Finale della Coppa delle Fiere 1963-1964

1leftarrow blue.svgVoce principale: Coppa delle Fiere 1963-1964.

Finale della Coppa delle Fiere 1963-1964
Informazioni generali
SportFootball pictogram.svg Calcio
CompetizioneCoppa delle Fiere 1963-1964
Data24 giugno 1964
CittàBarcellona
ImpiantoCamp Nou
Spettatori50 000
Dettagli dell'incontro
Real Saragozza Valencia
2 1
ArbitroPortogallo Joaquim dos Campos
Successione
← Finale della Coppa delle Fiere 1962-1963 Finale della Coppa delle Fiere 1964-1965 →

La finale della 6ª edizione della Coppa delle Fiere fu disputata in gara unica tra Valencia e Real Saragozza.

Il 24 giugno 1964 al Camp Nou di Barcellona la partita, arbitrata dal portoghese Joaquim dos Campos, finì 2-1 e ad aggiudicarsi il trofeo fu la squadra aragonese.

Il cammino verso la finaleModifica

Il Valencia esordì contro gli irlandesi dello Shamrock Rovers vincendo 3-2 tra andata e ritorno. Agli ottavi gli spagnoli affrontarono gli austriaci del Rapid Vienna vincendo 3-2 in casa dopo che l'andata si concluse a reti inviolate. Ai quarti di finale i Taronges eliminarono gli ungheresi dell'Újpest, grazie alla vittoria interna per 5-2 che di fatto rese indolore la sconfitta per 3-1 a Budapest. In semifinale affrontò i tedeschi occidentali del Colonia vincendo 4-1 al Mestalla e perdendo 2-0 al Müngersdorfer Stadion.

Il Real Saragozza iniziò il cammino europeo contro i greci dell'Īraklīs vincendo sia in casa sia in trasferta per un totale di 9-1. Agli ottavi gli spagnoli affrontarono gli svizzeri del Losanna, battendoli in casa 3-0 e in Svizzera 2-1. Ai quarti di finale Los Blanquillos incontrarono i temibili italiani della Juventus che sconfissero per 3-2 in casa per poi pareggiare 0-0 il ritorno a Torino. In semifinale i belgi dell'RFC Liegi vinsero 1-0 la gara d'andata ma persero 2-1 il ritorno a Saragozza. Poiché non era stata ancora introdotta la regola dei gol fuori casa, fu necessario uno spareggio che vide vincitori gli aragonesi per 2-0.

La partitaModifica

A Barcellona va in scena la prima finale unica nella storia della Coppa delle Fiere tra il Real Saragozza, forte dei 21 gol realizzati finora, e il Valencia duplice campione in carica. La gara è scoppiettante con molteplici occasioni da una parte e dall'altra, sebbene si sblocchi solo sul finire del primo tempo. Al quarantesimo un corner di Marcelino Martínez trova la testa di Juan Manuel Villa che realizza il gol dell'1-0 per il Saragozza. Passano pochi minuti e José Urtiaga sorprende la difesa aragonese e segna il gol che vale il pareggio. Nella seconda metà di gioco il Real Saragozza è più incisivo e al ventesimo passa in vantaggio con un gol di Marcelino che riceve palla da Carlos Lapetra e ribatte forte in rete. Il Valencia attacca a testa bassa e a un minuto dal triplice fischio reclama per un calcio di rigore non concesso dall'arbitro, il quale per proteste espelle Suco. Il Saragozza vince così il primo trofeo continentale ed è la quinta Coppa delle Fiere su sei, vinta da una squadra spagnola.[1]

TabellinoModifica

Barcellona
24 giugno 1964, ore 19:35
Real Saragozza2 – 1
referto
ValenciaCamp Nou (50 000 spett.)
Arbitro:   Joaquim dos Campos

Real Saragozza
Valencia
POR 1   Enrique Yarza
DIF   Joaquín Cortizo
DIF   Francisco Santamaría
DIF   Severino Reija
CEN   Santiago Isasi
CEN   Pepín
ATT     Canário
ATT   Duca
ATT   Marcelino Martínez
ATT   Juan Manuel Villa
ATT   Carlos Lapetra
Allenatore:
  Luis Belló
POR 1   Ricardo Zamora de Grassa
DIF   Alberto Arnal
DIF   Francisco Vidagańy
CEN   Paquito
DIF   Juan Carlos Quincoces
CEN   Roberto Gil
ATT   Suco   89’
ATT   Vicente Guillot
ATT   Waldo
ATT   José Antonio Urtiaga
ATT   Ficha
Allenatore:
  Pasieguito

NoteModifica

  1. ^ (ES) Julio Santa Cruz, Zaragoza, 2 - Valencia, 2 (PDF), mundodeportivo.com, 25 giugno 1964. URL consultato il 12 aprile 2017.

Voci correlateModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio