Ferrovia Yverdon-Sainte-Croix

Ferrovia Yverdon–Sainte-Croix
Stati attraversatiSvizzera Svizzera
Lunghezza24 km
Apertura1893
GestoreTravys
Precedenti gestoriYSteC
Scartamento1000 mm
Elettrificazione15 kV CA, 16 2/3 Hz
Ferrovie
Be 4/4 II dei TRAVYS nella stazione di Sainte-Croix

La ferrovia Yverdon - Sainte-Croix, (acronimo YSC), è una linea ferroviaria a binario unico e a scartamento metrico che collega la stazione ferroviaria di Yverdon-les-Bains al centro abitato montano di Sainte-Croix. Supera una pendenza massima del 44 per mille salendo dai 433 m s.l.m. di Yverdon ai 1066 m s.l.m. di Sainte Croix. In seguito alla fusione, il 1º gennaio 2001 con la Chemin de fer Pont-Brassus (PBr) e l'azienda di trasporti su strada TPYG, oggi è gestita dal consorzio Travys (Transports Vallée de Joux, Yverdon-les-Bains, Sainte Croix) .

StoriaModifica

La ferrovia, della lunghezza di 24 km venne aperta al traffico il 17 novembre 1893 con trazione a vapore. Fino al 1918 i treni circolarono solo nei giorni feriali per espresso volere del costruttore e finanziatore William Barbey. Nel 1945 venne elettrificata a corrente alternata monofase a 15 kV, 16 2/3 Hz.

PercorsoModifica

   
Yverdon-les-Bains
   
Yverdon William Barbey
   
La Brinaz
   
Valeyres-sous-Montagny
   
Essert-sous-Champvent
   
Vuitebœuf
   
Baulmes
   
Six-Fontaines
   
Trois-Villes
   
Sainte-Croix

BibliografiaModifica

  • R.Scholz M.Py, Le Chemin de fer Yverdon-Ste.Croix, Sainte-Croix, Editions R.Scholz, 1974.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti