Federico I d'Atene

Federico I d'Atene (... – Messina, 11 luglio 1355) è stato un nobile italiano, fu duca di Atene e Neopatria dal 1348 alla sua morte, oltre che conte di Malta. Succedette a suo padre Giovanni, marchese di Randazzo, dei soli possedimenti in Grecia dopo la sua morte di peste nera, ma anche lui morì della stessa malattia sette anni dopo.

Federico I di Atene
Duca di Atene e Neopatria
Stemma
Stemma
In carica1348 - 1355
PredecessoreGiovanni d'Aragona
SuccessoreFederico IV di Sicilia
MorteMessina, 11 luglio 1355
Casa realed'Aragona-Sicilia
PadreGiovanni d'Aragona
MadreCesarina Lancia

Federico non prese mai possesso dei sui ducati greci; li fece governare da dei vicari da lui nominati. Durante questo periodo, il ducato di Atene fu coinvolto in una guerra contro Genova per la supremazia nell'Egeo, essendo un alleato di Venezia; era inoltre oggetto da continue scorrerie dei corsari turchi, e in questo periodo, l'esercito ottomano iniziò la sua conquista dei Balcani.

Federico fu un signore assente per tutto il suo regno, anche se il suo reggente Blasco II di Alagona, lo spinse a visitare il suo ducato nel 1349. Federico nominò Ramón Bernardi come suo vicario generale lì, ma quest'ultimo fu osteggiato dal baronaggio, che richiese la sua rimozione dal potere poco prima che il duca morisse. Federico morì giovane e fu sepolto a Palermo.

Come suo padre, Federico morì di peste. Non avendo eredi, gli succedette il suo parente più prossimo della casa reale siciliana, lo stesso re Federico IV. Anche se la famiglia fiorentina degli Acciaiuoli aveva preso il potere ad Atene con la forza nel 1388, i re di Sicilia mantennero le loro pretese. Dal 1412 il Regno di Sicilia fu in unione personale con il Regno d'Aragona e quando quest'ultimo entrò nel Regno di Spagna, il titolo di Duca di Atene e Neopatria entrò a far parte del titolario reale spagnolo ed è incluso ancora oggi.

Bibliografia modifica