Apri il menu principale

Fiamma Izzo

doppiatrice, direttrice del doppiaggio e dialoghista italiana

BiografiaModifica

Ha lavorato alla direzione del doppiaggio e all'adattamento dei dialoghi di alcune pellicole importanti del cinema americano degli ultimi anni come Il corvo - The Crow, La lettera scarlatta, Conflitto d'interessi, Boys Don't Cry, Le ceneri di Angela, Il gladiatore, la saga cinematografica X-Men, La leggenda di Bagger Vance, la trilogia de Il diario di Bridget Jones, Chicago, Il fantasma dell'Opera e la trilogia de Una notte al museo.

Diplomata al Conservatorio di Santa Cecilia, è stata anche un soprano di notevole importanza (col nome di Fiamma Izzo D'Amico), una delle ultime scoperte del grande direttore austriaco Herbert von Karajan. Non ha interpretato molte opere ma si è notevolmente distinta nel Don Carlo di Verdi (nel ruolo di Elisabetta) e ne La bohème e Tosca di Giacomo Puccini.

Si è ritirata dalla carriera musicale intorno alla seconda metà degli anni novanta. Nel luglio 2008 ha vinto il premio Leggio d'oro per la direzione del doppiaggio.[1]

È figlia del doppiatore Renato Izzo e sorella di Rossella, Simona e Giuppy Izzo. Anche le sue tre figlie, Rossa Caputo, Lilian Caputo e Anita Valenzi sono doppiatrici.

DoppiaggioModifica

NoteModifica

  1. ^ Il Palmarès 2008, su www.leggiodoro.it. URL consultato il 15 aprile 2015.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàSBN IT\ICCU\INTV\025644