Festival della nuova canzone siciliana

Festival della nuova canzone siciliana
PaeseItalia
Anno1953-1957; 1980-1987; 1991; 2009-2010
Generemusicale
Crediti
ConduttoreCorrado (1953-1957)
Pippo Baudo (1980-1984)
Pino Caruso (1985)
Pippo Pattavina (1986-1987 e 1991)
Salvo La Rosa (2009-2010)
RegiaRomano Bernardi
Guido Pistone
ProduttoreDomenico Sanfilippo Editore
Rete televisivaRAI
Antenna Sicilia
Sicilia Channel (in contemporanea, ed. 10)
Oasi.TV (in contemporanea, ed. 11)
Teletna (repliche)

Il Festival della nuova canzone siciliana è stato un festival musicale italiano.

StoriaModifica

Nasce come Festival della canzone siciliana, inaugurato nel 1953, presentato nella sua prima serie da Corrado e inizialmente trasmesso a livello nazionale sulla RAI da Palermo, fino al 1957.

La manifestazione canora ha sempre avuto luogo luogo in Sicilia (a Palermo, e dalla decima edizione della seconda serie a Catania) per 11 nuove edizioni.

Ripreso nel 1980, è stato condotto da Pippo Baudo, Pino Caruso e Pippo Pattavina dal 1980 al 1987 e nel 1991.

Dopo una lunga interruzione è tornato nel 2009 e nel 2010 sotto la conduzione di Salvo La Rosa dal teatro ABC di Catania.

Come per Insieme, il programma, a partire dalla decima edizione, veniva anche mandato in onda in contemporanea su Sicilia Channel (decima edizione) e Oasi.TV (undicesima edizione) sulla piattaforma satellitare Sky e replicato su Teletna.

Il festival, oltre alle gare musicali, dava spazio alla comicità (con i comici Enrico Guarneri Litterio, Salvatore Mancuso Toti e Salvatore La Mantia Totino, da Insieme, nelle edizioni 10 e 11) e ospitava cantanti famosi.

Essendo il Festival della nuova canzone siciliana, questo conteneva tutte canzoni in lingua siciliana.

EdizioniModifica

Delle prime tre edizioni del nuovo festival sono state prodotte versioni anche per Telesicilia di Palermo e RTP - Radio Televisione Peloritana di Messina (1980, 1981 e 1982).

 
Pippo Baudo, Mino Reitano e Nino Lombardo alla prima edizione del festival.

Canzoni vincitriciModifica

  • 1980: Sta terra 'ncantevuli (Rosalinda)
  • 1981: Sona chitarra mia (Filippo Alotta)
  • 1982: Tu malatia (Franco Morgia, autori G. Agate - S. Biondi)
  • 1983: I Malavoglia (Rosario Todaro, scritta da Fredy Garozzo)
  • 1984: "Paese mio" (Beppe Di Francia)
  • 1985: "Fantasia" (Franco Mertoli)
  • 1986: "Barcarola siciliana" (Dino Zullo)
  • 1987: "Si fussi cca ccu mmia" (Mario Puglisi)
  • 1991: Canzuna siciliana (Salvo Sambataro)
  • 2009: Salina (Mario Incudine)
  • 2010: premio Sicilia: Muddichedda Muddichedda (Vincenzo Spampinato), premio Trinacria: Tarantella blues (I Beddi)

OrchestreModifica

Fino alla nona edizione, l'orchestra era diretta da Nino Lombardo.

A partire dalla decima edizione, l'orchestra che accompagnava i cantanti al festival era invece quella di Peppe Arezzo, che è anche pianista e arrangiatore.[1]

Alla batteria c'era Enzo Augello, alle percussioni Peppe Tringali, alle tastiere Fabio Iacono e Vincenzo Fontes, al basso Filippo Di Pietro, al sax Rino Cirinnà, alla chitarra acustica Maurizio Diara e a quella elettrica Placido Salamone, al violino Giovanni Cucuccio, al violoncello Salvo Mammoliti, al mandolino Pippo Grillo e alla fisarmonica Gino Finocchiaro.[1]

I componenti del coro erano Ferdinando Sparacino, Roberta Zitelli, Antonella Anastasi ed Enea.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c I protagonisti del festival siciliano - L'orchestra diretta dal m. Arezzo, lasvolta.net. URL consultato il 23-6-2010 (archiviato dall'url originale il 14 giugno 2010).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica