Apri il menu principale

Fanteria di marina

StoriaModifica

La fanteria di marina spagnola è la più antica forza anfibia attuale del mondo, in quanto le sue origini risalgono al 1537[1]. In Inghilterra il 28 ottobre 1664 fu creato il reggimento di fanteria marittima del "Duca di York e Albany", dal quale originarono nel 1775 i Royal Marines.

In Italia l'assetto definitivo dei Fanti da Mar veneziani può datarsi intorno al 1550, mentre nel 1735 fu istituito nella Real Marina del Regno delle Due Sicilie. E' del 1713 il primo reparto di fanteria di marina, il reggimento "La Marina" fondato da Vittorio Amedeo II di Savoia. Nel 1815 il reggimento diventa “Brigata della Marina” sabauda del Regno di Sardegna (la Marina Sarda, che sbarcò in Sicilia)[2] partecipando nel 1848 alla Prima Guerra di Indipendenza ed alla battaglia di Lissa; successivamente formano il battaglione Real Marina, soppresso nel 1878. Nel 1915 viene costituita la Brigata Marina e nel 1917 nasce ufficialmente della Fanteria di Marina[3][1].

 
Fanti di marina italiani sbarcano a Tripoli nel 1911

Con l'industrializzazione della guerra nel XX secolo, la portata delle operazioni di sbarco è aumentata ed ha portato con sé un aumento delle probabilità di opposizione e la necessità di coordinamento dei vari elementi militari.

La Fanteria di marina o i Marine Corps sono storicamente inglobati nelle marine militari, anche se in alcuni casi, come per lo United States Marine Corps, hanno il rango di forza armata indipendente. In altri casi, come Francia e Italia, vi sono unità militari anfibie sia nell'Esercito che nella Marina.

CaratteristicheModifica

Tali reparti sono molto simili a quelli in servizio negli eserciti con la differenza di avere una particolare capacità nella lotta anfibia e litoranea, nello sbarco anfibio e nella guerra asimmetrica.

Le missioni assegnate a tale tipologia di unità militare comprendono il servizio di sicurezza a bordo di una nave da guerra, comprese le funzioni di polizia militare per evitare il rischio di ammutinamento, nonché la sicurezza di terra presso le installazioni della marina. La Fanteria di marina è inoltre impiegata per il combattimento vicino, negli abbordaggi e negli sbarchi anfibi. Offrono inoltre anche sostegno agli incursori per le operazioni di terra. Tali corpi vengono impiegati anche in operazioni militari terrestri al fianco delle forze di terra. Reparti anfibi in alcuni paesi (come Italia e Francia) sono anche inquadrati nell'esercito.

L'impiegoModifica

 
Un mezzo da sbarco dei Lagunari italiani

Il ruolo principale delle truppe di marina sta in operazioni militari nella zona del litorale: i fanti di marina operano dalle navi e sono addestrati ad assicurare il controllo dei punti chiave per circa 50 chilometri dalla costa verso l'interno[senza fonte]. Vengono distribuiti principalmente da navi da guerra con elicotteri, mezzi da sbarco, hovercraft e veicoli anfibi con alcuni elementi di forza in grado di utilizzare atterraggi con paracadute.

Oltre al loro ruolo primario, le truppe marine sono utilizzati anche in una varietà di altri ruoli navali, come le operazioni di imbarco, sicurezza della nave ed operazioni fluviali.

Nel mondoModifica

  Arabia SauditaModifica

La Royal Saudi Navy dispone di 1500 fanti di marina assegnati a due brigate da tre battaglioni ciascuno.

  ArgentinaModifica

La Fanteria di marina argentina, chiamata Infantería de Marina de la Armada de la República Argentina (IMARA) è la componente anfibia della Armada de la República Argentina mutuandone anche le insegne di grado e i simboli.

Si struttura su

  • forza anfibia di flotta: composta da un battaglione di fanteria di marina con supporto di artiglieria, difesa aerea, trasmissioni, logistica, genio e trasporti
  • forza anfibia del sud: composta da due battaglioni di fanteria di marina,
  • un battaglione operazioni fluviali,
  • le forze speciali
  • diversi battaglioni e compagnie di sicurezza.

Il 5o battaglione di fanteria di marina è noto per essere stato sconfitto da tre battaglioni britannici durante la guerra de las Malvinas

  BoliviaModifica

La Fuerza Naval Boliviana impiega forze di fanteria di marina per un totale di 2 000 effettivi.

  BrasileModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Corpo de Fuzileiros Navais.

La Marinha do Brasil impiega come propria forza anfibia il Corpo de Fuzileiros Navais. Composto dalla Divisão Anfíbia, pedina operativa del Corpo, impiega anche alcune unità di guardia d'onore e cerimoniale.

  CambogiaModifica

La Royal Cambodian Navy impiega dal 2007 una forza anfibia composta da 2 000 uomini.

  CileModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Cuerpo de Infanteria de Marina.

La Armada de Chile impiega come propria forza anfibia il Cuerpo de Infanteria de Marina, alle cui dipendenze vi sono la Brigada Anfibia Expedicionaria e la Fuerza de Protección.

Facente parte delle forze speciali con il comando subacquei, il corpo è specializzato negli assalti anfibi impiegando quattro unità dislocate sul territorio nazionale. Ogni reparto impiega propri sistemi contraerei, artiglierie e mezzi da sbarco autonomamente.

  CinaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Zhōngguó Rénmín Jiěfàngjūn Hǎijūnlùzhànduì.

La Zhōngguó Rénmín Jiěfàngjūn Hǎijūn (Marina dell'esercito popolare di liberazione) dispone di due brigate di fanteria di marina da 6 000 uomini ciascuna impiegate nei ranghi del Zhōngguó Rénmín Jiěfàngjūn Hǎijūnlùzhànduì (People's Liberation Army Navy Marine Corps)

  ColombiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Infantería de Marina Colombiana.

La Armada Nacional de Colombia impiega come forza anfibia la Infantería de Marina Colombiana composta da 24 000 uomini basata su una divisione a sua volta strutturata su una brigata da assalto anfibio e tre brigate fluviali che impiegano diversi battaglioni di fanteria di marina oltre a numerose piccole unità di sicurezza.

  CroaziaModifica

La marina militare croata dispone di 200 fanti di marina acquartierati presso Spalato, assegnati in tre compagnie divise tra Pola, Sebenico, Ploče e la 4a Brigata Guardie trasferita nel 2002 presso la marina militare come unità di fanteria di marina.

  CubaModifica

Presso la Marina de Guerra Revolucionaria cubana viene impiegato il Desembarco de Granma, piccolo battaglione anfibio.

  EcuadorModifica

La Marina militare dell'Ecuador dei suoi 5000 effettivi, ne impiega 1700 nel Cuerpo de Infanteria de Marina con il quartier generale presso Guayaquil nato il 12 novembre 1962. Organizzato su due battaglioni sicurezza dislocati uno nella zona amazzonica e l'altro sulla costa, dispone anche di un battagline commando ubicato presso le isole Galápagos.

  El SalvadorModifica

La marina militare de El Salvador dispone di due "Batallon de Infanteria de Marina" (battaglioni di fanteria di marina) consistenti di 600 uomini cui vanno aggiunti 300 uomini delle forze speciali. I due battaglioni sono dislocati a La Unión e Usulután.

  EgittoModifica

La 111a Brigata meccanizzata indipendente (già 130a Brigata anfibia dell'Esercito egiziano può condurre operazioni di assalto anfibio, esiste inoltre il 153o Gruppo Commando con tre battaglioni commando (515, 616, 818) composti da 12 compagnie commando.

  FinlandiaModifica

La Marina militare finlandese impiega tra le proprie fila la Uudenmaan Prikaati, conosciuta in svedese come Nylands Brigad, unità di fanteria di marina basata presso Ekenäs comprendente anche le forze speciali (cacciatori costieri). La principale caratteristica del reparto è di utilizzare la lingua svedese.

  FranciaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Force maritime des fusiliers marins et commandos, Fusilier marin, Commando marin e Troupes de Marine.

In Francia sia l'Armée de terre che la Marine nationale impiegano unità di fanteria di marina.

  • Le Troupes de Marine nate nel 1622 con nome ufficiale di compagnies ordinaires de la mer, su iniziativa del cardinale Richelieu, sono note principalmente per il servizio prestato nelle colonie africane, contribuendo alla nascita e al consolidamento dell'impero coloniale francese nel XIX e nel XX secolo diventando le principali forze militari francesi d'oltremare.

Sono attualmente attivi nell'Armée de terre i seguenti reparti di fanteria di marina:

  • La 9e brigade légère blindée de marine (9a Brigata blindata di marina) composta da:
    • 1er Régiment d'Infanterie de Marine - 1er RIMa (Reggimento di fanteria di marina) di stanza ad Angoulême.
    • Régiment d'Infanterie Chars de Marine - RICM (Reggimento carri di marina) di stanza a Poitiers.
    • 2e régiment d'infanterie de marine - 2e RIMa (Reggimento di fanteria di marina) di stanza a Champagné.
    • 3e Régiment d'Infanterie de Marine - 3e RIMa (Reggimento di fanteria di marina) di stanza a Vannes.
    • 11e Régiment d'Artillerie de Marine - 11e RAMa (Reggimento di artiglieria di marina) di stanza a St. Aubin du Cormier.
  • Reparti di Troupes de marine inquadrati in altre brigate dell'Armée.
    • 1er Régiment d'Artillerie de Marine - 1er RAMa (Reggimento di artiglieria di marina) di stanza a Laon e inquadrato nella 2e Brigade Blindée.
    • 21e Régiment d'Infanterie de Marine - 21e RIMa (Reggimento di fanteria di marina) di stanza a Fréjus e 3e Régiment d'Artillerie de Marine - 3e RAMa (Reggimento di artiglieria di marina) di stanza a Canjuers inquadrati nella 6e Brigade Légère Blindée.
    • 3e Régiment Parachutiste d'Infanterie de Marine - 3e RPIMa (Reggimento paracadutisti di marina) di stanza a Carcassonne e 8e Régiment Parachutiste d'Infanterie de Marine - 8e RPIMa (Reggimento paracadutisti di marina) di stanza a Castres inquadrati nella 11ème Brigade Parachutiste.
    • 1er Régiment Parachutiste d'Infanterie de Marine - 1er RPIMa (Reggimento paracadutisti di marina delle forze speciali) di stanza a Bayonne e inquadrato nella Brigade des forces spéciales di Pau.

Nei territori della Francia d'oltremare:

  • 6e Bataillon d'Infanterie de Marine - 6e BIMa inquadrato nella forces françaises du Gabon, di stanza a Libreville in Gabon
  • 23e Bataillon d'Infanterie de Marine - 23e BIMa inquadrato nella forces françaises du Cap-Vert, acquartierata a Dakar in Senegal
  • 43e Bataillon d'Infanterie de Marine - 43e BIMa inquadrato nella forces françaises de Côte d'Ivoire, acquartierata ad Abidjan in Costa d'Avorio
  • 9e Régiment d'Infanterie de Marine - 9e RIMa inquadrato nelle forces armées de Guyane, di stanza a Guienna, nella Guyana francese
  • 41e Bataillon d'Infanterie de Marine - 41e BIMa inquadrato nelle forces armées des Antilles e di stanza a Guadalupa e il 33e Régiment d'Infanterie de Marine - 33e RIMa di stanza a Martinica
  • 2e Régiment Parachutiste d'Infanterie de Marine - 2e RPIMa inquadrato nelle forces armées du sud de la zone océan Indien
  • Régiment d'Infanterie de Marine du Pacifique Nouvelle Calédonie - RIMaP-NC inquadrato nelle forces armées de Nouvelle-Calédonie
  • Régiment d'Infanterie de Marine du Pacifique–Polynésie - RIMaP-P inquadrato nelle forces armées de Polynésie française

La Marine nationale francese dispone per le operazioni anfibie della Force maritime des fusiliers marins et commandos conosciuta anche come FORFUSCO che inquadra circa 2500 uomini, divisi tra i Commando marine che fungono da forze speciali e i Fusilier marin composto da due battaglioni su sette compagnie con un totale di circa 1800 effettivi impiegati principalmente nella sicurezza del naviglio e delle basi di terra.

  GermaniaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Kommando Spezialkräfte Marine, Spezialisierte Einsatzkräfte Marine e Marineschutzkräfte.

La Deutsche Marine dispone di due diversi assetti anfibi:

  GreciaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: 32 Taxiarhia Pezonavton "Moravas" ed Ellinikós Stratós Xirás.

L'Ellinikós Stratós Xirás (Esercito greco) dispone per compiti anfibi della 32 Taxiarhia Pezonavton "Moravas" (EL) (32a Brigata fanteria di marina) basata a Volos e composta da cinque battaglioni. La sua costituzione risale al 1919.

  HondurasModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Batallón de Infantería de Marina (Honduras).

La Fuerza Naval de Honduras dispone dal 1982 dispone di circa 600 fanti di marina inquadrati nel Batallón de Infantería de Marina.

  IndiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: MARCOS (India).

  IndonesiaModifica

La Tentara Nasional Indonesia Angkatan Laut (marina militare dell'Indonesia) dispone dal 1945 del Korps Marinir, composto da tre brigate anfibie.

IranModifica

La Guardia Rivoluzionaria dispone di tre o quattro battaglioni di fanteria di marina, per un totale di circa 5000 uomini.

IraqModifica

IsraeleModifica

  ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Forza di Proiezione dal Mare.

L'Italia dispone di diversi reparti anfibi della Marina e di uno dell'Esercito. Le diverse unità dal punto di vista operativo sono integrate nella componente interforze Forza di Proiezione dal Mare. È al comando dell'Ammiraglio comandante la brigata San Marco.

  MessicoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Infanteria de marina (Mexico).

La Armada de Mexico impiega come reparto anfibio la Infanteria de marina fondata nel 1822 che conta su di un totale di 15000 uomini.

  MaroccoModifica

La Marine royale dispone di una forza di fanteria di marina responsabile della sicurezza delle unità navali e dei porti.

  Paesi BassiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Korps Mariniers.

La Koninklijke Marine impiega per i compiti di fanteria di marina il Korps Mariniers, brigata strutturata su quattro battaglioni, fondata nel 1665 dispone di una prontezza di impiego molto alta che le permette di essere rischierata in qualsiasi teatro operativo entro le 48 ore dalla chiamata. Il reparto ha un rapporto di collaborazione con gli omologhi britannici del Royal Marines.

  NorvegiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Kystjegerkommandoen.

La Kongelige Norske Sjøforsvaret (Marina reale norvegese) impiega per i compiti di fanteria di marina il Kystjegerkommandoen, impiegato inoltre con funzioni ISTAR, costituito nel 2001 ha ottenuto la piena capacità nel 2005 ed acquartierata ad Harstad.

  PakistanModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Pakistan Marines e Special Service Group Navy.

La Pakistani Behria dispone di due diversi assetti anfibi:

  ParaguayModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Cuerpo de Fuzilieros Navale (Paraguay).

La Armada Paraguaya dispone per le operazioni anfibie del Cuerpo de Fuzilieros Navale, unità livello battaglione composta da quattro compagnie di fucilieri.

  PerùModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Infantería de Marina del Perú.

La Marina de Guerra del Perú impiega per compiti anfibi la Infantería de Marina del Perú strutturata su una brigata con tre battaglioni e diverse unità di sicurezza locale alle sue dipendenze, con una forza effettiva di 3000 uomini.

  FilippineModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Hukbong Kawal Pandagat ng Pilipinas.

La Hukbong Kawal Pandagat ng Pilipinas è la componente anfibia della Hukbong Dagat ng Pilipinas (marina militare filippina) con 9000 uomini assegnati suddivisi in tre brigate.

  PoloniaModifica

La Marynarka Wojenna impiega delle unità di fanteria di marina per la difesa portuale e costiera.

  RomaniaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Batalionul 307 Infanterie Marină.

Il Batalionul 307 Infanterie Marină è la componente anfibia della Forțele Navale Române che ha capacità simili a quelle possedute dagli U.S.M.C. Reconnaissance Battalions con i quali sono organizzate diverse esercitazioni congiunte.

  RussiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Morskaya Pekhota.

La Morskaya Pekhota è la componente anfibia della Voenno Morskoj Flot Rossijskoj Federacii. Costituita nel 1705 tale reparto dispone di 12000 effettivi dislocati presso la Flotta del Pacifico, la Flotta del Baltico, la Flotta del Nord, la Flotta del Mar Nero, la Flotta del Caspio e il comando autonomo di Mosca.

  SudafricaModifica

Il South African Navy ha recentemente attivato il Rapid Reaction Squadron, unità anfibia ad alta prontezza operativa composta da due compagnie che dovrà in futuro diventare battaglione. Nelle operazioni di peacekeeping il reparto è impiegato come rinforzo alle unità del South African Army

  SpagnaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Infantería de Marina.

La Infantería de Marina, componente anfibia della Armada Española, è la più antica fanteria del mare della storia ancora in servizio, in quanto costituita nel 27 febbraio 1537 da Carlo I. Attualmente ha un organigramma di livello Brigata dal quale dipendono due battaglioni di fanteria, un battaglione meccanizzato, un battaglione di artiglieria, un battaglione di forze speciali, un battaglione misto e i supporti.

  SveziaModifica

La Svenska Marinen ha sotto il proprio comando l'amfibiekåren Svenska, battaglione anfibio capace di combattere in più scenari operativi e caratterizzato dall'uso del basco verde come copricapo.

  TurchiaModifica

La Türk Deniz Kuvvetleri dispone di diversi assetti di fanteria di marina, così suddivisi:

  • Amfibi Deniz Piyade Tugayı (Brigata anfibia) che inquadra 6000 uomini divisi in tre battaglioni anfibi, un battaglione carri, un battaglione di artiglieria, un battaglione di supporto e altre unità di sostegno.
  • Su Altı Taarruz è una unità di forze speciali specializzata negli assalti anfibi e nella intelligence
  • Su Alti Savunma è una unità di forze speciali specializzata nella difesa costiera e nello sminamento.

  UcrainaModifica

La Viys'kovo-Morsky Syly Ukrayiny dispone dal 1992 della Морська піхота, unità di fanteria di marina sovietica riconfigurata dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica.

  Regno UnitoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Royal Marines.

La Royal Navy, dal 1664, per i compiti anfibi dispone dei Royal Marines (RM) addestrati anche per la guerra di montagna ed in zone artiche. Il corpo dispone di 7500 effettivi, principalmente riuniti nella 3 Commando Brigade.

  Stati UnitiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: United States Marine Corps.

Gli Stati Uniti dispongono della più numerosa e importante fanteria di marina, con un totale di 203.000 effettivi, più circa 40.000 riservisti noto come United States Marine Corps o semplicemente Marine Corps. Tale corpo è impiegato intensivamente nella proiezione di potenza come forza di spedizione. Il corpo pur dipendendo dal Department of the Navy ha una propria struttura autonoma. Ma anche l'Esercito Americano (U.S. ARMY) ha reparti addestrati allo sbarco anfibio: i Rangers sono le unità scelte dell'esercito americano che, oltre ad essere unità Paracadutiste di Fanteria Elite, sono anche abilitate allo sbarco e furono impiegate negli sbarchi in Francia ed Italia durante la seconda guerra mondiale.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Handbook for Marine NCOs Autors: Kenneth W. Estes, Robert Debs Heinl, Naval Institute Press, 1995 ISBN 1557502382
  2. ^ Domenico Carro, Vox Navalis, 2015, Roma Aeterna, pagina 107
  3. ^ Pier Paolo Cervone, Thaon di Revel Il Grande Ammiraglio, Milano, Ugo Mursia Editore s.r.l., 2019, p. 87.

BibliografiaModifica

Fabio Sorini, Dai fanti da mar alla forza di proiezione dal mare, 2008, Chiaramonte editore

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4168898-3