Apri il menu principale

Fatih Terim

allenatore di calcio ed ex calciatore turco
Fatih Terim
AUT vs. TUR 2016-03-29 (171).jpg
Terim nel 2016
Nazionalità Turchia Turchia
Altezza 172 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Galatasaray
Ritirato 1985 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1969-1974Adana Demirspor ? (?)
1974-1985Galatasaray 407 (27)
Nazionale
1971Turchia Turchia U-18 2 (0)
1973-1975 Turchia Turchia U-21 10 (1)
1975-1984Turchia Turchia 51 (2)[1]
Carriera da allenatore
1987-1989 Ankaragücü
1989-1990 Göztepe
1990-1993Turchia Turchia Vice
1990-1993 Turchia Turchia U-21
1993-1996 Turchia Turchia
1996-2000 Galatasaray
2000-2001 Fiorentina DT[2]
2001 Milan DT[2]
2002-2004Galatasaray
2005-2009Turchia Turchia
2011-2013Galatasaray
2013-2017Turchia Turchia
2017- Galatasaray
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Austria-Svizzera 2008
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 dicembre 2017

Fatih Terim (Adana, 4 settembre 1953) è un allenatore di calcio ed ex calciatore turco, di ruolo difensore, tecnico del Galatasaray.

Ha legato il suo nome al Galatasaray, di cui è stato una bandiera da calciatore e allenatore per diversi anni. Soprannominato Imperatore,[3] è il tecnico turco più vincente della storia,[3] avendo ottenuto alla guida del Galatasaray 8 campionati (1997, 1998, 1999, 2000, 2012, 2013, 2018 e 2019), 3 Coppe di Turchia (1999, 2000 e 2019), 4 Supercoppe di Turchia (1996, 1997, 2012 e 2013) e la Coppa UEFA 1999-2000, primo titolo internazionale per un club turco. Ha allenato in Italia, con parentesi più sfortunate, alla Fiorentina e al Milan.[3] Da CT della Turchia ha partecipato a 3 Europei (1996, 2008 e 2016), arrivando fino alla semifinale persa con la Germania nel 2008.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Terim ha iniziato a giocare nel 1969 con l'Adana Demirspor Kulübü. A causa delle sue difficili condizioni economiche, all'epoca è stato l'unico giocatore a ricevere riservatamente dalla sua squadra 150 lire turche.[4] Dopo tre anni è diventato capitano della squadra. Il giorno della prima partita con la fascia al braccio, Terim era così euforico al punto che, dopo aver caricato la squadra, si diresse verso il campo così velocemente che nessuno dei compagni riuscì a stargli dietro.[5] Con l'Adana Demirspor ha conquistato la promozione in Türkiye 1.Lig nel 1973. In quel periodo Terim ha ricoperto il ruolo di attaccante, attirando l'attenzione di diverse grandi squadre.

Nel 1974 si è trasferito al Galatasaray in cui è rimasto fino al 1985, disputando 407 partite e realizzando 27 gol.

NazionaleModifica

Terim è stato convocato per 51 volte nella Nazionale turca, capitanandola in 35 occasioni, e ha segnato 2 gol. Ha esordito il 30 aprile 1975 in Svizzera-Turchia 1-1 e ha realizzato la prima rete con la maglia della Turchia il 18 marzo 1979 al 56º minuto di Turchia-Malta, fissando il risultato sul 2-1.

AllenatoreModifica

IniziModifica

Dopo essersi ritirato dal calcio giocato, Terim ha intrapreso la carriera di allenatore.

Nel 1987 è stato ingaggiato dall'Ankaragücü, dove è rimasto per 18 mesi. In seguito è passato al Göztepe per un anno.

Nazionale turca Under-21 e Nazionale maggioreModifica

Nel 1990 è stato scelto da Piontek come suo assistente nella Nazionale turca e contemporaneamente come allenatore della Nazionale Under-21.

Dopo tre anni alla guida dell'Under-21 è stato nominato commissario tecnico della Nazionale maggiore nel 1993 . La Nazionale turca sotto la guida di Terim riuscì a qualificarsi per l'Europeo 1996, prima partecipazione a una fase finale di un Europeo nella storia della Turchia. Nella fase finale, tuttavia, la Turchia perse tutte e tre le partite senza segnare alcun gol.

GalatasarayModifica

In seguito all'esperienza con la Nazionale, passò sulla panchina del Galatasaray.[3] Negli anni successivi divenne il tecnico più vincente nella storia del club, vincendo quattro campionati e due coppe nazionali consecutive.[3] A nobilitare il suo operato fu inoltre il successo in Coppa UEFA nel 1999-00, conseguito contro l'Arsenal di Wenger.[6]

L'esperienza italiana: Fiorentina e MilanModifica

Nell'estate 2000 firmò con la Fiorentina.[7][8] Dopo un avvio positivo, nei primi mesi del 2001 entrò in conflitto — complice il difficile scenario economico in cui versava la società — col presidente Cecchi Gori e decise per le dimissioni.[9][10]

Ancor prima della conclusione del campionato si accordò con il Milan[11], dove sostituì Alberto Zaccheroni.[12] L'inizio del torneo fu caratterizzato da risultati altalenanti per i rossoneri[13], spingendo la dirigenza ad esonerarlo nel novembre 2001.[14]

Primo ritorno al GalatasarayModifica

Un semestre dopo l'avventura in Italia, fece ritorno al Galatasaray.[3] La seconda esperienza non si rivelò tuttavia proficua quanto la prima e, senza alcun risultato di rilievo ottenuto, Terim si dimise nel marzo 2004 a seguito dell'eliminazione in Coppa UEFA contro il Villarreal: a sostituirlo fu il romeno Gheorghe Hagi.[15][16][17]

Primo ritorno alla TurchiaModifica

Dopo essersi dimesso dal Galatasaray alcune squadre di Serie A hanno provato ad ingaggiarlo senza successo.

Nell'estate del 2005 è stato nuovamente chiamato a ricoprire il ruolo di CT della Turchia.

La Turchia di Terim ha concluso il girone eliminatorio di qualificazione ai Mondiali 2006 al secondo posto dietro l'Ucraina. Ha poi fallito la qualificazione ai Mondiali 2006 perdendo il doppio spareggio con la Svizzera: 2-0 per gli svizzeri a Berna e 4-2 per i turchi a Istanbul, partita conclusasi in rissa.[18]

Nel dicembre 2007 lo stipendio di Terim è stato oggetto di una discussione del parlamento turco. Sırrı Sakık, membro del DTP, ha riferito che il salario di Terim era 130.000 nuove lire turche (circa 103.500 dollari), ossia 130 volte l'ingaggio minimo. Murat Başesgioğlu ha risposto che lo stipendio di Terim poteva essere discusso, ma farlo in parlamento avrebbe potuto danneggiare la Nazionale.[19]

Il 21 novembre 2007 la Turchia si è qualificata per la fase finale dell'Europeo 2008, concludendo il proprio girone alle spalle della Grecia. La Turchia è stata inserita nel girone di Svizzera, Repubblica Ceca e Portogallo. Alla prima partita la Turchia ha perso per 2-0 contro il Portogallo, mentre nella seconda ha sconfitto la Svizzera per 2-1. Nella terza giornata ha sconfitto la Repubblica Ceca per 3-2 , dopo essere stati sotto 2-0, qualificandosi per i quarti di finale. Nei quarti ha incontrato la Croazia, battuta per 3-1 ai rigori dopo lo 0-0 del tempi regolamentari e l'1-1 dei supplementari. In semifinale la Turchia, rimasta con pochi giocatori a causa di squalifiche e infortuni,[20] ha incontrato la Germania perdendo per 3-2 solo nel recupero.[21]

Dopo la fine di Euro 2008 ha rinnovato il contratto con la Federcalcio turca fino al 2012. Nell'ottobre 2009, la sua nazionale incappa in una sconfitta nella partita-chiave di qualificazione contro il Belgio, la Turchia quindi non riesce a qualificarsi per i Mondiali di calcio 2010. Il 13 ottobre 2009 Terim rassegna le dimissioni, accettate dalla Federazione turca.[22]

Secondo ritorno al GalatasarayModifica

Il 20 maggio 2011 torna ad allenare il Galatasaray. Con una rosa formata da giocatori che non hanno mai giocato tra loro in passato, vince lo scudetto turco nei play-off introdotti nel medesimo anno sotto il nome di Super Final che prevede il dimezzamento dei punti ottenuti alle prime quattro classificate alla fine della stagione e che giocheranno tra di loro con un'andata e un ritorno per un totale di sei partite, dopo le quali il vincitore sarà la squadra che otterrà il miglior piazzamento alla fine della super finale. In questo modo ha battuto anche il record di vittorie come allenatore a capo del Galatasaray.[23] Ora dovrà scontare la squalifica di nove giornate a causa degli insulti verso l'arbitro. Con lui il Galatasaray ha vinto il suo diciannovesimo trofeo. Il 24 settembre 2013 viene esonerato dall'incarico di allenatore della società turca.

Secondo ritorno alla TurchiaModifica

Il 23 agosto 2013 viene ufficializzata la sua nomina di CT della Nazionale turca, che guida fino a giugno del 2017; gli subentra il 2 agosto dello stesso anno Mircea Lucescu. In questa occasione si è qualificato a Euro 2016, ma in entrambi i casi non è riuscito a riportare la Turchia (nel 2014 e nel 2018 precisamente) ai Mondiali.

Terzo ritorno al GalatasarayModifica

Il 21 dicembre 2017 viene ufficializzato il suo ritorno come tecnico al Galatasaray, subentrando all'esonerato Igor Tudor. Nella stagione 2018-2019 centra il double nazionale vincendo campionato e coppa di Turchia, merito di una ottima seconda parte di campionato:[3] il Galatasaray non otteneva la doppietta dal 2000,[3] sempre con Terim in panchina.[3]

StatisticheModifica

AllenatoreModifica

ClubModifica

Statistiche aggiornate al 25 maggio 2019. In grassetto le competizioni vinte.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale Vittorie % Piazzamento
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
1987-1988   Ankaragücü T.1L 38 11 13 14 TK 8 5 2 1 46 16 15 15 34,78 13º
1988-1989 T.1L 36 17 9 10 TK 4 2 0 2 42 19 9 12 45,24
Totale Ankaragücü 74 28 22 24 12 7 2 3 86 35 24 27 40,70
1989-1990   Göztepe TFF 32 18 9 5 TK 1 0 0 1 33 18 9 6 54,55
1996-1997   Galatasaray T.1L 34 25 7 2 TK 1 0 1 0 CdC 4 3 0 1 ST 1 1 0 0 40 29 8 3 72,50
1997-1998 T.1L 34 23 6 5 TK 8 3 4 1 UCL 8 3 1 4 ST 1 1 0 0 51 30 11 10 58,82
1998-1999 T.1L 34 23 9 2 TK 8 5 2 1 UCL 8 4 2 2 ST 1 0 0 1 51 32 13 6 62,75
1999-2000 T.1L 34 24 7 3 TK 5 5 0 0 UCL+CU 8+9 4+5 1+4 3+0 56 38 12 6 67,86
2000-feb. 2001   Fiorentina A 20 6 9 5 CI 6 4 1 1 CU 2 0 1 1 28 10 11 7 35,71 Eson.
ago.-nov. 2001   Milan A 9 4 3 2 CI CU 4 4 0 0 13 8 3 2 61,54 Eson.
2002-2003   Galatasaray T.1L 34 24 5 5 TK 3 2 0 1 UCL 6 1 1 4 43 27 6 10 62,79
2003-mar. 2004 T.1L 23 10 8 5 TK 2 1 0 1 UCL+CU 8+2 4+0 1+1 3+1 35 15 10 10 42,86 Eson.
mag.-giu. 2011 SL 1 1 0 0 TK UEL 1 1 0 0 100,00& Sub., 8º
2011-2012 SL 40 25 11 4 TK 2 1 0 1 42 26 11 5 61,90
2012-2013 SL 34 21 8 5 TK 2 1 0 1 UCL 10 5 2 3 ST 1 1 0 0 47 28 10 9 59,57
ago.-set. 2013 SL 5 2 3 0 TK UCL 1 0 0 1 ST 1 1 0 0 7 3 3 1 42,86 Eson.
dic. 2017-2018 SL 18 14 1 3 TK 6 4 1 1 UEL 24 18 2 4 75,00 Sub.,
2018-2019 SL 34 20 9 5 TK 9 6 2 1 UCL+UEL 6+2 1+0 1+1 4+1 ST 1 0 1 0 52 27 14 11 51,92
Totale Galatasaray 325 212 74 39 46 28 10 8 72 30 15 27 6 4 1 1 449 274 100 75 61,02
Totale carriera 461 268 117 76 65 39 13 13 78 34 16 28 6 4 1 1 610 346 147 118 56,72

NazionaleModifica

Squadra Naz da a Record
G V N P GF GS DR Vittorie %
Turchia   27 ottobre 1993 19 giugno 1996 34 17 9 8 49 37 +12 50,00
Squadra Naz da a Record
G V N P GF GS DR Vittorie %
Turchia   17 agosto 2005 14 ottobre 2009 57 26 17 14 49 37 +12 45,61
Squadra Naz da a Record
G V N P GF GS DR Vittorie %
Turchia   23 agosto 2009 30 giugno 2017 44 27 8 9 72 39 +33 61,36

Nazionale nel dettaglioModifica

Stagione Squadra Campionato Piazzamento Andamento Reti
Giocate Vittorie Pareggi Sconfitte % vittorie GF GS DR
1993   Turchia Qual. Mondiale 5º nel gruppo 2, Non qualificato 1 1 0 0 100,00& 4 2 +2
1994 Qual. Europeo 2° nel gruppo 3, Qualificato 3 1 1 1 33,33 8 4 +4
1995 5 3 2 0 60,00 8 4 +4
Giu. 1996 Europeo Fase a gironi 3 0 0 3 &&0,00 0 5 -5
Dal 1993 al 1996 Amichevoli 22 12 6 4 54,55 29 22 +7
Totale Turchia (1) 34 17 9 8 50,00 49 37 +12
2005   Turchia Qual. Mondiale 2º nel gruppo 2, Non qualificato 2 2 0 0 100,00& 2 0 +2
nov. 2006 (Play-off) 2 1 0 1 50,00 4 4 0
2006 Qual. Europeo 2° nel gruppo C, Qualificato 3 3 0 0 100,00& 8 0 +8
2007 9 4 3 2 44,44 17 11 +6
Giu. 2008 Europeo Semifinali (3°) 5 2 1 2 40,00 8 9 -1
2009 Qual. Mondiale 3° nel gruppo 5, Non Qualificato 4 2 2 0 50,00 5 2 +3
2010 6 2 1 3 33,33 8 8 0
Dal 2005 al 2009 Amichevoli 26 10 10 6 38,46 29 22 +7
Totale Turchia (2) 57 26 17 14 45,61 81 56 +25
2013   Turchia Qual. Mondiale 4º nel gruppo D, Non qualificato 4 3 0 1 75,00 9 2 +7
2014 Qual. Europeo 3° nel gruppo A, Qualificato 4 1 1 2 25,00 5 7 -2
2015 6 4 2 0 66,67 9 2 +7
Giu. 2016 Europeo 3º gruppo D 3 1 0 2 33,33 2 4 -2
2016 Qual. Mondiale Dimissionario 4 1 2 1 25,00 5 5 0
2017 2 2 0 0 100,00& 6 1 +5
Dal 2013 al 2017 Amichevoli 21 15 3 3 71,43 36 18 +18
Totale Turchia (3) 44 27 8 9 61,36 72 39 +33
Totale Turchia (Globale) 135 70 34 31 51,85 202 132 +70

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Turchia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
30/04/1975 Zurigo Svizzera   1 – 1   Turchia Qual. Euro 1976 -   ?’
12/10/1975 Bucarest Romania   2 – 2   Turchia Amichevole -
29/10/1975 Dublino Irlanda   4 – 0   Turchia Qual. Euro 1976 -
23/11/1975 Smirne Turchia   1 – 0   Unione Sovietica Qual. Euro 1976 -
20/12/1975 Istanbul Turchia   0 – 5   Germania Ovest Amichevole -
08/02/1976 Baghdad Iraq   0 – 0   Turchia Amichevole -
25/08/1976 Helsinki Finlandia   2 – 1   Turchia Amichevole -
22/09/1976 Sofia Bulgaria   2 – 2   Turchia Amichevole -
13/10/1976 Istanbul Turchia   3 – 3   Irlanda Amichevole -
31/10/1976 Ankara Turchia   4 – 0   Malta Qual. Mondiali 1978 -
17/11/1976 Dresda Germania Est   1 – 1   Turchia Qual. Mondiali 1978 -
16/02/1977 Istanbul Turchia   2 – 0   Bulgaria Coppa dei Balcani -
23/03/1977 Bucarest Romania   4 – 0   Turchia Coppa dei Balcani -
06/04/1977 Ankara Turchia   1 – 2   Finlandia Amichevole -
17/04/1977 Vienna Austria   1 – 0   Turchia Qual. Mondiali 1978 -
07/09/1977 Bratislava Cecoslovacchia   1 – 0   Turchia Amichevole -
21/09/1977 Sofia Bulgaria   3 – 1   Turchia Coppa dei Balcani -
30/10/1977 Smirne Turchia   0 – 1   Austria Qual. Mondiali 1978 -
16/11/1977 Smirne Turchia   1 – 2   Germania Est Qual. Mondiali 1978 -
23/09/1978 Firenze Italia   1 – 0   Turchia Amichevole -
05/10/1978 Ankara Turchia   0 – 2   Unione Sovietica Amichevole -
29/11/1978 Wrexham Galles   1 – 0   Turchia Qual. Euro 1980 -
28/02/1979 Bursa Turchia   0 – 1   Algeria Amichevole -
18/03/1979 Smirne Turchia   2 – 1   Malta Qual. Euro 1980 1   89’
01/04/1979 Smirne Turchia   0 – 0   Germania Ovest Qual. Euro 1980 -
28/10/1979 Gżira Malta   1 – 2   Turchia Qual. Euro 1980 -
21/11/1979 Smirne Turchia   1 – 0   Galles Qual. Euro 1980 -
22/12/1979 Gelsenkirchen Germania Ovest   2 – 0   Turchia Qual. Euro 1980 -
24/09/1980 Smirne Turchia   1 – 3   Islanda Qual. Mondiali 1982 1
01/10/1980 Smirne Turchia   1 – 2   Libia Giochi islamici 1980 -
03/10/1980 Smirne Turchia   3 – 0   Arabia Saudita Giochi islamici 1980 -
05/10/1980 Smirne Turchia   3 – 0   Malaysia Giochi islamici 1980 -
15/10/1980 Cardiff Galles   4 – 0   Turchia Qual. Mondiali 1982 -   54’
15/04/1981 Istanbul Turchia   0 – 3   Cecoslovacchia Qual. Mondiali 1982 -
09/09/1981 Reykjavík Islanda   2 – 0   Turchia Qual. Mondiali 1982 -
23/09/1981 Mosca Unione Sovietica   4 – 0   Turchia Qual. Mondiali 1982 -
07/10/1981 Smirne Turchia   0 – 3   Unione Sovietica Qual. Mondiali 1982 -
27/10/1982 Smirne Turchia   1 – 0   Albania Qual. Euro 1984 -
17/11/1982 Vienna Austria   4 – 0   Turchia Qual. Euro 1984 -
22/12/1982 Istanbul Turchia   0 – 1   Bulgaria Amichevole -
29/01/1983 Istanbul Turchia   1 – 1   Romania Amichevole -
09/03/1983 Târgu Mureș Romania   3 – 1   Turchia Amichevole -
30/03/1983 Belfast Irlanda del Nord   2 – 1   Turchia Qual. Euro 1984 -
23/04/1983 Smirne Turchia   0 – 3   Germania Ovest Qual. Euro 1984 -
11/05/1983 Tirana Albania   1 – 1   Turchia Qual. Euro 1984 -
12/10/1983 Ankara Turchia   1 – 0   Irlanda del Nord Qual. Euro 1984 -
26/10/1983 Berlino Ovest Germania Ovest   5 – 1   Turchia Qual. Euro 1984 -
16/11/1983 Istanbul Turchia   3 – 1   Austria Qual. Euro 1984 -
03/03/1984 Istanbul Turchia   1 – 2   Italia Amichevole -
11/03/1984 Esch-sur-Alzette Lussemburgo   1 – 3   Turchia Amichevole -
04/04/1984 Istanbul Turchia   0 – 6   Ungheria Amichevole -
Totale Presenze 51 Reti 2

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Galatasaray: 1975-1976, 1981-1982, 1984-1985
Galatasaray: 1982

AllenatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Galatasaray: 1996,[24] 1997, 2012, 2013, 2019
Galatasaray: 1996-1997, 1997-1998, 1998-1999, 1999-2000, 2011-2012, 2012-2013, 2017-2018, 2018-2019
Galatasaray: 1998-1999, 1999-2000, 2018-2019

Competizioni internazionaliModifica

Galatasaray: 1999-2000

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ 52 (2) se si comprendono anche le partite non ufficiali disputate con la Nazionale maggiore turca.
  2. ^ a b Come direttore tecnico insieme all'allenatore Antonio Di Gennaro.
  3. ^ a b c d e f g h i Il vecchio leone Terim morde ancora: double dopo 20 anni con il Galatasaray, gazzetta.it., 20 maggio 2019. URL consultato il 20 maggio 2019.
  4. ^ (DE) Alles über den legendären Fatih Terim von A bis Z..., mavilacivert.com. URL consultato il 30 giugno 2008.
  5. ^ (EN) A to Z Everything about Fatih Terim..., mavilacivert.com. URL consultato il 30 giugno 2008.
  6. ^ Storica impresa dei turchi, al Galatasaray la Coppa UEFA, su repubblica.it, 17 maggio 2000.
  7. ^ Benedetto Ferrara, Terim primo tecnico turco, Firenze allarga le frontiere, su repubblica.it, 31 maggio 2000.
  8. ^ Benedetto Ferrara, Terim, che lezione di grinta, in la Repubblica, 3 giugno 2000, p. 9.
  9. ^ Giuseppe Calabrese e Benedetto Ferrara, Terremoto Fiorentina, in la Repubblica, 26 febbraio 2001, p. 3.
  10. ^ Alessio Da Ronch, Hakan Yazar e Luca Calamai, Lo sberleffo di Terim, in La Gazzetta dello Sport, 27 febbraio 2001.
  11. ^ Luigi Bolognini, L'anno orribile del calcio, in la Repubblica, 17 giugno 2001, p. 15.
  12. ^ Andrea Masala, «Terim, mi dia sempre quel Milan», in La Gazzetta dello Sport, 1º agosto 2001.
  13. ^ Grina Toro, Milan ko, su repubblica.it, 4 novembre 2001.
  14. ^ Milan, addio a Terim, su repubblica.it, 5 novembre 2001.
  15. ^ (EN) Hagi makes Galatasaray return, su uefa.com, 22 marzo 2004.
  16. ^ (EN) Hagi back at Galatasaray as coach, su edition.cnn.com, 22 marzo 2004.
  17. ^ Hagi al posto di Terim, in La Tribuna di Treviso, 23 marzo 2004, p. 37.
  18. ^ Calcio, Turchia stangata. Sei giornate per la rissa, repubblica.it, 8 febbraio 2006. URL consultato il 30 giugno 2008.
  19. ^ (TR) Fatih Terim'in maaşı Meclis'i karıştırdı, hurriyet.com.tr, 7 dicembre 2007. URL consultato il 30 giugno 2008.
  20. ^ Terim trasforma il terzo portiere in attaccante[collegamento interrotto], rtsi.ch, 22 giugno 2008. URL consultato il 28 giugno 2008.
  21. ^ Turchia a testa alta, it.uefa.com, 26 giugno 2008. URL consultato il 13 febbraio 2013.
  22. ^ Terim lascia la Turchia, it.uefa.com, 13 ottobre 2009. URL consultato il 13 febbraio 2013.
  23. ^ (TR) Açıklama: Fatih Terim, galatasaray.org, 20 maggio 2011.
  24. ^ Disputata nel marzo 1997: Fenerbahçe-Galatasaray A.Ş. 0-3
  25. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN160347654 · GND (DE142699012 · WorldCat Identities (EN160347654