Fatima (film 1997)

film del 1997 diretto da Fabrizio Costa
Fatima
PaeseItalia, Portogallo
Anno1997
Formatofilm TV
Generereligioso, drammatico
Durata104 min
Lingua originaleitaliano
Crediti
RegiaFabrizio Costa
SoggettoEnnio De Concini, Paolo Festuccia, Carmelo Pennisi
SceneggiaturaEnnio De Concini, Mario Falcone, Paolo Festuccia
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaRoberto Meddi
MontaggioClaudio Cutry
MusicheMarco Frisina
ProduttoreMatilde Bernabei
Casa di produzioneLux Vide, Mediaset, RTP
Prima visione

Fatima è un film per la televisione del 1997 diretto da Fabrizio Costa.

TramaModifica

Lisbona, 1917. Dario, figlio di un abbiente anticlericale che ha influenza sui mezzi di stampa e sulla polizia, entra in rotta con il padre per via della sua relazione con una cantante di ceto modesto, Margarida, che viene costretta dalle autorità a separarsi da lui, andando a vivere a Fátima. Qui la giovane sente parlare delle apparizioni a cui starebbero assistendo tre bambini e delle quali si sta spargendo la voce in tutto il Portogallo. Avelino, desideroso di riabbracciare Margarida, la raggiunge a Fátima e, dapprima scettico, viene poi convinto da lei a credere alle apparizioni. Nel frattempo Avelino, un giornalista amico di Dario, indaga sul fenomeno e, nonostante le pressioni del direttore del giornale, decide di non scrivere contro le apparizioni, perdendo così il posto di lavoro.

ProduzioneModifica

La pellicola, presentata il 4 dicembre 1997 presso l'ambasciata portoghese a Roma con la partecipazione di autorità ecclesiastiche, è stata prodotta per Mediaset e girata – con un cast internazionale che include attori non professionisti ma anche attori celebri portoghesi – per cinque settimane nel nord del Portogallo, non essendo possibile, per via della folla, lavorare nei pressi del santuario di Fátima.[1][2]

NoteModifica

  1. ^ TV: Il segreto di Fatima in un film per Mediaset, su www1.adnkronos.com, 5 dicembre 1997. URL consultato il 14 aprile 2021.
  2. ^ TV: Il segreto di Fatima in un film per Mediaset (2), su www1.adnkronos.com, 5 dicembre 1997. URL consultato il 14 aprile 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica