Apri il menu principale
Finale della UEFA Champions League 2015-2016
lang=it
Lo stadio di San Siro a Milano, per la quarta volta teatro di una finale di Coppa dei Campioni/UEFA Champions League.
Dettagli evento
Competizione UEFA Champions League 2015-2016
Data 28 maggio 2016
Città Milano
Impianto di gioco Stadio Giuseppe Meazza
Spettatori 71 942
Risultato
Real Madrid
1
Atlético Madrid
1
5-3 dopo i rigori
Arbitro Inghilterra Mark Clattenburg
MVP Spagna Sergio Ramos
ed. successiva →     ← ed. precedente

La finale della 61ª edizione della Champions League è stata disputata sabato 28 maggio 2016 allo stadio Giuseppe Meazza di Milano tra le due maggiori squadre di Madrid, l'Atlético Madrid e il Real Madrid (riproponendo per la seconda volta in tre anni un derbi madrileño in finale).[1]

Indice

Il cammino verso la finaleModifica

Il Real Madrid pesca nel girone A il Paris Saint-Germain, lo Šachtar e il Malmö: la qualificazione diviene certa alla 4ª giornata, dopo la vittoria sui campioni di Francia.[2] L'Atlético partecipa invece al gruppo C con Benfica, Galatasaray e Astana[3]: anch'esso si qualifica alla terzultima gara.

Durante la fase seguente, i Blancos hanno ragione della Roma,[4] che eliminano con un doppio 2-0, del Wolfsburg, capace di vincere 2-0 in casa ma che si deve arrendere ad una tripletta di Cristiano Ronaldo al ritorno, e del Manchester City, sconfitto grazie ad un autogoal di Fernando al 20' del ritorno a Madrid, dopo che la gara d'andata s'era conclusa a reti inviolate.[1] A venire sconfitte dall'Atlético sono invece il PSV Eindhoven, eliminato ai rigori dopo due sfide conclusesi a reti inviolate, il Barcellona campione in carica (come già avvenuto nel 2013-14), grazie ad un 2-0 casalingo firmato Antoine Griezmann, e il Bayern Monaco, eliminato grazie alla regola dei gol in trasferta) al termine di due match equilibrati.[1] La finale si rivela dunque una rivincita di quella del 2014.[1]

La partitaModifica

Il Real passa in vantaggio al quarto d'ora, con un gol di Sergio Ramos in fuorigioco non rilevato.[5] L'1-0 è il risultato parziale, ma in avvio di ripresa l'Atlético spreca l'occasione del pari fallendo un rigore con Griezmann (che calcia sulla traversa).[5] Al minuto 79 i rojiblancos trovano comunque il gol del pareggio, con Carrasco.[5] Esattamente come nell'altro confronto, anche stavolta la gara prosegue coi supplementari.[5]

A differenza di quanto avvenne al Da Luz, il prolungamento non porta a nuove segnature consegnando l'esito ai rigori.[5] Nella serie dal dischetto è decisivo l'errore di Juanfran, il cui tiro si stampa sul palo: Cristiano Ronaldo realizza invece l'ultima conclusione, consegnando alla sua squadra l'undicesima affermazione nel massimo torneo continentale.[5][6]

TabellinoModifica

Milano
28 maggio 2016, ore 20:45 CEST
Real Madrid1 – 1
(d.t.s.)
referto
Atlético MadridStadio Giuseppe Meazza (71 942[7] spett.)
Arbitro:   Mark Clattenburg

Real Madrid
Atlético Madrid
P 1   Keylor Navas   47’
D 15   Daniel Carvajal   11’   52’
D 4   Sergio Ramos (c)   90+3’
D 3   Pepe   112’
D 12   Marcelo
C 14   Casemiro   79’
C 19   Luka Modrić
C 8   Toni Kroos   72’
A 11   Gareth Bale
A 9   Karim Benzema   77’
A 7   Cristiano Ronaldo
Sostituti:
P 13   Kiko Casilla
D 6   Nacho
D 23   Danilo   93’   52’
C 10   James Rodríguez
C 18   Lucas Vázquez   77’
C 22   Isco   72’
A 20   Jesé
Allenatore:
  Zinédine Zidane
 
P 13   Jan Oblak
D 20   Juanfran
D 15   Stefan Savić
D 2   Diego Godín
D 3   Filipe Luís   109’
C 17   Saúl Ñíguez
C 14   Gabi (c)   90+3’
C 12   Augusto Fernández   46’
A 6   Koke   116’
A 7   Antoine Griezmann
A 9   Fernando Torres   61’
Sostituti:
P 1   Miguel Ángel Moyà
D 19   Lucas Hernández   109’
D 24   José Giménez
C 5   Tiago
C 21   Yannick Ferreira Carrasco   46’
C 22   Thomas   116’
A 16   Ángel Correa
Allenatore:
  Diego Simeone

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio