Apri il menu principale

Festival di Berlino 2015

Il Berlinale Palast

La 65ª edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino si è svolta a Berlino dal 5 al 15 febbraio 2015.[1]

L'Orso d'oro è stato assegnato al film iraniano Taxi Teheran di Jafar Panahi.

L'Orso d'oro alla carriera è stato assegnato al regista Wim Wenders, al quale è stata dedicata la sezione "Homage" con film quali Paris, Texas (Palma d'oro a Cannes nel 1984), la versione "Director's cut" di Fino alla fine del mondo del 1991 e The Million Dollar Hotel (Orso d'argento nel 2000).

Altri riconoscimenti onorari sono stati assegnati al regista Marcel Ophüls, al critico e storico del cinema Naum Kleiman, alla chef e autrice Alice Waters e al gastronomo e scrittore Carlo Petrini.

Il festival è stato aperto dal film Nadie quiere la noche di Isabel Coixet, mentre il film di chiusura è stato Taxi Teheran di Jafar Panahi.

La retrospettiva di questa edizione, intitolata "Il glorioso Technicolor - Dalla George Eastman House e oltre", ha celebrato il 100º anniversario di un procedimento diventato leggendario nella storia del cinema con oltre 30 film girati tra gli anni venti e gli anni cinquanta, inclusi classici come Biancaneve e i sette nani (1937), Il mago di Oz (1939), Via col vento (1939), e le versioni restaurate di La Cucaracha di Lloyd Corrigan (1934) e La regina d'Africa di John Huston (1951). «Il rosso fiammeggiante dei cieli del Sud in Via col vento o il giallo gioioso degli impermeabili in Cantando sotto la pioggia», ha dichiarato il direttore della Berlinale Dieter Kosslick, «era sensazionale a quei tempi vedere sul grande schermo colori drammaticamente intensificati».[2]

Nella sezione "Berlinale Special", oltre alla première di Woman in Gold di Simon Curtis e alla presentazione in anteprima di serie televisive tra cui 1992 di Giuseppe Gagliardi, Better Call Saul, Bloodline e Deutschland 83, è stata ricordata la recente scomparsa di Francesco Rosi con la proiezione di Uomini contro del 1970.

La sezione speciale "NATIVe - A Journey into Indigenous Cinema" è stata dedicata in questa edizione all'America Centrale e al Sud America con film e documentari prodotti tra il 1986 e il 2014.[3]

Indice

GiurieModifica

Giuria internazionaleModifica

 
La giuria internazionale. Da sinistra: Claudia Llosa, Martha De Laurentiis, Bong Joon-ho, Matthew Weiner, Audrey Tautou, Darren Aronosky, Dieter Kosslick (direttore della Berinale) e Daniel Brühl.

Giuria "Opera prima"Modifica

Giuria "Cortometraggi"Modifica

Giuria "Generation"Modifica

Nella sezione "Generation", gli Orsi di cristallo sono stati assegnati da due giurie nazionali, la Children's Jury Generation Kplus e la Youth Jury Generation 14plus, composte rispettivamente da undici membri di 11-14 anni e sette membri di 14-18 anni. I Grand Prix e gli Special Prize sono stati assegnati da due giurie internazionali: la Generation Kplus International Jury, composta dalla regista Bettina Blümner e dagli attori Tom Hern e Michal Matus, e la Generation 14plus International Jury, composta dalla regista e produttrice Sophie Hyde e dai produttori Alix Madigan-Yorkin e N. Marten Rabarts.

Selezione ufficialeModifica

In concorsoModifica

Fuori concorsoModifica

CortometraggiModifica

Berlinale SpecialModifica

PanoramaModifica

ForumModifica

GenerationModifica

Perspektive Deutsches KinoModifica

RetrospettivaModifica

HomageModifica

Berlinale ClassicsModifica

Culinary CinemaModifica

NATIVe - A Journey into Indigenous CinemaModifica

PremiModifica

Premi della giuria internazionaleModifica

 
Il vincitore dell'Orso d'oro Jafar Panahi
 
Jayro Bustamante, Orso d'argento per Vulcano
 
Charlotte Rampling, Orso d'argento come miglior attrice per 45 anni
 
Tom Courtenay, Orso d'argento come miglior attore per 45 anni
 
Il regista Wim Wenders, Orso d'oro alla carriera
 
La chef e autrice Alice Waters, una delle vincitrici della Berlinale Kamera

Premi onorariModifica

Premi della giuria "Opera prima"Modifica

Premi della giuria "Cortometraggi"Modifica

Premi delle giurie "Generation"Modifica

- Children's Jury Generation Kplus

- International Jury Generation Kplus

- Youth Jury Generation 14plus

- International Jury Generation 14plus

Premi delle giurie indipendentiModifica

Premi dei lettori e del pubblicoModifica

  • Premio del pubblico - Panorama:
    • Film: È arrivata mia figlia! di Anna Muylaert
    • Documentario: Tell Spring Not to Come This Year di Saeed Taji Farouky e Michael McEvoy
  • Premio dei lettori del Berliner Mongerpost: Victoria di Sebastian Schipper
  • Premio dei lettori del Tagesspiegel: Flotel Europa di Vladimir Tomic

NoteModifica

  1. ^ 65th Berlin International Film Festival - February 05 - 15, 2015, www.berlinale.de. URL consultato il 18 marzo 2017.
  2. ^ Da Via col vento a Singin' in the Rain: la Berlinale 2015 celebrerà il Technicolor, www.ilmitte.com. URL consultato il 18 marzo 2017.
  3. ^ Jan 19, 2015: NATIVe - A Journey into Indigenous Cinema - From Zacatecas to Patagonia, www.berlinale.de. URL consultato il 6 giugno 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema