Famiglia francescana

ordine religioso

Con l'espressione famiglia francescana viene genericamente indicato un ordine o istituto sia religioso sia di vita apostolica o anche secolare che, canonicamente approvato dalla competente autorità della Chiesa, si rifà in modo esplicito all'esperienza di san Francesco d'Assisi seguendo una delle regole date per il Primo, il Secondo o il Terzo ordine francescano sia regolare sia secolare o anche una regola propria, come accade ad esempio per alcune comunità di nuova fondazione.

Francescani in preghiera ricevono l'apparizione di San Francesco (Beato Angelico, 1429)

Con lo stesso nome di "famiglia francescana" viene tuttavia anche indicato l'insieme di tali singole comunità, «nella loro diversità e nelle loro differenti forme»[1] In tal senso l'espressione è stata recentemente utilizzata ad esempio da papa Benedetto XVI nel Discorso ai membri della famiglia francescana partecipanti al "Capitolo delle stuoie" in occasione dell'incontro tenutosi presso il Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo il 18 aprile 2009[2].

Per quanto riguarda gli ordini più diffusi, la Compagnia di Gesù rimane l'istituto religioso col più alto numero di membri (17.676), seguito dalla Società salesiana di San Giovanni Bosco (15.573), dall'Ordine dei frati minori (14.123) e dall'Ordine dei frati minori cappuccini (10.786).[3] Però se si considera l'Ordine francescano del Primo Ordine nel complesso, arriva al primo posto col più alto numero di membri (28.719) e se si considerano tutti i frati e le monache francescane (Primo, Secondo, Terz'Ordine Regolare e Nuove Comunità nel mondo) si arriva addirittura alla cifra di 46.258.

Le singole famiglie francescaneModifica

Primo Ordine (detto anche Ordine francescano)Modifica

Secondo OrdineModifica

Terzo OrdineModifica

RegolareModifica

SecolareModifica

Nuove comunitàModifica

La famiglia francescana nel suo insiemeModifica

A livello internazionale la famiglia francescana trova una sua forma istituzionale nelle seguenti organizzazioni:

Analogamente può accadere a livello locale, ad esempio in Italia è attiva l'Unione conferenze dei ministri provinciali famiglie francescane d'Italia che però comprende solo i superiori provinciali (o equiparati) di OFM, OFMConv e OFMCap. Sempre in Italia, alla fine del XX secolo prende vita il Movimento francescano italiano (MoFra) che comprende il Movimento religiose francescane.

Comunità di ispirazione francescana in ambito non-cattolicoModifica

«C'è da ricordare, inoltre, che il carisma francescano ha dato vita, un fatto più unico che raro, a famiglie francescane in altre confessioni cristiane: francescani e clarisse anglicani, gruppi francescani indù, "amici" di san Francesco in ogni cultura e religione»[4].

Comunione anglicanaModifica

Chiesa luteranaModifica

DocumentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Conferenza della Famiglia francescana, Vivere secondo il Vangelo. Lettera in preparazione all'VIII Centenario di approvazione della Regola, 29 novembre 2006, in: Copia archiviata (PDF), su provinciapatavina.org. URL consultato il 5 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016)., pagina visitata il 5 dicembre 2011.
  2. ^ http://www.vatican.va/holy_father/benedict_xvi/speeches/2009/april/documents/hf_ben-xvi_spe_20090418_capitolo-stuoie_it.html, pagina visitata il 4 dicembre 2011.
  3. ^ I dati riflettono la situazione al 31 dicembre 2011: cfr. statistiche in Ann. Pont. 2013, pp. 1409-1466.
  4. ^ G. Bini, Presentazione della Famiglia francescana, in: http://www.ofm.org/2/min/10assisi.html Archiviato il 28 novembre 2010 in Internet Archive., pagina visitata il 5 dicembre 2011.
  5. ^ Sito ufficiale