Fernando de Silva y Alvarez de Toledo, XII duca d'Alba

generale e diplomatico spagnolo

Fernando de Silva y Alvarez de Toledo, XII duca d'Alba (in spagnolo: Fernando de Silva y Álvarez de Toledo; Vienna, 1714Madrid, 15 novembre 1776), è stato un generale e diplomatico spagnolo.

Fernando de Silva y Alvarez de Toledo, XII duca d'Alba
Don Fernando de Silva Álvarez de Toledo, XII duque de Alba.jpg
Ritratto del Duca d'Alba di Anton Raphael Mengs, Palazzo di Liria, Madrid
Duca di Alba
Stemma
Stemma
In carica 1755 –
1776
Predecessore María Teresa Alvarez de Toledo, XI duchessa d'Alba
Successore Maria Teresa Cayetana de Silva
Altri titoli Duca di Huéscar
Conte di Modica
Nascita Vienna, Sacro Romano Impero (oggi Austria), 1714
Morte Madrid, Regno di Spagna (oggi Spagna), 15 novembre 1776
Dinastia Casa d'Alba
Padre José Manuel Silva y Toledo, X conte di Galve
Madre María Teresa Alvarez de Toledo, XI duchessa d'Alba
Consorte Anna Maria Alvarez de Toledo y de Portugal
Religione Cattolicesimo

BiografiaModifica

Era il figlio di José Manuel de Silva y Toledo, X conte di Galve, e di sua moglie, María Teresa Alvarez de Toledo, XI duchessa d'Alba.

CarrieraModifica

Fernando era un uomo di cultura, essendo un rappresentante dell'illuminismo in Spagna e amico del filosofo Jean Jacques Rousseau.

L'8 novembre 1753, lasciando l'ambasciata di Parigi, venne nominato Maggiordomo maggiore di Ferdinando VI di Spagna, carica che mantenne anche con Carlo III di Spagna, ma l'anno successivo si ritirò.

Il 9 aprile 1754 venne nominato direttore della Accademia Reale Spagnola, carica che ricoprì fino alla sua morte.

Ordinò all'architetto francese Jacques Marquet la costruzione del palazzo dei duchi d'Alba a Piedrahíta.

Fu anche il primo ministro di Spagna (9 aprile-15 maggio 1754).

MatrimonioModifica

Sposò Anna Maria Alvarez de Toledo y de Portugal (1707-1729), figlia di Pedro Vicente alvarez de Toledo y de Portugal. Ebbero un figlio:

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN34845916 · ISNI (EN0000 0000 5936 3982 · CERL cnp00291443 · LCCN (ENnr92012218 · GND (DE102487456 · BNE (ESXX1498048 (data) · BNF (FRcb124243172 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nr92012218
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie