Apri il menu principale
Fate for Breakfast
ArtistaArt Garfunkel
Tipo albumStudio
Pubblicazionemarzo 1979
pubblicato negli Stati Uniti
Durata35:33 (LP versione U.S.A.)
38:59 (LP versione Regno Unito e Europa)
Dischi1 / 1
Tracce10 / 11
GenereSoft rock
Adult contemporary music
EtichettaColumbia Records (JC 35780)
ProduttoreLouie Shelton (eccetto brano: Bright Eyes)
Mike Batt (solo brano: Bright Eyes)
RegistrazioneHollywood al The Sound Factory
Londra al Air Recording Studio
New York al A&R Recording Studios e al The Hit Factory
San Fernando al Dawnbreaker Studio
FormatiLP
NoteLa pubblicazione europea dell'album comprendeva un brano in più
Certificazioni
Dischi d'oroStati Uniti Stati Uniti (1)[1]
(vendite: 500 000)
Dischi di platinoStati Uniti Stati Uniti (1)[2]
(vendite: 1 000 000)
Art Garfunkel - cronologia
Album precedente
(1978)
Album successivo
(1981)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 2/5 stelle[3]
The New Rolling Stone Album Guide 2/5 stelle[4]
Sputnikmusic 3.0 (Good)[5]
Dizionario del Pop-Rock 2/5 stelle[6]

Fate for Breakfast è il quarto album discografico da solista del cantante Art Garfunkel (membro del duo Simon & Garfunkel), pubblicato nel marzo del 1979[7]

Esistono sei copertine differenti dell'LP[8]

Indice

TracceModifica

LP (Versione U.S.A.)Modifica

Lato A
  1. In a Little While (I'll Be on My Way) – 3:27 (Dennis Belfield)
  2. Since I Don't Have You – 3:38 (Jimmy Beaumont, Janet Vogel, Wally Lester, Jackie Taylor, Joe Verscharen, Joseph Rock, Lennie Martin)
  3. And I Know – 3:41 (Michael Sembello, David Batteau)
  4. Sail on a Rainbow – 3:45 (Stephen Bishop)
  5. Miss You Nights – 3:45 (Dave Townsend)
Lato B
  1. Finally Found a Reason – 2:38 (Michael Sembello, David Batteau, Rick Bell, Craig Bickhardt)
  2. Beyond the Tears – 3:51 (Bob Gundry, Jeffrey Comanor)
  3. Oh How Happy – 2:38 (Charles Hatcher)
  4. When Someone Doesn't Want You – 3:32 (Jeffrey Staton)
  5. Take Me Away – 4:38 (Lance Gullickson, Grant Gullickson)

[9]

LP (Versione Regno Unito ed Europa)Modifica

Lato A
  1. In a Little While (I'll Be on My Way) – 3:27 (Dennis Belfield)
  2. Since I Don't Have You – 3:38 (Jimmy Beaumont, Janet Vogel, Wally Lester, Jackie Taylor, Joe Verscharen, Joseph Rock, Lennie Martin)
  3. And I Know – 3:41 (Michael Sembello, David Batteau)
  4. Sail on a Rainbow – 3:45 (Stephen Bishop)
  5. Miss You Nights – 3:45 (Dave Townsend)
Lato B
  1. Bright Eyes – 4:00 (Mike Batt)
  2. Finally Found a Reason – 2:38 (Michael Sembello, David Batteau, Rick Bell, Craig Bickhardt)
  3. Beyond the Tears – 3:51 (Bob Gundry, Jeffrey Comanor)
  4. Oh How Happy – 2:38 (Charles Hatcher)
  5. When Someone Doesn't Want You – 3:32 (Jeffrey Staton)
  6. Take Me Away – 4:04 (Lance Gullickson, Grant Gullickson)

[10]

MusicistiModifica

In a Little While (I'll Be on My Way)

Since I Don't Have You

  • Art Garfunkel - voce solista, armonie vocali
  • Hugh McCracken - chitarra elettrica
  • Louie Shelton - chitarra elettrica
  • Richard Tee - pianoforte elettrico
  • Michael Brecker - sassofono tenore
  • Neil Jason - basso
  • Steve Gadd - batteria
  • Crusher Bennett - percussioni
  • Rob Mounsey - arrangiamento strumenti ad arco

And I Know

  • Art Garfunkel - voce solista, armonie vocali
  • Louie Shelton - chitarra elettrica
  • Larry Rolando - chitarra elettrica
  • Rob Mounsey - rhodes, pianoforte elettrico, sintetizzatore
  • Dennis Belfield - basso
  • Michael Baird - batteria
  • Leah Kunkel - accompagnamento vocale-cori
  • Billy Alessi - accompagnamento vocale-cori
  • Bobby Alessi - accompagnamento vocale-cori
  • Gene Page - arrangiamento base del brano

Sail on a Rainbow

  • Art Garfunkel - voce solista, armonie vocali
  • Louie Shelton - chitarra elettrica
  • Larry Rolando - chitarra acustica
  • Rob Mounsey - rhodes, sintetizzatore
  • Tom Scott - sassofono tenore
  • Dennis Belfield - basso
  • Michael Baird - batteria
  • Steve Forman - percussioni
  • Leah Kunkel - accompagnamento vocale-cori
  • Penny Nichols - accompagnamento vocale-cori

Miss You Nights

Bright Eyes

  • Art Garfunkel - voce, armonie vocali
  • Chris Spedding - chitarra acustica
  • Roland Harker - liuto
  • Mike Batt - tastiere
  • Edwin Roxburgh - oboe
  • Les Hurdle - basso
  • Roy Morgan - batteria
  • Ray Cooper - percussioni
  • Mike Batt - produttore[11]

Finally Found a Reason

  • Art Garfunkel - voce, armonie vocali
  • Louie Shelton - chitarra acustica, accompagnamento vocale-cori
  • Rob Mounsey - rhodes
  • Dennis Belfield - basso
  • Michael Baird - batteria
  • Stephen Bishop - accompagnamento vocale-cori
  • Leah Kunkel - accompagnamento vocale-cori
  • Penny Nichols - accompagnamento vocale-cori

Beyond the Tears

  • Art Garfunkel - voce, armonie vocali
  • Rob Mounsey - pianoforte acustico, rhodes, clavinet
  • Louie Shelton - chitarra elettrica
  • Lee Ritenour - chitarra elettrica
  • Larry Rolando - chitarra elettrica
  • Dennis Belfield - basso
  • Michael Baird - batteria
  • Alan Estes - percussioni
  • Gene Page - arrangiamento base
  • Del Newman - arrangiamento strumenti ad arco

Oh How Happy

  • Art Garfunkel - voce, armonie vocali
  • Rob Mounsey - rhodes
  • Louie Shelton - chitarra elettrica
  • Larry Rolando - chitarra elettrica
  • Dennis Belfield - basso
  • Michael Baird - batteria
  • James Gilstrap - accompagnamento vocale-cori
  • Carolyn Dennis - accompagnamento vocale-cori
  • Maxine Anderson - accompagnamento vocale-cori
  • Tom Scott - arrangiamento strumenti a fiato

When Someone Doesn't Want You

  • Art Garfunkel - voce, armonie vocali
  • Richard Tee - pianoforte elettrico
  • Jeffrey Staton - chitarra acustica, accompagnamento vocale-cori
  • Hugh McCracken - chitarra elettrica
  • Michael Brecker - sassofono tenore
  • Rob Mounsey - sintetizzatore Oberheim
  • Neil Jason - basso
  • Steve Gadd - batteria
  • Crusher Bennett - percussioni

Take Me Away

  • Art Garfunkel - voce, armonie vocali
  • Larry Rolando - chitarra acustica
  • Louie Shelton - chitarra elettrica
  • Rob Mounsey - pianoforte acustico, rhodes, clavinet, sintetizzatore
  • Dennis Belfield - basso
  • Michael Baird - batteria
  • Billy Alessi - accompagnamento vocale-cori
  • Bobby Alessi - accompagnamento vocale-cori
  • Leah Kunkel - accompagnamento vocale-cori
  • Penny Nichols - accompagnamento vocale-cori
  • Del Newman - arrangiamento strumenti ad arco
Note aggiuntive
  • Louie Shelton - produttore
  • Basi musicali dei brani (eccetto: Since I Don't Have You e When Someone Doesn't Want You) registrati al The Sound Factory di Hollywood, California
  • Joseph Bogan - ingegnere delle registrazioni (The Sound Factory)
  • George Yabarra, Butch Lynch e Joe Romersa - assistenti ingegnere delle registrazioni (The Sound Factory)
  • Parti vocali dei brani (eccetto: Since I Don't Have You e When Someone Doesn't Want You) registrati al Air Recording Studio di Londra, Inghilterra
  • Michael Stavrou - ingegnere delle registrazioni (Air Recording Studio)
  • David Wooley - assistente ingegnere delle registrazioni (Air Recording Studio)
  • Mixaggio effettuato al A&R Recording Studios di New York City, New York
  • Elliot Scheiner - ingegnere del mixaggio (A&R Recording Studios)
  • K.C. Green - assistente ingegnere del mixaggio (A&R Recording Studios)
  • Ed Rakowitz - ingegnere sovraincisioni (A&R Recording Studios)
  • Strumenti a fiato registrati al Kendun Recorders di Burbank, California
  • Bob Bullock - ingegnere delle registrazioni (sovraincisioni, Kendun Recorders)
  • Jim Sintetos - assistente ingegnere delle registrazioni (sovraincisioni, Kendun Recorders)
  • Strumenti ad arco registrati al Air Recording Studio di Londra, Inghilterra
  • Michael Stavrou - ingegnere delle registrazioni (Air Recording Studio)
  • David Wooley - assistente ingegnere delle registrazioni (Air Recording Studio)
  • Cori nel brano And I Know, registrato al Dawnbreaker Studio di San Fernando, California
  • Joseph Bogan - ingegnere delle registrazioni (Dawnbreaker Studio)
  • Tom Cummings - assistente ingegnere delle registrazioni (Dawnbreaker Studio)
  • Basi musicali dei brani: Since I Don't Have You e When Someone Doesn't Want You, registrati al A&R Recording Studios
  • Elliot Scheiner - ingegnere delle registrazioni (A&R Recording Studios)
  • Tom Gretl - assistente ingegnere delle registrazioni
  • Parti vocali dei brani: Since I Don't Have You e When Doesn't Want You, registrati al The Hit Factory
  • Jon Smith - ingegnere delle registrazioni (The Hit Factory)
  • Brani: Since I Don't Have You e When Someone Doesn't Want You, mixati al Automated Recording Studio
  • Elliott Scheiner - ingegnere del mixaggio (Automated Recording Studio)
  • Marti Robertson e Leslie Mona - assistenti ingegnere del mixaggio (Automated Recording Studio)
  • Sovraincisioni strumenti ad arco nel brano Since I Don't Have You, registrati al The Hit Factory
  • Ed Sprigg - ingegnere delle registrazioni (sovraincisioni al The Hit Factory)
  • Jon Smith - assistente ingegnere delle registrazioni (sovraincisioni al The Hit Factory)
  • Sovraincisioni strumenti a percussione nei brani: Since I Don't Have You e When Someone Doesn't Want You, registrati al The Hit Factory
  • Ed Sprigg - ingegnere delle registrazioni (sovraincisioni al The Hit Factory)
  • Jon Smith - assistente ingegnere delle registrazioni (sovraincisioni al The Hit Factory)
  • John Berg - design album originale
  • Edie Baskin - fotografie
  • Franne Lee - photo stylist
  • Ringraziamento speciale a: Harvey's Chelsea Restaurant[9]

ClassificaModifica

Album

Anno Classifica Posizione
raggiunta
1979 Billboard 200   67[12]
1979 Official Albums Chart   2[13]

Singoli

Anno Titolo del brano Classifica Posizione
raggiunta
1979 Since I Don't Have You Billboard Hot 100   53[14]
1979 Since I Don't Have You Adult Contemporary   5[15]
1979 In a Little While (I'll Be on My Way) Adult Contemporary   12[16]
1979 Bright Eyes Adult Contemporary   29[17]
1979 Bright Eyes Official Singles Chart   1[18]
1979 Since I Don't Have You Official Singles Chart   38[19]

NoteModifica

  1. ^ https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=Art+Garfunkel#search_section
  2. ^ https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=Art+Garfunkel#search_section
  3. ^ (EN) Fate for Breakfast, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 7 luglio 2018.  
  4. ^ Nathan Brackett e David Hoard, The New Rolling Stone Album Guide, Fireside, 2004, p. 324.
  5. ^ (EN) Art Garfunkel Fate for Breakfast, su sputnikmusic.com.
  6. ^ Enzo Gentile e Alberto Tonti, Dizionario del Pop-Rock, Baldini & Castoldi, 1999, p. 397.
  7. ^ (EN) Billboard, New York, Lee Zhito, 24 marzo 1979, p. 98, https://www.americanradiohistory.com/Archive-Billboard/70s/1979/Billboard%201979-03-24.pdf. URL consultato il 7 luglio 2018.
  8. ^ Art Garfunkel 'Fate for Breakfast', su roboud56.wordpress.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  9. ^ a b Note di copertina di Fate for Breakfast, Art Garfunkel, Columbia Records, JC 35780, 1979.
  10. ^ Note di copertina di Fate for Breakfast, Art Garfunkel, CBS Records, S CBS 86082, 1979.
  11. ^ Art Garfunkel - Mike Batt - Chris Spedding, su chrisspedding.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  12. ^ Art Garfunkel Fate for Breakfast Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  13. ^ Fate for Breakfast - Full Official Chart History, su officialcharts.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  14. ^ Art Garfunkel Since I Don't Have You Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  15. ^ Art Garfunkel Since I Don't Have You Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  16. ^ Art Garfunkel In a Little While (I'll Be on My Way) Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  17. ^ Art Garfunkel Bright Eyes Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  18. ^ Bright Eyes - Full Official Chart History, su officialcharts.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  19. ^ Since I Don't Have You - Full Official Chart History, su officialcharts.com. URL consultato il 7 luglio 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock