Federico Günther di Schwarzburg-Rudolstadt

Federico Günther
Friedrich Günther Fürst zu Schwarzburg-Rudolstadt, by R Schinzel.jpg
Il principe Federico Günther di Schwarzburg-Rudolstadt in un ritratto del 1859
Principe di Schwarzburg-Rudolstadt
Stemma
In carica 1807-1867
Predecessore Luigi Federico II
Successore Alberto
Nascita Rudolstadt, Schwarzburg-Rudolstadt, 6 novembre 1793
Morte Rudolstadt, Schwarzburg-Rudolstadt, 28 giugno 1867
Padre Luigi Federico II di Schwarzburg-Rudolstadt
Madre Carolina Luisa di Assia-Homburg
Coniugi Augusta di Anhalt-Dessau
Helene von Reina
Marie Schultze

Federico Günther di Schwarzburg-Rudolstadt (Rudolstadt, 6 novembre 1793Rudolstadt, 28 giugno 1867) fu principe di Schwarzburg-Rudolstadt dal 1807 alla sua morte.

BiografiaModifica

 
Ritratto del giovane principe Federico Gunther di Schwarzburg-Rudolstadt

Federico Günther era il secondo figlio del principe Luigi Federico II e di sua moglie, la langravia Carolina Luisa di Assia-Homburg (1771-1854). Suo nonno, Federico Carlo era morto sette settimane prima della sua nascita, e per questo Federico Günther, dalla nascita, divenne principe ereditario. Suo padre morì il 28 aprile 1807 quando Federico aveva appena quattordici anni e perciò venne affiancato da sua madre Carolina Luisa in qualità di reggente sino a quando non raggiunse i ventuno anni di età ed il 6 novembre 1814 assunse il controllo del principato. Il suo regno durò per un arco di tempo di sessant'anni. Nel 1810 venne inviato col fratello minore Alberto a studiare a Ginevra per un anno.

Alla sua ascesa al trono, nel 1807, il principato di Schwarzburg-Rudolstadt era uno stato membro della Confederazione del Reno. Questa venne sciolta nel 1813 e il trattato di Parigi del 30 maggio 1814 dichiarava la sovranità e l'indipendenza degli stati della confederazione. Nel medesimo periodo Federico Gunther fece le proprie prime esperienze militari affiancando lo zio Filippo d'Assia-Homburg sul campo di battaglia contro la Francia. Nel 1815 aderì insieme a molti altri stati tedeschi alla Confederazione Germanica venne creata e Schwarzburg-Rudolstadt vi aderì con molti altri stati tedeschi. Nel 1816 introdusse nel principato una dieta. Gli ultimi anni del suo regno videro la guerra austro-prussiana del 1866, nella quale il principato di Schwarzburg-Rudolstadt si mantenne neutrale, aderendo alla Confederazione Germanica del Nord solo al termine del conflitto.

A seguito della sua morte, avvenuta nel castello di Heidecksburg nel 1867, gli succedette il fratello, il principe Alberto dal momento che la moglie ed il suo unico figlio legittimo gli erano premorti. Federico Günther ebbe un altro figlio Sizzo di Leutenberg, nato però da un matrimonio morganatico.

Matrimoni ed erediModifica

 
Il principe Federico Gunther e la prima moglie, la principessa Augusta di Anhalt-Dessau

Il principe Federico Günther si sposò tre volte. La sua prima moglie fu la principessa Augusta di Anhalt-Dessau (1793-1854) che sposò il 15 aprile 1816 a Dessau e da cui ebbe tre figli:

  • Federico Günther (1818–1821)
  • Günther (1821–1845)
  • Gustavo (1828–1837)

Si sposò una seconda volta con la contessa Helene von Reina (1835-1860) il 7 agosto 1855 a Dresda. Questo fu un matrimonio morganatico e gli eredi nati furono nominati principi e principesse di Leutenberg:

  • Elena (1860–1937)
  • Sizzo (1860–1926)

Il suo terzo matrimonio fu con Marie Schultze (1840-1909) che sposò a Schwarzburg il 24 settembre 1861. Anche questo matrimonio fu morganatico, ma nel 1864 egli riservò il titolo di contessa di Brockenburg per la moglie. Dal matrimonio non nacquero eredi.

Il principe ebbe inoltre una relazione extraconiugale con Friederike Thowart (1820-1884), dalla quale nacquero i seguenti figli:

  • Maria (12 aprile 1843 - ?)
  • Emma (12 dicembre 1846 - ?)
  • Elena (7 novembre 1848 - ?).

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Luigi Günther II, Principe di Schwarzburg-Rudolstadt Luigi Federico I, Principe di Schwarzburg-Rudolstadt  
 
Anna Sofia di Sassonia-Gotha-Altenburg  
Federico Carlo, Principe di Schwarzburg-Rudolstadt  
Sofia Enrichetta di Reuss-Untergreiz Enrico VIII, Conte Reuss zu Untergreiz  
 
Sofia Elisabetta di Stolberg-Wernigerode  
Luigi Federico II, Principe di Schwarzburg-Rudolstadt  
Giovanni Federico, Principe di Schwarzburg-Rudolstadt Federico Antonio, Principe di Schwarzburg-Rudolstadt  
 
Sofia Guglielmina di Sassonia-Coburgo-Saalfeld  
Federica di Schwarzburg-Rudolstadt  
Principessa Bernardina Cristiana di Sassonia-Weimar Ernesto Augusto I, Duca di Sassonia-Weimar-Eisenach  
 
Eleonora Guglielmina di Anhalt-Köthen  
Federico Günther di Schwarzburg-Rudolstadt  
Federico IV, Langravio d'Assia-Homburg Casimiro Guglielmo d'Assia-Homburg  
 
Cristina Carlotta di Solms-Braunfels  
Federico V, Langravio d'Assia-Homburg  
Ulrica Luisa di Solms-Braunfels Federico Guglielmo di Solms-Braunfels  
 
Sofia Maddalena di Solms-Laubach  
Carolina Luisa di Assia-Homburg  
Luigi IX, Langravio d'Assia-Darmstadt Luigi VIII, Langravio d'Assia-Darmstadt  
 
Contessa Carlotta di Hanau-Lichtenberg  
Langravia Carolina d'Assia-Darmstadt  
Contessa Palatina Carolina di Zweibrücken Cristiano III, conte palatino di Zweibrücken  
 
Carolina di Nassau-Saarbrücken  
 

OnorificenzeModifica

  Gran maestro dell'ordine della Croce d'onore di Schwarzburg-Rudolstadt

BibliografiaModifica

  • Die Fürsten von Schwarzburg-Rudolstadt. Thüringer Landesmuseum Heidecksburg. Rudolstadt 1997 (3. Auflage 2001), ISBN 3-910013-27-9.
  • Heinrich Friedrich Theodor Apfelstedt: Das Haus Kevernburg-Schwarzburg von seinem Ursprunge bis auf unsere Zeit: dargestellt in den Stammtafeln seiner Haupt- und Nebenlinien und mit biographischen Notizen über die wichtigsten Glieder derselben. Bertram, Sondershausen 1890, ISBN 3-910132-29-4.
  • Heinrich Schöppl: Die Regenten des Fürstentums Schwarzburg-Rudolstadt. Rudolstadt 1915.
  • Kurt von Priesdorff: Soldatisches Führertum. Band 6. Hanseatische Verlagsanstalt Hamburg. o. J. S. 73.
  • Gustav von Glasenapp: Militärische Biographien des Offizier-Corps der Preussischen Armee. Berlin 1868, S. 158.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN50314980 · GND (DE129732915 · CERL cnp00625426 · WorldCat Identities (ENviaf-50314980
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie