Apri il menu principale

Festival di Berlino 2009

edizione del festival cinematografico
Il Berlinale Palast

La 59ª edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino si è svolta a Berlino dal 5 al 15 febbraio 2009.[1]

L'Orso d'oro è stato assegnato al film peruviano Il canto di Paloma di Claudia Llosa.

L'Orso d'oro alla carriera è stato assegnato al musicista e compositore francese Maurice Jarre, al quale è stata dedicata la sezione "Homage" con la proiezione dei film di David Lean Lawrence d'Arabia (Premio Oscar 1963) e La figlia di Ryan.

Altri riconoscimenti onorari sono stati assegnati ai registi Claude Chabrol e Manoel de Oliveira e al produttore Günter Rohrbach.

Il festival è stato aperto dal film The International di Tom Tykwer, proiettato fuori concorso.

La retrospettiva di questa edizione, intitolata "70 mm - Bigger Than Life", ha celebrato i film realizzati in 70 millimetri con la proiezione di classici come 2001: Odissea nello spazio, Ben-Hur e Tutti insieme appassionatamente, produzioni sovietiche come Dnevnye zvyozdy di Igor' Talankin e Guerra e pace di Sergej Bondarčuk (proiettato in due parti) e le versioni restaurate di Khartoum, West Side Story e Un giorno... di prima mattina.[2]

Nella sezione "Berlinale Special" sono stati presentati in anteprima mondiale, tra gli altri, Bellamy di Claude Chabrol, Singolarità di una ragazza bionda di Manoel de Oliveira e Terra madre di Ermanno Olmi.[3]

GiurieModifica

 
Da sinistra i membri della giuria internazionale Alice Waters, Gaston Kaboré e Christoph Schlingensief

Giuria internazionaleModifica

Giuria "Opera prima"Modifica

Giuria "Cortometraggi"Modifica

Giurie "Generation"Modifica

Nella sezione "Generation", gli Orsi di cristallo sono stati assegnati da due giurie nazionali, la Children's Jury Generation Kplus e la Youth Jury Generation 14plus, composte rispettivamente da undici membri di 11-14 anni e sette membri di 14-18 anni. Il Grand Prix e lo Special Prize sono stati assegnati dalla Generation Kplus International Jury, composta dalla produttrice tedesca Roshanak Behesht Nedjad, la regista israeliana Dana Nechushtan, il regista e produttore britannico Greg Childs, il regista australiano Stephen Lance e Petr Koliha, direttore dello Zlín Film Festival.

Selezione ufficialeModifica

In concorsoModifica

Fuori concorsoModifica

CortometraggiModifica

Berlinale SpecialModifica

PanoramaModifica

ForumModifica

GenerationModifica

Perspektive Deutsches KinoModifica

RetrospettivaModifica

HomageModifica

Eat, Drink See MoviesModifica

PremiModifica

Premi della giuria internazionaleModifica

Premi onorariModifica

Premi della giuria "Opera prima"Modifica

Premi della giuria "Cortometraggi"Modifica

Premi delle giurie "Generation"Modifica

- Children's Jury Generation Kplus

- International Jury Generation Kplus

  • Grand Prix per il miglior film: C'est pas moi, je le jure! di Philippe Falardeau
  • Menzione speciale: Flickan di Fredrik Edfeldt
  • Special Prize per il miglior cortometraggio: Oh, My God! di Anne Sewitsky
  • Menzione speciale: Jerrycan di Julius Avery

- Youth Jury Generation 14plus

Premi delle giurie indipendentiModifica

Premi dei lettori e del pubblicoModifica

NoteModifica

  1. ^ 59th Berlin International Film Festival - February 5 - 15, 2009, www.berlinale.de. URL consultato il 18 aprile 2017.
  2. ^ Jan 15, 2009: Retrospective 70 mm – Bigger Than Life: film selection and programme of events complete, www.berlinale.de. URL consultato il 18 aprile 2017.
  3. ^ Jan 16, 2009: Berlinale Special 2009, www.berlinale.de. URL consultato il 18 aprile 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE16002498-5
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema