Filippa di Lancaster (1360-1415)

nobile inglese

Filippa di Lancaster, o Filippa d'Inghilterra (Castello di Leicester, 31 marzo 1360Odivelas, 19 luglio 1415), è stata una nobile inglese, principessa della famiglia dei Plantageneti, che fu regina consorte del Portogallo, dal 1387 alla sua morte. Il suo matrimonio con Giovanni I del Portogallo andò a rafforzare l'Alleanza anglo-portoghese e si rivelò estremamente prolifico anche in termini di progenie. Filippa era figlia di Giovanni Plantageneto e della moglie Bianca di Lancaster ed era la sorella di Enrico IV d'Inghilterra.

Filippa di Lancaster
Filippa di Lancaster in un’illustrazione della Genealogia dos Reis de Portugal (1530/34)
Regina consorte del Portogallo
In carica11 febbraio 1387 –
19 luglio 1415
PredecessoreGiovanni di Castiglia
SuccessoreEleonora d'Aragona
NascitaCastello di Leicester, 31 marzo 1360
MorteOdivelas, 19 luglio 1415
Luogo di sepolturaMonastero di Batalha
DinastiaLancaster
PadreGiovanni Plantageneto, I duca di Lancaster
MadreBianca di Lancaster
Consorte diGiovanni I del Portogallo
FigliBianca
Alfonso
Edoardo
Pietro
Enrico
Eleonora
Isabella
Bianca
Giovanni
Ferdinando
Giovanna
Dionigi
ReligioneCattolicesimo
Firma

Origine ed educazione modifica

Era la figlia primogenita di Giovanni Plantageneto[1], duca di Lancaster, e della sua consorte e cugina, Bianca di Lancaster (1345-1369), figlia di Enrico di Grosmont, primo duca di Lancaster, e di Isabella di Beaumont[2][3][4]. Filippa passò l'infanzia nei vari palazzi di proprietà del padre quale il Savoy Palace di Londra e venne educata insieme alla sorella Elisabetta di Lancaster, Duchessa di Exeter (prima del 21 febbraio 1363-24 novembre 1426), più giovane di lei di tre anni e al fratello Enrico di sei anni minore. Sua madre Bianca morì durante l'epidemia di Peste nera del 1369 e due anni dopo suo padre si rimaritò con Costanza di Castiglia, figlia di Pietro I di Castiglia, e dopo essere rimasto di nuovo vedovo nel 1393 si sposò con Katherine Swynford, sua amante da moltissimi anni, che era stata anche una delle governanti di Filippa. Il matrimonio divenne oggetto di scandalo e negli anni seguenti ella avrebbe sempre cercato di mantenere un certo riserbo per preservarsi dall'imbarazzo[5]. Tuttavia pare che Filippa e i suoi fratelli abbiano apprezzato Katherine che esercitò una certa influenza sulla loro educazione, ella era cognata del poeta Geoffrey Chaucer, giacché sua sorella Philippa Roet ne era la moglie, e Giovanni Plantageneto di Chaucer era il mecenate, quindi il poeta passò diverso tempo con Filippa e i suoi fratelli. Per gli standard dell'epoca ella divenne una ragazza ben educata, studiò le scienze sotto la guida di un frate, la poesia le venne insegnata da Jean Froissart, mentre la filosofia e la teologia le vennero insegnate da John Wyclif. Studiò anche i classici latini e greci, tra cui Plinio il Vecchio ed Erodoto.

Il matrimonio politico modifica

Filippa divenne regina consorte del Portogallo, per la politica di alleanze che suo padre, Giovanni Plantageneto, sviluppò col regno del Portogallo.
Così, l'11 febbraio del 1387, nella cattedrale di Porto[2], Filippa sposò il re del Portogallo, Giovanni I[2], figlio illegittimo del re del Portogallo e dell'Algarve, Pietro I il Giustiziere e della sua amante, Teresa Lourenço, figlia di Lourenço Martins de Praza[6], un mercante di Lisbona e di Sancha Martins.
Questo matrimonio costituì la fase finale dell'alleanza Anglo-Portoghese contro l'alleanza Franco-Castigliana. Il matrimonio in sé era tipico del proprio tempo, figlio più dei bisogni politico-dinastici delle famiglie coinvolte che dei sentimenti o dell'attrazione degli sposi che, per altro, si incontrarono solo dodici giorni dopo essere già stati legalmente uniti in matrimonio. Del resto Filippa era considerata una bellezza piuttosto scialba e suo marito Giovanni aveva già un'amante, Inês Pires, da cui aveva già avuto tre figli[7]. Nello scegliere Filippa come sposa Giovanni stabiliva una personale alleanza col suocero Giovanni Plantageneto ed inizialmente si rumoreggiava che egli volesse avanzare delle pretese sul Regno di Castiglia attraverso la figlia Caterina di Lancaster che aveva avuto dalla seconda moglie Costanza di Castiglia. Giovanni era, de facto, il sovrano di Castiglia e si temeva che avrebbe potuto sfidare la posizione del genero che era a capo di una dinastia appena installatasi al trono del Portogallo[8]. Invece Giovanni e Giovanni Plantageneto nel 1386 segnarono l'inizio di un'alleanza fra i due paesi destinata a durare, più o meno ufficialmente, per secoli[9]. All'epoca del matrimonio Filippa aveva ventisette anni ed era considerata decisamente vecchia per essere soltanto alle prime nozze tanto che si temeva della sua capacità di concepire, ogni timore venne comunque spazzato via dai dodici figli che partorì nel corso del suo matrimonio. Quando si sposò suo marito aveva già un figlio illegittimo, Alfonso, di dieci anni e Filippa permise a lui e alla sorella Beatrice di crescere presso la corte portoghese. La loro madre invece andò a vivere in un convento e Filippa le procurò la posizione di badessa[10].

Influenza nella vita di corte modifica

Filippa è ricordata come regina amabile e generosa ed allo stesso tempo madre di una illustre generazione di principi: infatti Edoardo, che poi successe sul trono del Portogallo a suo padre, Giovanni, fu anche poeta, Pietro, grande viaggiatore, fu detto "Príncipe das Sete Partidas" (visitò la sette parti del mondo), Enrico detto il Navigatore, diede inizio al periodo delle scoperte.
Il grande poeta portoghese, Luís de Camões, li cita nel racconto epico, I Lusiadi, come Ínclita geração. Da quanto è sopravvissuto della sua corrispondenza si evince che ella rimase sempre legata alla vita di corte inglese, in un'occasione le venne chiesto di intervenire a favore del deposto Riccardo II d'Inghilterra che era stato detronizzato da suo fratello Enrico[11] e in un'altra spinse il riluttante Thomas FitzAlan a sposare Beatrice, la figlia illegittima di suo marito, per cementare maggiormente l'unione fra i loro paesi[11]. Anche in Portogallo Filippa esercitò una certa influenza, il suo paese d'adozione era stato a lungo coinvolto in guerre contro la Castiglia e contro i Mori ed ora l'economia versava in gravi condizioni e molti di coloro che avevano impieghi legati alla guerra ora ne erano privi. Ella capì che se il Portogallo avesse messo le mani su Ceuta si sarebbe assicurato il controllo sul mercato delle spezie che provenivano dall'Africa, la sua idea venne messa in atto, ma ella morì circa un mese prima della battaglia di Ceuta combattuta il 14 agosto 1415 che segnò l'inizio dell'Impero portoghese.

La morte modifica

Filippa morì, a Odivelas, di peste bubbonica nel 1415[2], alcuni giorni prima della spedizione di Ceuta e fu tumulata ad Odivelas[2].
La salma fu poi trasferita nella cappella del fondatore nel Monastero di Batalha, che il marito Giovanni stava facendo costruire[12].

 
Tomba di Filippa di Lancaster, nella cappella del fondatore del Monastero di Batalha

Figli modifica

Filippa a Giovanni diede dodici figli[4][12][13][14][15]:

Ascendenza modifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Edoardo II d'Inghilterra Edoardo I d'Inghilterra  
 
Eleonora di Castiglia  
Edoardo III d'Inghilterra  
Isabella di Francia Filippo IV di Francia  
 
Giovanna I di Navarra  
Giovanni Plantageneto, I duca di Lancaster  
Guglielmo I di Hainaut Giovanni II di Hainaut  
 
Filippa di Lussemburgo  
Filippa di Hainaut  
Giovanna di Valois Carlo di Valois  
 
Margherita d'Angiò  
Filippa di Lancaster  
Enrico Plantageneto, III conte di Lancaster Edmondo Plantageneto, I conte di Lancaster  
 
Bianca d'Artois  
Enrico Plantageneto, I duca di Lancaster  
Maud Chaworth Patrick de Chaworth  
 
Isabella di Beauchamp  
Bianca di Lancaster  
Enrico di Beaumont Luigi di Brienne  
 
Agnese di Beaumont  
Isabella di Beaumont  
Alice Comyn Alessandro Comyn  
 
Giovanna di Latimer  
 

Onorificenze modifica

Note modifica

  1. ^ Giovanni Plantageneto, I duca di Lancaster, era il figlio sestogenito di Edoardo III d'Inghilterra e di Filippa di Hainaut, ed era anche lo zio del re d'Inghilterra, Riccardo II
  2. ^ a b c d e (EN) Reali d'Inghilterra
  3. ^ (EN) Plantageneti inglesi-genealogy
  4. ^ a b (EN) Filippa di Lancaster PEDIGREE
  5. ^ Beazley, Raymond C. Prince Henry the Navigator. New York: G.P Putnam's Sons, 1923
  6. ^ Il cognome Praza denota l'origine galiziana della famiglia di Teresa.
  7. ^ Major, Richard H. The Life of Prince Henry the Navigator. London: Frank Cass & Co, 1967
  8. ^ Armitage-Smith, Sydney. John of Gaunt: Duke of Lancaster. New York: Charles Scribner's Sons, 1905.
  9. ^ Birminham, David. A Concise History of Portugal, 2nd Ed., Cambridge University Press, Cambridge, UK, 1993
  10. ^ Sanceau, Elaine. Henry the Navigator; the story of a great prince and his times. New York: Hytchinson & Co, 1945
  11. ^ a b Rusell, Peter E. Prince Henry 'the Navigator': a life. New Haven: Yale UP, 2000
  12. ^ a b (EN) Reali del Portogallo
  13. ^ (EN) Capetingi del Portogallo-genealogy Archiviato il 22 novembre 2010 in Internet Archive.
  14. ^ (EN) Giovanni del Portogallo PEDIGREE
  15. ^ (DE) Giovanni I di Portogallo genealogie mittelalter Archiviato il 2 luglio 2008 in Internet Archive.

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN51463926 · ISNI (EN0000 0000 4678 020X · CERL cnp02100923 · LCCN (ENno2007040121 · GND (DE1050303687 · BNF (FRcb16584151n (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2007040121