Apri il menu principale

Falco Accame

ammiraglio e politico italiano
Falco Accame
Falco Accame.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature VII, VIII
Gruppo
parlamentare
PSI
Collegio Genova
Incarichi parlamentari
  • Presidente della 7a Commissione (Difesa) dal 27 luglio 1976 al 26 luglio 1978
  • Componente della 7a Commissione (Difesa) dal 5 luglio 1976 al 19 giugno 1979 e dall'11 luglio 1979 all'11 luglio 1983
  • Vicepresidente della 7a Commissione (Difesa) dal 19 novembre 1980 al 15 luglio 1981
  • Componente della Commissione Parlamentare d'inchiesta e di studio sulle commesse di armi e mezzi ad uso militar e sugli approvvigionamenti dal 19 maggio 1982 all'11 luglio 1983
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico PSI
Professione Militare
Falco Accame
Dati militari
Paese servitoItalia Italia
Forza armataMarina Militare
Gradoammiraglio
voci di militari presenti su Wikipedia

Falco Accame (Firenze, 17 aprile 1925) è un ammiraglio e politico italiano.

Indice

BiografiaModifica

È stato ufficiale superiore di Marina e comandante del cacciatorpediniere Indomito fino al luglio 1975.

È stato eletto alla Camera dei deputati prima nel 1976 e poi nel 1979 tra le file del Partito Socialista Italiano.

Ha svolto l'incarico di consigliere alla Regione Liguria e al Comune di Roma ed è stato Consigliere Nazionale di Legambiente.

Attualmente è presidente della Ana-Vafaf, Associazione che tutela le famiglie dei militari deceduti in tempo di pace; con quest'associazione s'è occupato fra l'altro delle conseguenze che l'uso di armamenti contenenti uranio impoverito ha provocato sui soldati italiani nelle missioni in Libano, Iraq, Bosnia ed Erzegovina, Somalia e Kosovo[1].

È anche Presidente onorario del Centro di Iniziative per la Verità e la Giustizia - CIVG.

DocumentariModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN48038171 · ISNI (EN0000 0000 6162 2189 · SBN IT\ICCU\RAVV\056804