Fenomeno aleatorio

Viene definito aleatorio (anche stocastico) un fenomeno non deterministico.[1]

DefinizioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Aleatorietà.

Nell'analizzare un fenomeno aleatorio, vanno identificate le cause e condizioni esterne che concorrono all'evoluzione dello stesso.[1] Dall'osservazione dei risultati, si possono presentare i seguenti casi:

  • deterministico: il risultato ottenuto è sempre il medesimo, ad esempio un corpo in moto rettilineo uniforme impiega sempre lo stesso tempo per coprire la stessa distanza;
  • aleatorio: il risultato può differire di volta in volta, per esempio nel lancio di un dado.[1]

Pur caratterizzandosi principalmente per la componente casuale che li accompagna, i fenomeni aleatori conservano una qualche prevedibilità.[2] Ad esempio nel lanciare un dado si nota che pur non potendo prevedere quale numero (da 1 a 6) uscirà, questo sarà comunque compreso tra 1 (valore minimo) e 6 (valore massimo).[2]

NoteModifica

  1. ^ a b c Modelli deterministici e modelli stocastici, su quadernodiepidemiologia.it. URL consultato il 7 dicembre 2017.
  2. ^ a b Le variabili aleatorie, su dmi.units.it. URL consultato il 19 marzo 2018.

Voci correlateModifica