Fausto Masnada

ciclista su strada italiano
Fausto Masnada
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182[1] cm
Peso 65[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Quick-Step
Carriera
Giovanili
2008-2009Pedale Brembillese
2010For 3-Semperlux-Astro[2]
2011UC Bergamasca 1902[3]
Squadre di club
2012-2016Team Colpack
2016Lamprestagista
2017-2019Androni
2020CCC Team
2020-2021Deceuninck
2022-Quick-Step
Statistiche aggiornate al 16 settembre 2022

Fausto Masnada (Bergamo, 6 novembre 1993) è un ciclista su strada italiano che corre per la Soudal Quick-Step. Dotato di caratteristiche di scalatore, è professionista dal 2017.

CarrieraModifica

Le giovanili e le stagioni da Under-23Modifica

Inizia la carriera nel Pedale Brembillese, squadra ciclistica di Val Brembilla, in provincia di Bergamo, con cui corre fino alla categoria Allievi; nel biennio tra gli Juniores gareggia invece con le formazioni bergamasche For 3-Semperlux e UC Bergamasca 1902 dirette da Diego Ferrari.[2][3] È quindi attivo per cinque stagioni, quattro da Under-23 e una da Elite, con il Team Colpack di Almè, con cui ottiene diversi successi, tra cui spiccano quello nel 2015 al Piccolo Giro di Lombardia e quello nel 2016 al Giro del Medio Brenta, entrambe prove incluse nel calendario continentale UCI Europe Tour.[4]

2017-2019: i primi anni nel professionismo con AndroniModifica

Negli ultimi mesi del 2016 è attivo come stagista per la Lampre-Merida di Giuseppe Saronni:[5] a inizio 2017 passa però professionista con un'altra squadra, l'Androni Giocattoli di Gianni Savio.[6] Nel finale della prima stagione da prof si mette in luce cogliendo il terzo posto nella classifica generale del Presidential Cycling Tour of Turkey.[7] Nel 2018, dopo il terzo posto al Giro dell'Appennino,[8] debutta in un grande Giro partecipando al Giro d'Italia[9] e concludendolo al ventiseiesimo posto; nelle battute conclusive dell'annata conquista invece l'ottava tappa e la classifica generale del Tour of Hainan.[10][11]

Nel 2019, dopo un buon avvio di stagione, conclude al terzo posto assoluto il Giro di Sicilia di inizio aprile.[12] A fine mese vince invece la terza tappa del Tour of the Alps con un'azione da finisseur,[13] ripetendosi poi nella quinta frazione, al termine di una lunga fuga,[14] e concludendo quinto nella classifica generale. Dopo aver ottenuto anche un secondo posto al Giro dell'Appennino, vinto dal compagno di squadra Mattia Cattaneo,[15] partecipa al Giro d'Italia: nella sesta tappa, inseritosi nella fuga di giornata, si aggiudica la volata a due con Valerio Conti sul traguardo di San Giovanni Rotondo, ottenendo al contempo la sua prima affermazione in un grande Giro.[16] Nel prosieguo della Corsa rosa si mette spesso in mostra con altre fughe da lontano: grazie a una di esse riesce a transitare per primo in solitaria sul Passo Manghen della ventesima tappa, conquistando così la Cima Coppi dell'edizione.[17] Ventesimo nella generale finale, racimola ulteriori terzo e quarto posto parziali, finendo in testa nelle classifiche dei traguardi volanti[18] e della Combattività.[19]

Dal 2020: gli anni con Deceuninck/Quick-StepModifica

Nel 2020 si trasferisce al CCC Team, correndo però solo due corse a causa dell'interruzione alle attività per la pandemia di COVID-19; in agosto, dopo la ripresa delle corse, lascia il CCC Team per trasferirsi alla Deceuninck-Quick Step.[20] Durante la stagione porta a conclusione il suo terzo Giro d'Italia, corso eccezionalmente in ottobre, al nono posto assoluto; nello stesso anno è sesto alla Tirreno-Adriatico, grazie anche al secondo posto nella frazione appenninica con arrivo a Cascia.[20] Nella stagione seguente, sempre in maglia Deceuninck, è terzo al Giro di Romandia e secondo nella prova in linea tricolore a Imola, anticipato da Sonny Colbrelli;[21] il 9 ottobre conclude al secondo posto anche il prestigioso Giro di Lombardia, battuto in una volata a due sul traguardo di Bergamo da Tadej Pogačar.[22]

Torna al successo nel febbraio 2022, facendo sua una frazione al Tour of Oman, corsa che conclude al secondo posto generale alle spalle di Jan Hirt.[23]

PalmarèsModifica

Seriate-Vigolo
Trofeo Città di Quarna
Trofeo Bigio L'Oster Cronoscalata (cronometro)
Sandrigo-Monte Corno
Trofeo Flexform
Giro del Valdarno
Trofeo MP Filtri
Piccolo Giro di Lombardia
Giro del Medio Brenta
Firenze-Mare
Giro del Valdarno
Coppa Città di San Daniele
  • 2018 (Androni Giocattoli-Sidermec, due vittorie)
8ª tappa Tour of Hainan (Longmuwan > Changjiang)
Classifica generale Tour of Hainan
  • 2019 (Androni Giocattoli-Sidermec, tre vittorie)
3ª tappa Tour of the Alps (Salorno > Baselga di Piné)
5ª tappa Tour of the Alps (Caldaro > Bolzano)
6ª tappa Giro d'Italia (Cassino > San Giovanni Rotondo)
  • 2022 (Quick-Step Alpha Vinyl Team, una vittoria)
4ª tappa Tour of Oman (Al Sifah > Mascate)

Altri successiModifica

  • 2018 (Androni Giocattoli-Sidermec)
Classifica scalatori Tour of Slovenia
  • 2019 (Androni Giocattoli-Sidermec)
Classifica scalatori Giro di Sicilia
Classifica traguardi volanti Giro d'Italia
Premio della Combattività Giro d'Italia

PiazzamentiModifica

Grandi GiriModifica

2018: 26º
2019: 20º
2020: 9º
2021: ritirato (12ª tappa)

Classiche monumentoModifica

2017: 85º
2019: 126º
2020: 49º
2017: 33º
2019: 89º
2021: 2º

Competizioni mondialiModifica

Imola 2020 - In linea Elite: 23º

NoteModifica

  1. ^ a b Fausto Masnada, su androniteam.it. URL consultato il 26 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 26 aprile 2019).
  2. ^ a b c MASNADA FAUSTO - 2010, su elite-under23.ciclismo.info. URL consultato il 16 settembre 2022.
  3. ^ a b c MASNADA FAUSTO - 2011, su elite-under23.ciclismo.info. URL consultato il 16 settembre 2022.
  4. ^ Danilo Viganò, Piccolo Lombardia, trionfo Colpack con Masnada e Ciccone, su gazzetta.it, 3 ottobre 2015.
  5. ^ Ravasi, Troia e Masnada stagisti con la Lampre-Merida, su teamcolpack.it, 2 agosto 2016.
  6. ^ Fausto Masnada professionista con l'Androni: il completamento di un percorso e la gioia del Team Colpack, su teamcolpack.it, 13 settembre 2016.
  7. ^ Fausto Masnada: un neopro' su un podio World Tour, su androniteam.it, 16 ottobre 2017. URL consultato il 17 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 17 maggio 2019).
  8. ^ Alessandro Farina, Giro dell'Appennino 2018: trionfo di Giulio Ciccone, che batte i compagni di fuga Antunes e Masnada, su oasport.it, 22 aprile 2018.
  9. ^ Sebastiano Cipriani, Fausto Masnada: «Giro, non vedo l'ora», su cicloweb.it, 27 aprile 2018.
  10. ^ 35ª vittoria per l'Androni Giocattoli Sidermec: ad Hainan Masnada vince in salita, su androniteam.it, 30 ottobre 2018. URL consultato il 17 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 17 maggio 2019).
  11. ^ L'Androni Giocattoli Sidermec chiude la stagione con la vittoria di Masnada ad Hainan, su androniteam.it, 31 ottobre 2018. URL consultato il 17 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 17 maggio 2019).
  12. ^ Doppio podio con Masnada per l'Androni Giocattoli Sidermec al Giro di Sicilia, su tuttobiciweb.it, 6 aprile 2019.
  13. ^ Ciclismo, Tour of the Alps: festa Masnada dopo il duello Nibali-Froome, su gazzetta.it, 24 aprile 2019.
  14. ^ Tour of the Alps: festa per Masnada e Sivakov, su gazzetta.it, 26 aprile 2019.
  15. ^ Giro dell'Appennino, il gran colpo di Cattaneo, su gazzetta.it, 28 aprile 2019.
  16. ^ Sesta tappa, trionfo italiano: Masnada batte Conti che si prende la rosa, su gazzetta.it, 16 maggio 2019.
  17. ^ Stefano Villa, Giro d'Italia 2019, Fausto Masnada conquista la Cima Coppi! Primo sul Passo Manghen, suo il trofeo del Campionissimo, su oasport.it, 1º giugno 2019.
  18. ^ L'Androni Giocattoli Sidermec e un Giro eccezionale suggellato dai podi finali di Masnada a Verona, su androniteam.it, 4 giugno 2019. URL consultato il 4 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2019).
  19. ^ Giulia De Maio, Giro. Fausto Masnada è il super combattivo, su tuttobiciweb.it, 3 giugno 2019.
  20. ^ a b (EN) Fausto Masnada - 2020, su procyclingstats.com. URL consultato il 16 settembre 2022.
  21. ^ Colbrelli nuovo campione italiano: battuto in volata Masnada, su gazzetta.it. URL consultato il 16 settembre 2022.
  22. ^ Giro di Lombardia, Tadej Pogacar vince davanti a Fausto Masnada, su sport.sky.it. URL consultato il 16 settembre 2022.
  23. ^ (EN) Fausto Masnada - 2022, su procyclingstats.com. URL consultato il 16 settembre 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica