Fergus Anderson

pilota motociclistico britannico
Fergus Anderson
TT races Assen , Andersen en Lorenzette 350cc (op Guzzi), Bestanddeelnr 906-5871.jpg
Anderson (destra) assieme a Enrico Lorenzetti, rispettivamente primo e secondo classificato del GP d'Olanda 1954 in classe 350
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1949
Stagioni dal 1949 al 1954
Mondiali vinti 2
Gare disputate 48
Gare vinte 12
Podi 24
Giri veloci 11
 

Fergus Anderson (Croydon, 9 febbraio 1909Floreffe, 6 maggio 1956) è stato un pilota motociclistico britannico, due volte campione del mondo nella classe 350 del motomondiale.

CarrieraModifica

La sua carriera nel motociclismo si è svolta soprattutto nel primo dopoguerra e già nel 1947 si era aggiudicato le prime gare con la vittoria ad esempio nel Gran Premio motociclistico di Svizzera (quell'anno valevole anche come Gran Premio d'Europa) in classe 350 e accompagnata da due podi in 250 e 500; nel 1948 ha continuato nei suoi successi[1].

La sua carriera nel motomondiale è stata strettamente legata a quella della Moto Guzzi sulle cui motociclette correrà dal motomondiale 1949 a quello del 1954 conquistando i suoi due allori mondiali.

L'esordio avvenne nel GP di Svizzera del 1949 in Classe 250; in questa classe due delle sue vittorie sono state conseguite nelle edizioni del Tourist Trophy dell'Isola di Man svoltesi nel 1952 e 1953; la terza in Svizzera.

Corse alcuni Gran Premi anche nella Classe 500, riuscendo anche a conquistare due vittorie, una sempre in Svizzera e la seconda in Spagna.

La classe in cui ottenne più successi fu comunque la Classe 350, con 7 vittorie in due anni.

Si ritirò al termine della stagione 1954, ma due anni dopo, nel 1956, accettò una nuova offerta da parte della BMW per tornare a correre. Durante una competizione in Belgio nei pressi di Floreffe, perse il controllo del veicolo a due chilometri dal traguardo e impattò contro un muro, perdendo la vita.[2]

Risultati nel motomondialeModifica

Classe 250Modifica

1949 Classe Moto             Punti Pos.
250 Moto Guzzi 3 NE NE 8[3]
1950 Classe Moto             Punti Pos.
250 Moto Guzzi - NE NE - - 2 6[4]
1951 Classe Moto                 Punti Pos.
250 Moto Guzzi NE - - NE NE 4 - - 3[5]
1952 Classe Moto                 Punti Pos.
250 Moto Guzzi 1 1 3 NE - - 3 NE 24[6]
1953 Classe Moto                   Punti Pos.
250 Moto Guzzi 1 2 NE - NE 3 3 - 3 22[7][8]
1954 Classe Moto                   Punti Pos.
250 Moto Guzzi - 5 - NE - - - - NE 2[9] 15º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class Squalificato '-' Dato non disp.

Classe 350Modifica

1953 Classe Moto                   Punti Pos.
350 Moto Guzzi 3 - 1 NE 1 - 1 2 NE 30[10][11]
1954 Classe Moto                   Punti Pos.
350 Moto Guzzi - Rit 2 1 Rit 1 1 1 38[12]
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class Squalificato '-' Dato non disp.

Classe 500Modifica

1949 Classe Moto             Punti Pos.
500 Moto Guzzi Rit Rit 0
1950 Classe Moto             Punti Pos.
500 Moto Guzzi Rit 0
1951 Classe Moto                 Punti Pos.
500 Moto Guzzi Rit 1 Rit Rit 7 8[13]
1953 Classe Moto                   Punti Pos.
500 Moto Guzzi Rit 7 NE Rit 1 8[14]
1954 Classe Moto                   Punti Pos.
500 Moto Guzzi Rit AN Rit 2 5 Rit 9 Rit 8[15]
1955 Classe Moto                 Punti Pos.
500 Moto Guzzi Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class Squalificato '-' Dato non disp.

NoteModifica

  1. ^ (FR) Le gare del primo dopoguerra su racingmemo.free
  2. ^ Fergus Anderson, vita e traguardi del pilota, su motori.quotidiano.net, quotidiano.net, 12 settembre 2019. URL consultato il 10 settembre 2021.
  3. ^ Risultati del 1949 su Racingmemo.free
  4. ^ Risultati del 1950 su Racingmemo.free
  5. ^ Risultati del 1951 su Racingmemo.free
  6. ^ Risultati del 1952 su Racingmemo.free
  7. ^ I punti effettivamente conquistati sarebbero 26 ma, per le regole sugli scarti in vigore quell'anno, ne vengono conteggiati solamente 22
  8. ^ Risultati del 1953 su Racingmemo.free
  9. ^ Risultati del 1954 su Racingmemo.free
  10. ^ I punti effettivamente conquistati sarebbero 34 ma, per le regole sugli scarti in vigore quell'anno, ne vengono conteggiati solamente 30
  11. ^ Risultati del 1953 su Racingmemo.free
  12. ^ Risultati del 1954 su Racingmemo.free
  13. ^ Risultati del 1951 su Racingmemo.free
  14. ^ Risultati del 1953 su Racingmemo.free
  15. ^ Risultati del 1954 su Racingmemo.free

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica