Felicior Augusto, melior Traiano

Felicior Augusto, melior Traiano o Sis felicior Augusto, melior Traiano è una locuzione latina che significa "Possa tu essere più fortunato di Augusto [e] migliore di Traiano".

Era la formula augurale che il Senato romano utilizzava per l'investitura degli ultimi imperatori romani.[1] La frase si riferisce al benessere percepito durante i principati di Augusto (27 a.C.14 d.C.) e Traiano (98117), ricordando in particolare il titolo di Traiano Optimus Princeps, ovvero "il migliore tra gli imperatori"[2], quale esempio di modestia imperiale. La frase fu usata fino almeno al IV secolo[2], quando l'Impero romano cambiò radicalmente carattere rispetto a ciò che era stato sotto il dominio di Traiano.[3]

NoteModifica

  1. ^ Eutropio, Breviarium, 8.5.3
  2. ^ a b Robert R. Chenault, Rome Without Emperors: The Revival of a Senatorial City in the Fourth Century CE, ProQuest, 2008, p. 108.
  3. ^ Trajan (in inglese), su unrv.com, UNRV History. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  Portale Lingua latina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lingua latina