Apri il menu principale
Ferrovia della Stubaital/Tranvia di Innsbruck
Nome originaleStubaitalbahn
Stati attraversatiAustria Austria
Lunghezza18,2 km
Apertura1904
GestoreIVB
Scartamento1000 mm
Elettrificazione900 V cc
Noteprima del 1983 la tratta ferroviaria era elettrificata a 3000 volt corrente alternata a 50 Hz
Ferrovie

La ferrovia della Stubaital (in tedesco: Stubaitalbahn) è una linea a scartamento metrico dell'Austria oggi esercita come tranvia urbana ed extraurbana. Unisce Innsbruck al circondario della valle delle Alpi dello Stubai; dalla piazza della stazione, a Innsbruck, attraversa un percorso urbano sui binari tranviari della città immettendosi, dopo il terminale vecchio della Stubaitalbahn, nei binari in sede propria.

Indice

StoriaModifica

Le prime istanze per la costruzione di una ferrovia per Telfes e Fulpmes risalgono al 1886; il progetto, dell'ingegnere Von Schwind, prevedeva anche un proseguimento sino a Matrei innestandosi quivi alla Ferrovia del Brennero. Nel 1900 venne accordata la concessione per un progetto con trazione a vapore, dell'ingegnere Riehl, limitato a Fulpmes. Nel 1902 tuttavia lo stesso progettista proponeva alla AEG l'adozione della trazione elettrica a corrente alternata monofase, allora sperimentale e agli albori, a patto che questa concorresse alle spese di costruzione della ferrovia. La concessione venne accordata ufficialmente con atto giuridico del 17 agosto 1903 assegnando alla linea la qualificazione di ferrovia. I lavori iniziati nel 1903 si conclusero all'inizio dell'estate del 1904 inaugurando la nuova linea, il 31 luglio dello stesso anno, con trazione elettrica monofase a tensione di 2500 volt a 42,5 Hz. Il servizio venne svolto con elettromotrici a carrelli in grado di trainare anche carrozze a due assi e carri merci. Nel 1926 la tensione di linea venne innalzata a 3000 volt a frequenza industriale (50 Hz).

Nel 1979 la ferrovia fu oggetto di un esperimento che, rivelatosi positivo, portò alla conversione della trazione elettrica in corrente continua a 850 volt (successivamente portata a 900 volt): la ferrovia venne alimentata alla tensione suddetta immettendovi un tram articolato a due casse di Innsbruck. I lusinghieri risultati della prova portarono alla trasformazione definitiva degli impianti collegati ad un percorso urbano fino alla stazione centrale delle ÖBB, a partire dal 2 luglio 1983, all'introduzione dell'orario cadenzato e all'acquisto di materiale rotabile moderno.[1]

CaratteristicheModifica

La Stubaitalbahn è una linea dalle caratteristiche prettamente tranviarie, lunga 18,2 km a scartamento ridotto, elettrificata ed utilizzata oggi da rotabili di tipo tranviario tra Innsbruck e Fulpmes in Tirolo. Nel percorso cittadino di Innsbruck usa le locali rotaie del tram. Il percorso inizia alla stazione ferroviaria principale di Innsbruck, attraversa il distretto di Wilten, dove si trova la vecchia stazione della Stubaital presso la quale termina il doppio binario ed inizia il tronco extraurbano, e i villaggi di Natters, Mutters, Kreith, e Telfes in Stubai. La tratta extraurbana è a binario unico con raddoppi per incrocio in 8 stazioni: Sonnenburgerhof, Hölltal, Mutters, Feldeler, Kreith, Telfer Wiesen, Luimes, Telfes. La stazione terminale di Fulpmes ha 3 binari e la rimessa.

PercorsoModifica

 
Elettromotrice tranviaria nel 2005
 
Raddoppio binari nella stazione di Hölltal
 
Rimessa di Fulmes
 
Vagone preservato a scopo museale
   
   
Innsbruck Hauptbahnhof
   
Triumphpforte
   
Anichstraße/Rathausgalerien
   
Bruneckerstraße
   
Tiroler Landesmuseum
   
Museumstraße
   
Maria-Theresien-Straße
   
Marktplatz
   
Bürgerstraße
   
Kreuzung Anichstr./Bürgerstr.
   
Maximilianstraße
   
Franz-Fischer-Straße
   
Innsbruck stazione Ovest
   
Fritz-Konzert-Straße
   
Ferrovia dell'Arlberg
   
Innsbruck Stubaitalbahnof
   
0,0 inizio tratta in sede propria
   
0,16 Vecchia stazione-museo ferroviario del Tirolo
   
Autostrada dell'Inntal A 12
   
Autostrada del Brennero A 13
   
tunnel 158m
   
Brennerstraße B 182
   
2,3 Sonnenburgerhof
   
2,9 Gärberbach
   
3,6 Hölltal
   
Innsbrucker Straße 226
   
4,5 Natters
   
Innsbrucker Straße 227
   
5,4 Burgstall
   
6,0 Mutters
   
Innsbrucker Straße 227
   
7,0 Birchfeld
   
7,7 Nockhofweg
   
galleria Mutters 148 m
   
viadotto Mutters 109 m
   
8,7 Raitis
   
9,1 Feldeler
   
9,8 Außerkreith
   
Außerkreith 227
   
10,7 Kreith
   
viadotto Kreith 110 m
   
11,7 Brandeck
   
12,7 Telfer Wiesen
   
15,1 Luimes
   
16,2 Telfes
   
17,1 Tenniscamp
   
18,2 Fulpmes

NoteModifica

  1. ^ A. Ditterich, A. Muratori, La Stubaitalbahn in "La ferrovia del Brennero", 2ª parte, pagg. 86-92, Mondo Ferroviario, 1993.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN243886925 · GND (DE4809856-5
  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti