Apri il menu principale

Ferrovia Castel Bolognese-Riolo Bagni

linea ferroviaria italiana
Castel Bolognese–Riolo Bagni
Mappa ferrovia Castel Bolognese-Riolo Bagni.png
Stati attraversatiItalia Italia
Lunghezza9 km
Apertura1914
Chiusura1933
GestoreFVS
Scartamento1435 mm
Elettrificazioneno
Ferrovie

La ferrovia Castel Bolognese–Riolo Bagni fu una linea ferroviaria in concessione, a scartamento normale aperta nel 1914 e chiusa nel 1933.

Indice

StoriaModifica

La breve linea, lunga poco meno di 10 km, nacque come ripiego dopo che era andato a monte il propugnato progetto di una ferrovia che collegasse Castel Bolognese e i comuni della vallata del Senio con Firenze. La costruzione della transappenninica Faentina, inaugurata nel 1893, ne aveva infatti annullata la validità. Rimase il progetto di collegamento del comune di Riolo, nel quale erano presenti le conosciutissime Terme di Riolo; si riteneva infatti che il collegamento ferroviario con l'importante linea ferroviaria Bologna–Ancona, ne avrebbe incentivato il turismo. Il progetto venne approvato il 23 luglio 1912 e i lavori, condotti dall'impresa Laviosa & Callegari condussero all'inaugurazione avvenuta il 23 agosto 1914.

Per la gestione della linea concessa venne formata la Società Anonima Ferrovia Valle Senio (FVS) con sede legale a Parma. La linea fu esercita con trazione a vapore ed ebbe sin dall'inizio un modesto traffico, soprattutto estivo, e venne stabilita in orario anche una carrozza diretta delle Ferrovie dello Stato. Durante la prima guerra mondiale la linea ebbe un traffico fortissimo perché gli alberghi delle terme vennero adibiti ad ospedali militari e quindi vi giungevano i treni FS direttamente dal fronte[1]. In seguito il traffico si ridusse ai minimi termini, la linea fu chiusa al traffico il 31 dicembre 1933 e venne istituito un servizio automobilistico. Un progetto di riattivazione ad opera della Santerno Anonima Ferroviaria (che gestiva la vicina linea Massalombarda–Imola–Fontanelice) non ebbe seguito.

CaratteristicheModifica

La linea, a scartamento ordinario, aveva origine dalla propria stazione di Castel Bolognese il cui fabbricato viaggiatori era posto di fronte a quello delle Ferrovie dello Stato. Con questa aveva in comune il fascio binari per le carrozze ed era raccordata per la comunicazione tra le due reti e ciò consentiva l'inoltro periodico di una carrozza diretta per Riolo Terme delle Ferrovie dello Stato.

PercorsoModifica

Stazioni e fermate
         
linea FS per Ancona
         
linea FS per Ravenna
         
0+000 Castelbolognese-Riolo Terme / Castel Bolognese
         
raccordo FS-FVS
         
linea FS per Bologna
 
1+1-- Via Emilia
 
4+7-- Campiano
 
7+2-- Cuffiano
 
9+335 Riolo Bagni

Materiale rotabileModifica

Num. Costruzione Costruttore Rodiggio Radiazione Note Immagine
1–3 1914 Reggiane C ca. 1915 cedute alla FPP  
Bacchiglione
Brentella
Brenta
ca. 1910 Breda B 1922 cedute dalla FPP
restituite alla FPP
? ? ? B 1933? ex FPP?
24 1879 Esslingen B1 1933 ex FNM  

NoteModifica

  1. ^ Paolo Grandi, La ferrovia del Senio, in iTreni 175/1996, pp. 22-25

BibliografiaModifica

  • Paolo Grandi, Binari nella valle del Senio. La ferrovia Castel Bolognese-Riolo Terme (1914-1933). I trasporti nella valle del Senio prima e dopo la ferrovia, Imola, Corso Bacchilega, 2004, ISBN 88-88775-16-1.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti