Femmine di lusso (film 1960)

film del 1960 diretto da Giorgio Bianchi
Femmine di lusso
Paese di produzione Italia
Anno 1960
Durata 95 min
Genere commedia, sentimentale
Regia Giorgio Bianchi
Soggetto Vittorio Metz, Roberto Gianviti, Oreste Biancoli
Sceneggiatura Vittorio Metz, Roberto Gianviti, Oreste Biancoli
Produttore Dario Sabatello
Casa di produzione Italgloria, D.S., Serena Film
Fotografia Tino Santoni
Montaggio Adriana Novelli
Musiche Domenico Modugno, Carlo Rustichelli
Scenografia Franco Fontana
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Femmine di lusso è un film comico del 1960, diretto dal regista Giorgio Bianchi con Sylva Koscina, Walter Chiari e Ugo Tognazzi.

TramaModifica

Il Commendator Lementi parte con la sua imbarcazione lussuosa per le coste della Sicilia. A bordo vi sono anche i suoi amici che ne combinano di tutti i colori con le mogli, scoprendo tradimenti e relazioni segrete.
Al centro degli intrecci vi sono il comandante, Walter e Ugo che scambiano le loro fidanzate e amanti, ma alla fine riusciranno a risolvere le cose.

La criticaModifica

Pietro Bianchi su Il Giorno del 23 febbraio 1961 "Ecco un film pieno di cose futili e stravaganti, che dev'essere costato parecchio (ha un cast folto di nomi di cartello) e che pure non significa nulla. Non c'è invenzione, non c'è dialogo, non c'è spirito. A meno che si vogliano giudicare spiritosi i doppisensi da varietà di seconda categoria, sulle amicizie particolari. È un pasticcetto che sotto le apparenze dell'erotismo estivo, vuol farci vedere l'importanza che molta gente avvezza al dolce far niente, attribuisce ai quattrini, Chiari e Tognazzi sono impegnati nel farci ridere, la Koscina e la Lee sono le inevitabili partner della dolce vita sul mare."

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema