Ferrovia Venezia-Udine

Venezia-Udine
Inizio Venezia
Fine Udine
Stati attraversati Italia Italia
Lunghezza 135 km
Apertura a tratte, dal 1851 al 1860
Gestore RFI
Precedenti gestori LVFB (1851-1852)
LVStB (1852-1856)
LVCI (1856-1858)
? (1858-1905)
FS (1905-2001)
Scartamento 1 435 mm
Elettrificazione 3000 V =
Ferrovie

La ferrovia Venezia-Udine è una linea ferroviaria italiana di proprietà statale che attraversa buona parte del Veneto e del Friuli-Venezia Giulia, collegando Venezia a Udine.

La linea è gestita da RFI, che la classifica come fondamentale[1].

Indice

StoriaModifica

Tratta Inaugurazione
Mestre-Marghera 13 dicembre 1842[2]
Marghera-testa del ponte sulla Laguna 5 novembre 1843[2]
ponte sulla Laguna di Venezia 13 gennaio 1846[2]
Mestre-Treviso 15 agosto 1851
Treviso-Pordenone 1º maggio 1855
Pordenone-Casarsa 15 ottobre 1855
Casarsa-Udine 21 luglio 1860

L'elettrificazione a corrente continua alla tensione di 3 kV c.c. della tratta Mestre-Udine venne inaugurata ufficialmente nell'ottobre del 1960[3].

CaratteristicheModifica

Stazioni e fermate
 
266+341 Venezia Santa Lucia 4 m slm
 
 
 
Venezia Marittima
 
 
 
 
 
Ponte della Libertà Laguna Veneta
 
260+191 Venezia Porto Marghera 4 m s.l.m.
 
257+907
0+000
Venezia Mestre
         
Linee per Milano, Trento, Adria
         
0+967 Confluenza Udine/Trieste (linea per Milano)
         
0+967 Confluenza Udine/Trieste (linea per Trieste)
 
Autostrada A57
 
fiume Marzenego
 
Venezia Zelarino
 
3+939 Venezia Mestre Ospedale * 2008[4]
         
4+818 Attraversamento Udine per Linea dei Bivi (vecchio tracciato), * 1940 † 1993
 
5+784 Bivio Trivignano per Linea dei Bivi (vecchio tracciato), * 1940 † 1993
         
5+790 Bivio Marocco per Linea dei Bivi (nuovo tracciato), * 2008
 
fiume Dese
 
Marocco
 
9+273 Mogliano Veneto 9 m slm
 
fiume Zero
 
Campocroce
 
13+925 Preganziol 13 m slm
 
16+396 San Trovaso * 2007[5]
         
linea per Vicenza
         
linea per Belluno
 
20+908 Treviso Centrale 15 m slm
         
linea per Portogruaro
 
22+883 Treviso Fascio Motta
 
27+212 Lancenigo 27 m slm
 
34+734 Spresiano 55 m slm
         
38+070 Bivio Piave linea per Montebelluna, * 1916 † 1984
 
fiume Piave
         
40+039 Susegana (tranvia Susegana-Pieve di Soligo) 71 m slm
 
47+861 Conegliano 62 m slm
 
fiume Monticano
         
linea per Ponte nelle Alpi
 
55+495 Pianzano 48 m slm
 
59+447 Orsago 41 m slm
 
fiume Meschio confine Veneto-Friuli Venezia Giulia
         
linea per Vittorio Veneto
 
64+961 Sacile 26 m slm
 
fiume Livenza
         
linea per Pinzano
 
71+376 Fontanafredda 39 m slm
 
77+800 Pordenone 28 m slm
 
fiume Noncello
 
fiume Meduna
 
86+420 Cusano 31 m slm
 
fiume Fiume
         
linea per Portogruaro
 
92+912 Casarsa 42 m slm
         
linea per Gemona
 
fiume Tagliamento
 
Cabina Ponte Tagliamento † 1991
 
103+674 Codroipo 45 m slm
 
115+203 Basiliano 73 m slm
 
Pasian di Prato
         
linea per Cervignano
 
126+573 Udine 108 m slm
         
linea per Tarvisio
         
linea per Cividale
 
linea per Trieste

La linea è una ferrovia a doppio binario interamente elettrificata a corrente continua con tensione a 3000 Volt. Le città capoluogo attraversate, oltre ai due capolinea, sono Treviso e Pordenone.

La linea è dotata del Sistema di Comando e Controllo (SCC). La circolazione è regolata dal Dirigente Centrale Operativo con sede a Mestre.

PercorsoModifica

Note

TrafficoModifica

La ferrovia è impiegata dai treni regionali Trenitalia della relazione Venezia Santa Lucia-Udine e dai Frecciarossa Milano-Udine e Frecciargento Roma-Udine.

Le principali stazioni che hanno funzione di interscambio con altre linee sono Venezia Mestre, Treviso Centrale, Conegliano, Sacile e Casarsa.

NoteModifica

  1. ^ RFI - Rete in esercizio (PDF), rfi.it. URL consultato il 10 giugno 2008.
  2. ^ a b c Parte della linea Milano-Venezia.
  3. ^ Dalla Toscana al Veneto nuove linee a T.E., in Voci della Rotaia, anno III, nº 11, novembre 1960, p. 3.
  4. ^ RFI, Circolare compartimentale VE 4/2008. p. 2.
  5. ^ RFI SpA. Circolare compartimentale VE 22/2007. p. 2.
  6. ^ Rete Ferroviaria Italiana. Circolare Compartimentale VE 01/2010

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica