Apri il menu principale
Fernando Valenzuela Anguamea
Fernando Valenzuela in bullpen.jpg
Valenzuela nel 1981 con i Dodgers
Nazionalità Messico Messico
Stati Uniti Stati Uniti (dal 2015)
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Lanciatore
Ritirato 1997
Carriera
Squadre di club
1980-1990L.A. Dodgers
1991California Angels
1993Baltimore Orioles
1994Philadelphia Phillies
1995-1997San Diego Padres
1997St. Louis Cardinals
Statistiche
Batte sinistro
Lancia sinistro
Strikeout 2 074
Media PGL 3,54
Vittorie 173
Sconfitte 153
Rapporto vittorie 0,531
Palmarès
World Series 1
All-Star 6
Cy Young Award 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 27 ottobre 2017

Fernando Valenzuela Anguamea (Navojoa, 1º novembre 1960) è un giocatore di baseball messicano naturalizzato statunitense che ha giocato nel ruolo di lanciatore nella Major League Baseball (MLB).

CarrieraModifica

Valenzuela firmò con i Los Angeles Dodgers il 6 luglio 1979, debuttando l'anno successivo. Ad iniziò carriera trovò difficoltà a comunicare con i propri ricevitori a causa della sua scarsa conoscenza della lingua inglese. Mike Scioscia, anch'egli a inizio carriera, decise di imparare lo spagnolo e alla fine divenne il "ricevitore personale" di Valenzuela prima di diventarlo a tempo pieno per i Dodgers.

Nel 1981, Valenzuela passò da un relativo anonimato allo status di superstar. Vinse tutte le prime otto gare come partente, di cui cinque shutout, finendo con un record di 13-7 e una media PGL di 2.48 nella stagione accorciata per uno sciopero dei giocatori. Oltre che per il suo dominio sul monte di lancio, fu il suo insolito stile di gioco ad attrarre l'attenzione del grande pubblico.[1][2] Divenuto immediatamente un'icona, Valenzuela attirò grandi folle dalla comunità latina di Los Angeles ogni volta che lanciava e fece salire rapidamente la richiesta della sue figurine. La grande quantità di interesse attorno al giocatore fu ribattezzata "Fernandomania."[3] Durante il suo riscaldamento dal Dodger Stadium, gli altoparlanti risuonavano della hit degli ABBA del 1976 Fernando. Nel 1981, Valenzuela divenne il primo, e al 2017 l'unico, giocatore ad essere premiato con il Cy Young Award e come rookie dell'anno nella stessa stagione.[4] A fine anno conquistò anche le World Series 1981 con i Dodgers che batterono i New York Yankees per 4-2.[5][6]

Le miglior stagioni a livello statistico di Valenzuela furono tra il 1981 e il 1986, quando fu sempre convocato per l'All-Star e guidò la MLB con 21 vittorie nel 1986, sfiorando il secondo Cy Young Award che andò a Mike Scott degli Houston Astros.[7] Valenzuela fu anche uno migliori battitori tra i lanciatori della sua epoca. In carriera batté 10 fuoricampo e saltuariamente il manager dei Dodgers Tommy Lasorda lo utilizzò come sostituto battitore[8] Per il resto della sua carriera con la squadra, tuttavia, Valenzuela fu meno efficace, principalmente a causa di problemi alla spalla.[9] I Dodgers conquistarono le World Series 1988 ma fu lasciato fuori dal roster nei playoff. Il 29 giugno 1990, Valenzuela lanciò il suo unico no-hitter in una vittoria per 6-0 contro i St. Louis Cardinals. Tale no-hitter fu degno di nota anche perché fu il secondo lanciato in quella giornata.[10] In precedenza, Dave Stewart degli Oakland Athletics vi era riuscito contro i Toronto Blue Jays. Fu l'unica volta nella storia della Major League Baseball che furono lanciati due no-hitter nello stesso giorno. Ad ogni modo, dopo quella stagione, Valenzuela fu svincolato dai Dodgers. Il resto della carriera lo trascorse con i California Angels, i Baltimore Orioles, i Philadelphia Phillies, i San Diego Padres e i St. Louis Cardinals.

Valenzuela si ritirò dopo la stagione 1997. Nel 2003 fece ritorno ai Dodgers come commentatore televisivo e nel 2015 divenne un cittadino statunitense naturalizzato.[11]

PalmarèsModifica

ClubModifica

Los Angeles Dodgers: 1981

IndividualeModifica

1981
1981-1986
1986
1981, 1983
  • Leader della National League in vittorie: 1
1986
  • Leader della MLB in strikeout: 1
1981

NoteModifica

  1. ^ SI.com - Writers - Alex Belth: The five true pitching phenoms - Tuesday August 8, 2006 11:33AM (Sportsillustrated.cnn.com), 4 agosto 2006. URL consultato il 27 ottobre 2017.
  2. ^ (EN) Fernando Valenzuela interview, in Open Your Eyes Magazine, 20 dicembre 2008. URL consultato il 27 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 31 gennaio 2009).
  3. ^ Copia archiviata, su losangelesdodgersonline.com. URL consultato il 30 novembre 2010 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2012).
  4. ^ Fernando Valenzuela - LA Times
  5. ^ (EN) 1981 World Series (Baseball Reference). URL consultato il 20 settembre 2017.
  6. ^ (EN) History of the World Series - 1981 (The Sporting News). URL consultato il 20 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 15 giugno 2011).
  7. ^ ESPN.com - Page2 -
    Great Scott's power burned brightest in '86
  8. ^ Fernando Valenzuela Statistics and History | Baseball-Reference.com
  9. ^ Valenzuela put on waivers by Dodgers - tribunedigital-baltimoresun
  10. ^ The Night of Two No-Hitters : Fernando Pitches One for the First Time as He Stymies Cardinals, 6-0 - latimes
  11. ^ Fernando Valenzuela Quietly Affirms His Status as a U.S. Citizen - The New York Times

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN57961864 · ISNI (EN0000 0000 2339 1279 · LCCN (ENn82085203 · WorldCat Identities (ENn82-085203