Apri il menu principale

Ferdinando Leonzio (Lentini, 2 gennaio 1939) è uno storico italiano.

BiografiaModifica

Fin dai tempi del liceo (Liceo classico Gorgia di Lentini) fu attratto dalle idee socialiste, tanto che nel 1957, appena diplomato, si iscrisse al PSI[1]. Ha occupato varie cariche politiche, da segretario giovanile a segretario politico della sezione di Lentini del PSI. È stato consigliere comunale socialista nel decennio 1970-1980, durante il quale fu eletto tre volte assessore nelle Giunte Municipali presiedute da Otello Marilli (PCI), Michelangelo Cassarino (PCI) e Francesco Fisicaro (DC). Dopo lo scioglimento del PSI è stato Presidente dell'Associazione degli "Indipendenti di Sinistra" e poi di quella dei "Progressisti Unitari" della sua città. È stato presidente dell'Unione Sportiva Leontina (USL), di cui ha anche scritto la storia. Dopo il pensionamento ha vissuto vari anni a Bratislava, in Slovacchia.

Attività come scrittoreModifica

Ha scritto articoli per l'Avanti! online e per vari altri giornali. Appassionato di storia, di ricerca storica e conferenziere, ha pubblicato vari libri, spesso frutto di ricerche sul campo. Ha, fra l'altro, scritto diverse biografie di personaggi noti della sua città (Vincenzo Bombaci, Filadelfo Castro, Giuseppe Manzitto, Otello Marilli, Giovanni Pattavina, Enzo Nicotra, ecc.).

Ha studiato la storia religiosa a-cattolica di Lentini (Il culto e la memoria: i cristiani acattolici a Lentini, edito nel 2002 con prefazione di Rosario Mangiameli).

Un altro filone di ricerca storica riguarda la storia del socialismo (Segretari e leader del socialismo italiano, Breve storia della socialdemocrazia slovacca[2], Donne del socialismo[3], La diaspora del socialismo italiano[4]), e la storia politica italiana: La diaspora del comunismo italiano (ZeroBook, 2017), La diaspora democristiana (ZeroBook, 2019).

La sua vicenda politica è raccontata nel suo primo libro Una storia socialista, quella culturale nell'introduzione alla sua raccolta di novelle La scommessa, la sua esperienza di vita nel volume Cento gocce di vita[5].

Una raccolta di articoli riguardanti il mondo del fumetto è: Sei parole sui fumetti (ZeroBook, 2018) con prefazione di Gianni Brunoro[6].

NoteModifica

  1. ^ Cfr.: Incontro con Ferdinando Leonzio, su: Girodivite, 21 giugno 2017 (http://www.girodivite.it/Incontro-con-Ferdinando-Leonzio.html)
  2. ^ Il testo è stato pubblicato online dalla rivista, che esce in Slovacchia ma è in lingua italiana, "Buongiorno Slovacchia" (cfr: http://www.buongiornoslovacchia.sk/index.php/archives/37861); nel 2012 il testo è stato pubblicato in volume dall'editore slovacco Divis, e nel 2014 dalla rivista specializzata Slavia (n.2/2014); nel 2017 è stato pubblicato, rivisto e aggiornato al 2016, dall'editore italiano ZeroBook.
  3. ^ Cfr. Vite di donne per niente ordinarie, di Tiziana Bartolini, recensione su: http://www.noidonne.org/articoli/vite-di-donne-per-niente-ordinarie-05309.php; recensione su: http://www.domanisocialista.it/mioweb100/_disc12/Donne%20del%20Socialismo.htm
  4. ^ cfr. La diaspora del Socialismo italiano, una lunga storia, di Maria Teresa Oliveri, recensione su: http://www.avantionline.it/2016/06/la-diaspora-del-socialismo-italiano-una-lunga-storia/ Archiviato il 6 dicembre 2017 in Internet Archive.; il libro è stato recensito anche da Rivista storica del socialismo (n. 2/2017).
  5. ^ Cfr. https://www.girodivite.it/Cento-gocce-di-vita-l.html
  6. ^ Cfr. https://www.girodivite.it/Sei-parole-sui-fumetti.html

OpereModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàSBN IT\ICCU\PALV\055470