ^ Parla l'ex portiere Ferron:"..salvarsi non è impossibile" [collegamento interrotto], su algeri.net.
  7. ^ Staff tecnico, su modenafc.net (archiviato dall'url originale il 4 novembre 2010).
  8. ^ Pescara, Bergodi è il nuovo allenatore, su repubblica.it.
  9. ^ Ferron: “Stupito in negativo dal Verona. Questa piazza è affamata di calcio, la gente ti segue fino alla morte. I tifosi meritano di più. Della strana retrocessione a Piacenza…”, in Hellaslive.it, 9 novembre 2017. URL consultato il 9 novembre 2017.

BibliografiaModifica

  • Elio Corbani e Pietro Serina, Cent'anni di Atalanta, vol. 2, Bergamo, Sesaab, 2007, ISBN 978-88-903088-0-2.

Collegamenti esterniModifica