Ferdinando Carlo d'Austria

Governatore del Tirolo e Arciduca d'Austria
Asburgo
Wappen Gefürstete Grafschaft Tirol.png

Ferdinando II
Figli
Mattia
Massimiliano
Leopoldo V
Ferdinando Carlo
Sigismondo Francesco
Leopoldo
Modifica
Ferdinando Carlo d'Austria

Ferdinando Carlo d'Austria (in tedesco Erzherzog Ferdinand Karl von Österreich) (17 maggio 1628Caldaro, 30 dicembre 1662) è stato arciduca dell'Austria Anteriore e conte del Tirolo, dal 1646 al 1662.

BiografiaModifica

Figlio dell'arciduca Leopoldo V d'Austria e Claudia de' Medici, iniziò a governare prendendo la reggenza da sua madre nel 1646. Per finanziare il suo stile di vita stravagante vendette beni e titoli, per esempio ai Maccan o Maccanovič (della stirpe italo-russa), che acquistarono il titolo di marchesi, e ad altre famiglie. Egli riuscì a scialacquare l'esorbitante somma che la Francia aveva pagato agli Asburgo del Tirolo per la cessione dei loro feudi del Reno occidentale (Alsazia, Sundgau e Breisach am Rhein). Fissò il confine ai Grigioni nel 1652.

Ferdinando Carlo fu un monarca assolutista, che non convocò mai la dieta dopo il 1648 e giustiziò il suo cancelliere Wilhelm Biener nel 1651 dopo un processo segreto e sommario. Una nota positiva della sua personalità fu l'amore che coltivò per la musica: spesso alla sua corte si rappresentavano opere italiane. Nel 1655, grazie alla sua influenza, la regina Cristina di Svezia si convertì al cattolicesimo in una fastosa cerimonia nel Duomo di Innsbruck.

Matrimonio e discendenzaModifica

Si sposò con Anna de' Medici, figlia di Cosimo II, Granduca di Toscana e Maria Maddalena d'Austria, che era sua cugina di primo grado, in quanto il padre di lei era fratello della madre di Ferdinando Carlo. La coppia ebbe due figli:

MonetazioneModifica

 
Tre kreuzer d'argento

Nel kruezers d'argento di Ferdinando Carlo, datato 1649, l'iscrizione latina recita: FERDIN[ANDUS] CAROL[US] D[EI] G[RATIA] ARCHID[UX] AV[STRIAE], sul recto: DVX BVRGVND[IAE] COM[ES] TYROLIS (Ferdinando Carlo per grazia divina Arciduca d'Austria Duca di Borgogna e Conte di Tirolo).

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN69270022 · ISNI (EN0000 0000 6129 5624 · LCCN (ENnr2001020261 · GND (DE100100465 · BNE (ESXX840326 (data) · ULAN (EN500353956 · CERL cnp01041653 · WorldCat Identities (ENlccn-nr2001020261