Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Coppa UEFA 1995-1996.

Finale della Coppa UEFA 1995-1996
Dettagli evento
Competizione Coppa UEFA
Risultato
Bayern Monaco
5
Bordeaux
1
Andata
Bayern Monaco
2
Bordeaux
0
Data 1º maggio 1996
Città Monaco di Baviera
Impianto di gioco Olympiastadion
Spettatori 63 000
Arbitro Svizzera Serge Muhmenthaler
Ritorno
Bordeaux
1
Bayern Monaco
3
Data 15 maggio 1996
Città Bordeaux
Impianto di gioco Parc Lescure
Spettatori 36 000
Arbitro Bielorussia Vadzim Žuk
ed. successiva →     ← ed. precedente

La finale della 25ª edizione della Coppa UEFA fu disputata in gara d'andata e ritorno tra Bayern Monaco e Bordeaux. Il 1º maggio 1996 all'Olympiastadion di Monaco di Baviera la partita, arbitrata dallo svizzero Serge Muhmenthaler, finì 2-0.

La gara di ritorno si disputò dopo due settimane allo stadio di Parc Lescure di Bordeaux e fu arbitrata dal bielorusso Vadzim Žuk. Il match terminò 1-3 e ad aggiudicarsi il trofeo fu la squadra tedesca.

Il cammino verso la finaleModifica

Il Bayern Monaco di Franz Beckenbauer (subentrato in aprile a Otto Rehhagel) esordì contro i russi della Lokomotiv Mosca perdendo inaspettatamente in casa l'andata per 1-0, tuttavia superarono il turno con un risultato complessivo di 5-1. Nel secondo turno i tedeschi affrontarono gli scozzesi del Raith Rovers, sconfitti col risultato aggregato di 4-1. Agli ottavi di finale i portoghesi del Benfica furono battuti sia all'andata che al ritorno rispettivamente coi risultati di 4-1 e 3-1. Ai quarti i Bavaresi affrontarono gli inglesi del Nottingham Forest vincendo 2-1 l'andata in casa e dilagando 5-1 in Inghilterra. In semifinale la gara con gli spagnoli del Barcellona fu una finale anticipata e vide l'andata in Germania concludersi sul 2-2 e il ritorno in Spagna vide vincitori i teutonici per 2-1.

Il Bordeaux di Gernot Rohr iniziò il cammino europeo a partire dal turno preliminare in quanto vincitore dell'Intertoto, eliminando con un 4-2 totale i tedeschi del Karlsruhe. Successivamente i macedoni del Vardar furono eliminati con un 3-1 tra andata e ritorno. Nel secondo turno i francesi affrontarono i russi del Rotor, battendoli 2-1 in casa e 1-0 in trasferta. Agli ottavi gli spagnoli del Betis furono sconfitti in casa 2-0, che rese di fatto inutile la vittoria per 2-1 a Siviglia. Ai quarti di finale le Girondins eliminarono gli italiani del Milan grazie a un'incredibile rimonta per 3-0 in Francia, dopo essere stati sconfitti per 2-0 a Milano. In semifinale i cechi dello Slavia Praga furono sconfitti sia all'andata che al ritorno col risultato di 1-0.

Le partiteModifica

A Monaco di Baviera va in scena la finale d'andata tra il Bayern, che stabilisce il nuovo record di sette vittorie consecutive in trasferta, e il Bordeaux, privo degli squalificati Christophe Dugarry e Zinédine Zidane. I padroni di casa sono ovviamente i favoriti per la vittoria finale e non deludono le aspettative dei tifosi, portando a casa il bottino grazie alla rete di testa di Thomas Helmer nel primo tempo e al sigillo di Mehmet Scholl nella ripresa.

Due settimane più tardi, a Bordeaux, le squadre si riaffrontano e nonostante le sortite offensive dei bavaresi il primo tempo si conclude sullo 0-0. Nella seconda frazione c'è il festival del gol: Scholl chiude virtualmente i conti al minuto 53, prima del raddoppio dopo un quarto d'ora Emil Kostadinov. Per i francesi il gol della bandiera è firmato da Daniel Dutuel, esattamente due minuti prima che Jürgen Klinsmann (capocannoniere dell'edizione con 15 reti) chiudesse definitivamente i giochi e regalasse ai suoi la prima Coppa UEFA. Il Bayern diventa così la prima squadra tedesca ad aver trionfato in tutte le competizioni europee, nonché la quarta squadra dopo Ajax, Barcellona e Juventus.[1]

TabelliniModifica

AndataModifica

Monaco di Baviera
1º maggio 1996, ore 20:00
Bayern Monaco2 – 0
referto
BordeauxOlympiastadion (63 000 spett.)
Arbitro:   Serge Muhmenthaler

Bayern Monaco
Bordeaux
Bayern Monaco
P 1   Oliver Kahn
D 2   Markus Babbel
D 3   Christian Ziege
D 4   Oliver Kreuzer
D 5   Thomas Helmer
C 6   Dietmar Hamann
C 7   Mehmet Scholl
C 8   Ciriaco Sforza
A 9   Jürgen Klinsmann
A 10   Lothar Matthäus     53’
A 11   Jean-Pierre Papin   30’   69’
Sostituzioni:
C 15   Dieter Frey   53’
A 16   Marcel Witeczek   69’
Allenatore:
  Franz Beckenbauer
 
Bordeaux
P 1   Gaëtan Huard
D 2   François Grenet
D 3   Bixente Lizarazu  
D 4   Jakob Friis-Hansen
D 5   Jean-Luc Dogon
C 6   Philippe Lucas   6’
C 7   Laurent Croci   46’
C 8   Daniel Dutuel
A 9   Didier Tholot   89’
A 10   Richard Witschge   77’
A 11   Anthony Bancarel
Sostituzioni:
C 15   Cédric Anselin   89’
Allenatore:
  Gernot Rohr

RitornoModifica

Bordeaux
15 maggio 1996, ore 20:45
Bordeaux1 – 3
referto
Bayern MonacoParc Lescure (36 000 spett.)
Arbitro:   Vadzim Žuk

Bordeaux
Bayern Monaco
Bordeaux
P 1   Gaëtan Huard
D 2   Anthony Bancarel
D 3   Bixente Lizarazu     30’
D 4   Jakob Friis-Hansen
D 5   Jean-Luc Dogon
C 6   Philippe Lucas   80’
C 7   Zinédine Zidane
C 8   Laurent Croci   35’   55’
A 9   Didier Tholot   80’
A 10   Richard Witschge   29’
A 11   Christophe Dugarry   70’
Sostituzioni:
D 15   François Grenet   80’
C 14   Daniel Dutuel   55’
C 12   Cédric Anselin   30’
Allenatore:
  Gernot Rohr
 
Bayern Monaco
P 1   Oliver Kahn
D 2   Markus Babbel   80’
D 3   Christian Ziege
D 4   Thomas Strunz
D 5   Thomas Helmer   39’
C 6   Dieter Frey   57’   58’
C 7   Mehmet Scholl
C 8   Ciriaco Sforza
A 9   Jürgen Klinsmann
A 10   Lothar Matthäus  
A 11   Emil Kostadinov   73’
Sostituzioni:
A 15   Marcel Witeczek   73’
A 16   Alexander Zickler   58’
Allenatore:
  Franz Beckenbauer

NoteModifica

  1. ^ Klinsmann trascina il Bayern, uefa.com, 1º giugno 1996. URL consultato il 28 febbraio 2017.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio