Fields of the Nephilim

gruppo musicale inglese
Fields of the Nephilim
20170722 Köln Amphi Fields of the Nephilim 0304 Fields of the Nephilim.jpg
I Fields of the Nephilim all'Amphi Festival 2017
Paese d'origineInghilterra Inghilterra
GenereRock gotico
Gothic metal
Rock psichedelico
Periodo di attività musicale1984 – 1991
1997 – in attività
EtichettaSituation Two/Beggars Banquet
Jungle Records
Oblivion/SPV GmbH
Sacred Symphony/EMI
Album pubblicati8
Studio5
Live2
Raccolte1
Opere audiovisive6
Sito ufficiale

I Fields of the Nephilim sono un gruppo musicale inglese, fra i maggiori esponenti del genere gothic rock di fine anni ottanta.

Storia del gruppoModifica

 
Gavin King

Nata a Stevenage nel 1984, la formazione originaria comprendeva il cantante Carl McCoy, il sassofonista Gary Whisker, il bassista Tony Pettitt, il chitarrista Paul Wright e il fratello batterista Alexander "Nod" Wright. Subito dopo la pubblicazione dell'EP Burning the Fields, avvenuta nel 1985, Whisker abbandona la band ed entra in formazione un secondo chitarrista: Peter Yates. Viene, quindi, la volta dell'altro EP Returning to Gehenna (1986). Arrivano, poi, in successione tre album in studio pubblicati dalla Beggars Banquet: Dawnrazor, The Nephilim e Elizium. Dopo l'album dal vivo Earth Inferno, uscito nel 1991, la band si scioglie. Il cantante Carl McCoy, successivamente, diede vita al progetto industrial/death/gothic metal Nefilim mentre, gli altri componenti formarono i Rubicon assieme a Andy Delany alla voce. Del ’93 è la compilation Revelations, sempre per la Beggars Banquet.

 
Tony Pettit e Tom Edwards al Blackfield 2014

Nel 1997 Pettitt e McCoy annunciarono che sarebbero tornati a lavorare insieme. Ma, dopo una vaga reunion, nel 2002 i due pubblicano il cosiddetto quarto album: Fallen. A detta della stessa band, non proprio un disco autorizzato: contiene tutte le tracce del periodo ’97/’01. Nei tre anni successivi il vocalist, insieme al polistrumentista John "Capachino" Carter, registra Mourning Sun, verrà pubblicato nel 2005. Il resto della formazione originaria si divise, invece, tra i Last Rites e gli NFD.

Nell'aprile del 2012 esce il doppio disco dal vivo Ceromonies, incluso anche un DVD contenente una selezione di brani tratti dall'album. Le registrazioni risalgono ai concerti tenuti a Londra il 12 e 13 luglio del 2008 allo Shepherd's Bush Empire, con una formazione rinnovata ad affiancare il solo Carl McCoy.

L'anno successivo vede il rientro dello storico bassista Tony Pettitt ad accompagnare la band nei vari tour celebrativi.

 
Carl McCoy

È il 17 marzo 2016 la data scelta per pubblicare via-digitale un nuovo inedito, intitolato Prophecy.

FormazioneModifica

AttualeModifica

  • Carl McCoy – voce (1984-1991, 1997-presente)
  • Gavin King – basso (2007-2008), chitarra (2008-presente)
  • Andy James – chitarra (2013-presente)
  • Tony Pettitt – basso (1984-1991, 1997-2002, 2013-presente)
  • Lee Newell – batteria (2007-presente)

Ex componentiModifica

  • Gary Wisker – sax (1984-1985)
  • Paul Wright – chitarra (1984-1991, 1997-2000)
  • Alexander "Nod" Wright – batteria (1985-1991, 1997-2000)
  • Peter Yates – chitarra (1985-1991)
  • Paul Chousiner – tastiere (1990-1991)
  • John "Capachino" Carter – batteria (2000), basso (2008-2009)
  • Simon Rippin – batteria (2000)
  • Paul Miles – chitarra (2000)
  • Gizz Butt – chitarra (2007)
  • Steve Fox-Harris – chitarra (2007)
  • Tom Edwards – chitarra (2008-2013)
  • "Snake" – basso (2009-2013)

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

Album dal vivoModifica

EPModifica

CompilationModifica

RaccolteModifica

Box SetModifica

SingoliModifica

  • 1986 - Power
  • 1987 - Preacher Man
  • 1987 - Blue Water
  • 1987 - Dawnrazor (in Stati Uniti d'America)
  • 1988 - Moonchild
  • 1989 - Psychonaut
  • 1990 - For Her Light
  • 1990 - Sumerland
  • 2000 - One More Nightmare
  • 2002 - From The Fire
  • 2005 - Straight To The Light
  • 2016 - Prophecy (Download digitale)

DemoModifica

  • 1985 - Fields of the Nephilim

RubiconModifica

The NefilimModifica

SensoriumModifica

Last RitesModifica

NFDModifica

The Eden HouseModifica

XIIModifica

VideografiaModifica

VideoModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN159593685 · ISNI (EN0000 0001 2196 0877 · LCCN (ENn92031894 · GND (DE10291787-5 · BNF (FRcb13937064p (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n92031894