Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Coppa delle Fiere 1962-1963.

Finale della Coppa delle Fiere 1962-1963
Dettagli evento
Competizione Coppa delle Fiere
Risultato
Dinamo Zagabria
1
Valencia
4
Andata
Dinamo Zagabria
1
Valencia
2
Data 12 giugno 1963
Città Zagabria
Impianto di gioco Stadio Maksimir
Spettatori 40 000
Arbitro Italia Giuseppe Adami
Ritorno
Valencia
2
Dinamo Zagabria
0
Data 26 giugno 1963
Città Valencia
Impianto di gioco Mestalla
Spettatori 55 000
Arbitro Inghilterra Kevin Howley
ed. successiva →     ← ed. precedente

La finale della 5ª edizione della Coppa delle Fiere fu disputata in gara d'andata e ritorno tra Valencia e Dinamo Zagabria.

Il 12 giugno 1963 allo stadio Maksimir di Zagabria la partita, arbitrata dall'italiano Giuseppe Adami, finì 1-2. La gara di ritorno si disputò dopo due settimane al Mestalla di Valencia e fu arbitrata dall'inglese Kevin Howley. Il match terminò 2-0 e ad aggiudicarsi il trofeo fu la squadra spagnola.

Indice

Il cammino verso la finaleModifica

Il Valencia esordì contro gli scozzesi del Celtic vincendo 6-4 tra andata e ritorno. Agli ottavi gli spagnoli affrontarono un'altra squadra scozzese, il Dunfermline, vincendo 4-0 in casa e perdendo 6-2 in Scozia. Poiché non era stata ancora introdotta la regola dei gol fuori casa, fu necessario uno spareggio che vide vincitori i valenzani per 1-0. Ai quarti di finale i Taronges eliminarono ancora una volta una squadra scozzese, l'Hibernian, grazie alla vittoria interna per 5-0 che di fatto rese indolore la sconfitta per 2-1 a Edimburgo. In semifinale affrontò gli italiani della Roma vincendo 3-0 al Mestalla e perdendo 1-0 all'Olimpico.

La Dinamo Zagabria iniziò il cammino europeo contro i lusitani del Porto vincendo in trasferta 2-1 e impattando a reti inviolate il ritorno in casa. Agli ottavi gli jugoslavi affrontarono i belgi dell'Union SG, battendoli in casa 2-1, ma perdendo in Belgio 1-0. Lo spareggio fu vinto dai croati per 3-2. Ai quarti di finale i Modri incontrarono i temibili tedeschi occidentali del Bayern Monaco che sconfissero per 4-1 in trasferta per poi pareggiare 0-0 il ritorno in casa. In semifinale gli ungheresi del Ferencváros furono sconfitti sia all'andata sia al ritorno, rispettivamente coi risultati di 1-0 e 2-1.

Le partiteModifica

A Zagabria va in scena la finale d'andata tra la Dinamo, giunta per la prima volta all'ultimo atto di una competizione europea, e il Valencia, campione in carica. Il match inizia con un po' di nervosismo e al quarto d'ora i padroni di casa passano in vantaggio grazie a Slaven Zambata che corregge in rete un bel cross dalla sinistra di Željko Matuš. Nel secondo tempo il Valencia esprime un gioco più accorto e tranquillo, andando a pareggiare dopo circa venti minuti grazie a Waldo che realizza magistralmente un calcio di punizione concesso per un fallo su Sánchez Lage. Passano solo tre minuti e Urtiaga, servito da Ribelles, realizza un gol talmente spettacolare che vale gli applausi anche del pubblico di casa.[1]

A Valencia, dopo due settimane, si affrontano nuovamente le due compagini. I padroni di casa si presentano con una formazione un po' meno offensiva, forti del vantaggio conseguito all'andata, e devono far fronte alle rimostranze del pubblico di casa che non è contento del poco spettacolo offerto. Si va al riposo sullo 0-0 e dopo circa venti minuti di gioco c'è il primo gol del match con Mañó che realizza in seguito a una giocata in solitaria. Dopo dieci minuti Héctor Núñez, riceve palla in mezzo all'area, dribbla il portiere Zlatko Škorić e mette in rete per il definitivo 2-0 che di fatto chiude la partita e consegna al Valencia la seconda coppa consecutiva.[2] Per la prima volta la squadra campione vince entrambe le partite finali.

TabelliniModifica

AndataModifica

Zagabria
12 giugno 1963, ore 19:15
Dinamo Zagabria1 – 2
referto
ValenciaStadio Maksimir (40 000 spett.)
Arbitro:   Giuseppe Adami

Dinamo Zagabria:
P 1   Zlatko Škorić
D   Rudolf Belin
D   Mirko Braun
C   Marijan Biscam
D   Vlatko Marković
C   Željko Perušić
A   Zdenko Kobešćak
A   Slaven Zambata
A   Tomislav Knez
A   Željko Matuš
A   Stjepan Lamza
Allenatore:
  Milan Antolković
Valencia:
P 1   Ricardo Zamora de Grassa
D   Vicente Piquer  
D   Chicão
C   Paquito
D   Juan Carlos Quincoces
C   José Sastre
A   Daniel Mañó
A   José María Sánchez Lage
A   Waldo
A   Enrique Ribelles
A   José Antonio Urtiaga
Allenatore:
  Alejandro Scopelli

RitornoModifica

Valencia
26 giugno 1963, ore 19:00
Valencia2 – 0
referto
Dinamo ZagabriaMestalla (55 000 spett.)
Arbitro:   Kevin Howley

Valencia:
P 1   Ricardo Zamora de Grassa
  Vicente Piquer
  Chicão
  Paquito
  Juan Carlos Quincoces
  José Sastre
  Daniel Mañó
  José María Sánchez Lage
  Waldo
  Enrique Ribelles
  Héctor Núñez
Allenatore:
  Alejandro Scopelli
Dinamo Zagabria:
P 1   Zlatko Škorić
  Rudolf Belin
  Mirko Braun
  Zdravko Rauš
  Vlatko Marković
  Željko Perušić
  Zdenko Kobešćak
  Slaven Zambata
  Tomislav Knez
  Željko Matuš
  Stjepan Lamza
Allenatore:
  Milan Antolković

NoteModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio