Apri il menu principale

Ferrovia Martina Franca-Lecce

linea ferroviaria italiana
Martina Franca–Lecce
Ferrovia Martina Franca-Lecce.png
Stati attraversatiItalia Italia
Lunghezza102,588 km
Apertura1907 (Lecce–Francavilla F.)
192425 (Francavilla F.–Martina F.)
GestoreFSE
Precedenti gestoriFS (1907-1913)
AFS (1913-1931)
Scartamento1435 mm
Elettrificazioneno
Ferrovie

La ferrovia Martina Franca–Lecce è una linea ferroviaria italiana che collega Martina Franca a Lecce.
È gestita dalla FSE Srl che vi esercisce il servizio detto linea 2.

Indice

StoriaModifica

Tratta Inaugurazione
LecceFrancavilla Fontana 27 maggio 1907
Francavilla Fontana–Ceglie Messapica 14 agosto 1924
Ceglie Messapica–Cisternino 5 aprile 1925
Cisternino–Martina Franca 24 dicembre 1925

La linea nacque dall'unione di due tratte, costruite in periodi diversi:

Nel 1931 la linea, come le altre delle "Salentine", fu assorbita dalle Ferrovie del Sud Est[4].

CaratteristicheModifica

La linea è lunga 102,588 km[5], a scartamento normale e binario singolo.

PercorsoModifica

Stazioni e fermate
 
linea FSE per Taranto
 
0,000 Martina Franca
     
linea FSE per Bari
 
11,198 Cisternino Città
 
18,366 Pascarosa
 
25,109 Ceglie Messapica
 
33,108 Bax Capece (* 1947)[6]
     
linea RFI per Taranto
 
40,818 Francavilla Fontana
     
linea RFI per Brindisi
 
50,837 Sava
 
55,591 Manduria
 
60 Avetrana
 
64,791 Erchie-Torre Santa Susanna
 
72,656 San Pancrazio Salentino
 
82,150 Guagnano
 
84,198 Salice-Veglie
 
88,529 Campi Salentina
 
91,744 Novoli
     
linea FSE per Nardò e Gagliano
     
linea RFI per Bari
 
102,588 Lecce
 
linea FSE per Otranto

NoteModifica

  1. ^ Regio Decreto n° 689 dell'8 giugno 1913, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia n° 155 del 4 luglio 1913.
  2. ^ Marra, op. cit., pp. 41-45.
  3. ^ Marra, op. cit., pp. 53-55.
  4. ^ Marra, op. cit., p. 71.
  5. ^ Marra, op. cit., p. 115
  6. ^ Marra, op. cit., p. 365.

BibliografiaModifica

  • Pietro Marra, Rotaie a Sud Est. Ferrovie da Bari al Capo di Leuca. Da Bastogi, ai Bombrini, ai nostri giorni., Bagnacavallo (RA), PGM, 2014. ISBN 978-88-909824-0-8

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica