Apri il menu principale

Ferrovia Carmagnola-Bra

linea ferroviaria italiana
Carmagnola-Bra
InizioCarmagnola
FineBra
Stati attraversatiItalia Italia
Lunghezza25 km
Apertura1884
GestoreFerrovie dello Stato Italiane
Precedenti gestoriStrade Ferrate dell'Alta Italia (1874-1885)
Strade Ferrate del Mediterraneo (1885-1905)
Ferrovie dello Stato (1905-2000)
Scartamento1435 mm
Elettrificazione3000 V CC
Ferrovie

La ferrovia Carmagnola-Bra è una linea ferroviaria di interesse regionale e collega le città di Bra e Carmagnola. la stessa, insieme alla Ferrovia Bra-Ceva, costituiva parte dell'itinerario Torino-Savona, orginale inaugurato nel 1874, e fu aperta all' esercizio dal 1884 per accoriciare il tracciato verso Bra-Ceva e sino al 1933, quando venne attivata i binari verso Fossano-Mondivi-Ceva.

Indice

StoriaModifica

Il tratto Carmagnola-Bra entrò in funzione il 7 aprile 1884[1].

CaratteristicheModifica

Stazioni e fermate
 
Linea per Trofarello
 
115+690 Carmagnola 242 m s.l.m.
     
Linea per Fossano/Cuneo
 
Autostrada A6 - Strada europea E717
 
105+974 Sommariva del Bosco 265 m s.l.m.
 
103+002 Sanfrè 268 m s.l.m.
 
99+607 Bandito 272 m s.l.m.
     
per Cavallermaggiore
 
95+181 Bra 279 m s.l.m.
     
per Alba
 
per Cherasco (raccordo merci)

La linea è una ferrovia a binario unico a scartamento ferroviario normale da 1435 mm, elettrificata a 3 kV in corrente continua.

TrafficoModifica

La linea è percorsa dai convogli della linea 4 del Servizio ferroviario metropolitano di Torino, lungo la relazione stazione di Torino Stura-stazione di Bra-stazione di Alba.

NoteModifica

  1. ^ Campana, Il metrò ai piedi delle Alpi, p. 103.

BibliografiaModifica

  • RFI. Fascicolo linea 8
  • Claudio Campana, Il metrò ai piedi delle Alpi, Cuneo, Grandapress Edizioni, 2008, ISBN non esistente.

Altri progettiModifica