First Division 1990-1991

edizione del torneo calcistico

La First Division 1990-1991 è stata la 92ª edizione della massima serie del campionato inglese di calcio, disputata tra il 25 agosto 1990 e il 20 maggio 1991 e concluso con la vittoria dell'Arsenal, al suo decimo titolo.

First Division 1990-1991
Barclays First Division 1990-1991
Competizione First Division
Sport Calcio
Edizione 92ª
Organizzatore Federazione calcistica dell'Inghilterra
Date dal 25 agosto 1990
al 20 maggio 1991
Luogo Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra
Partecipanti 20
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Arsenal
(10º titolo)
Retrocessioni Sunderland
Derby County
Statistiche
Miglior giocatore Bandiera del Galles Mark Hughes[1]
Miglior marcatore Bandiera dell'Inghilterra Alan Smith (22)
Incontri disputati 380
Gol segnati 1 051 (2,77 per incontro)
Cronologia della competizione

Capocannoniere del torneo è stato Alan Smith (Arsenal), con 22 reti[2].

Stagione

modifica

Novità

modifica

Al posto delle retrocesse Sheffield Wednesday, Charlton e Millwall sono saliti dalla Second Division il Leeds Utd, lo Sheffield Utd e il Sunderland, che sebbene avesse perso la finale dei play-off con lo Swindon Town, fu promossa nella massima divisione per via delle difficoltà finanziarie dei Robins.

Formula

modifica

La Football Association decise di riportare a 22 le partecipanti al campionato a partire dalla stagione successiva. Pertanto, limitatamente a questa stagione, decise di restringere il numero di retrocessioni (da tre a due) e aumentare le promozioni dalla Second Division (da tre a quattro).

Avvenimenti

modifica

L'inizio del torneo successivo al quarto posto ottenuto dalla nazionale a Italia '90 vide la prepotente ascesa dei campioni uscenti del Liverpool: vincendo le prime otto gare[3], i Reds distanziarono un Arsenal che, nonostante alcune difficoltà interne dovute ad una penalizzazione subita dopo una rissa tra giocatori nel match del 20 ottobre[4] contro il Manchester Utd e l'arresto del capitano Tony Adams per guida in stato di ebbrezza, mantenne il passo accreditandosi come unica rivale della capolista. Dopo aver inflitto ai Reds la prima sconfitta stagionale nello scontro diretto casalingo del 2 dicembre[5], i Gunners piazzarono il sorpasso in occasione del Boxing Day[6] e, durante gennaio, effettuarono un primo tentativo di fuga temporaneamente vanificato dalla prima sconfitta stagionale, occorsa il 2 febbraio allo Stamford Bridge[7].

Di lì in poi i Gunners, dopo aver vinto di misura lo scontro diretto ad Anfield del 3 febbraio[8], ripresero definitivamente il comando della classifica, allungando di prepotenza nel mese di marzo: grazie ad un vantaggio di sette punti sulla seconda[9], l'Arsenal poté navigare con tranquillità verso il decimo titolo, che fu ratificato a due settimane dalla conclusione del torneo[10]. Al Liverpool, secondo classificato, non restò che la qualificazione in Coppa UEFA, che sancì il ritorno dei Reds sul palcoscenico europeo dopo i sei anni di squalifica comminati dalla UEFA in seguito alla strage dell'Heysel. Vincendo all'ultima giornata contro un Derby County già da tempo retrocesso[11], il Luton Town si salvò a spese del Sunderland, con cui alla vigilia dell'ultima gara condivideva la penultima posizione[12].

Squadre partecipanti

modifica
Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Arsenal dettagli Londra Arsenal Stadium 4º posto in First Division
Aston Villa dettagli Birmingham Villa Park 2º posto in First Division
Chelsea dettagli Londra Stamford Bridge 5º posto in First Division
Coventry City dettagli Coventry Highfield Road 12º posto in First Division
Crystal Palace dettagli Londra Selhurst Park 15º posto in First Division
Derby County dettagli Derby Baseball Ground 16º posto in First Division
Everton dettagli Liverpool Goodison Park 6º posto in First Division
Leeds Utd dettagli Leeds Elland Road 1º posto in Second Division, promosso
Liverpool dettagli Liverpool Anfield 1º posto in First Division
Luton Town dettagli Luton Kenilworth Road 17º posto in First Division
Manchester City dettagli Manchester Maine Road 14º posto in First Division
Manchester Utd dettagli Manchester Old Trafford 13º posto in First Division
Norwich City dettagli Norwich Carrow Road 10º posto in First Division
Nottingham Forest dettagli Nottingham City Ground 9º posto in First Division
QPR dettagli Londra Loftus Road 11º posto in First Division
Sheffield Utd dettagli Sheffield Bramall Lane 2º posto in Second Division, promosso
Southampton dettagli Southampton The Dell 7º posto in First Division
Sunderland dettagli Sunderland Roker Park 6º posto in Second Division, promosso dopo i play-off[13]
Tottenham dettagli Londra White Hart Lane 3º posto in First Division
Wimbledon FC dettagli Londra Plough Lane 8º posto in First Division

Allenatori e primatisti

modifica
Squadra Allenatore Calciatore più presente Cannoniere
Arsenal   George Graham   Steve Bould,
  Lee Dixon,
  David Seaman,
  Nigel Winterburn (38)
  Alan Smith (22)
Aston Villa   Jozef Vengloš   Gordon Cowans,
  Christopher Price (38)
  David Platt (19)
Chelsea   Bobby Campbell   Dave Beasant (35)   Gordon Durie (12)
Coventry City[14]   John Sillett (1ª-12ª)
  Terry Butcher (13ª-38ª)
  Brian Borrows (38)   Kevin Gallacher (11)
Crystal Palace   Steve Coppell   John Humphrey,
  Nigel Martyn,
  Geoff Thomas,
  Ian Wright (38)
  Ian Wright (15)
Derby County   Arthur Cox   Dean Saunders (38)   Dean Saunders (17)
Everton   Colin Harvey (1ª-11ª)
  Jimmy Gabriel (12ª)
  Howard Kendall (13ª-38ª)
  Neville Southall (38)   Tony Cottee (10)
Leeds Utd   Howard Wilkinson   Lee Chapman,
  John Lukic,
  Gary McAllister,
  Gary Speed,
  Mel Sterland,
  Chris Whyte (38)
  Lee Chapman (21)
Liverpool   Kenny Dalglish (1ª-25ª)
  Ronnie Moran (26ª-38ª)
  Ian Rush (37)   John Charles Barnes,
  Ian Rush (16)
Luton Town   Jim Ryan   Alec Chamberlain,
  John Dreyer (38)
  Lars Elstrup (15)
Manchester City   Howard Kendall (1ª-12ª)
  Peter Reid (13ª-38ª)
  Niall Quinn,
  David White (38)
  Niall Quinn (20)
Manchester Utd   Alex Ferguson   Brian McClair,
  Gary Pallister (36)
  Brian McClair,
  Steve Bruce (13)
Norwich City   Dave Stringer   David Phillips (38)   Dale Gordon,
  Tim Sherwood (7)
Nottingham Forest   Brian Clough   Mark Crossley (38)   Nigel Clough (14)
QPR   Don Howe   David Bardsley,
  Andy Sinton,
  Ray Wilkins (38)
  Roy Wegerle (18)
Sheffield Utd   Dave Bassett   Brian Deane (38)   Brian Deane (13)
Southampton   Chris Nicholl   Barry Horne (38)   Matthew Le Tissier (19)
Sunderland   Denis Smith   Gary Owers (38)   Marco Gabbiadini (9)
Tottenham   Terry Venables   Erik Thorstvedt (37)   Gary Lineker (15)
Wimbledon FC   Ray Harford   Roger Joseph (38)   John Fashanu (20)

Classifica finale

modifica
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Arsenal (-2) 83 38 24 13 1 74 18 +56
2. Liverpool 76 38 23 7 8 77 40 +37
3. Crystal Palace 69 38 20 9 9 50 41 +9
4. Leeds Utd 64 38 19 7 12 65 47 +18
5. Manchester City 62 38 17 11 10 64 53 +11
[15] 6. Manchester Utd (-1) 59 38 16 12 10 58 45 +13
7. Wimbledon FC 56 38 14 14 10 53 46 +7
8. Nottingham Forest 54 38 14 12 12 65 50 +15
9. Everton 51 38 13 12 13 50 46 +4
[16] 10. Tottenham 49 38 11 16 11 51 50 +1
11. Chelsea 49 38 13 10 15 58 69 -11
12. QPR 46 38 12 10 16 44 53 -9
13. Sheffield Utd 46 38 13 7 18 36 55 -19
14. Southampton 45 38 12 9 17 58 69 -11
15. Norwich City 45 38 13 6 19 41 64 -23
16. Coventry City 44 38 11 11 16 42 49 -7
17. Aston Villa 41 38 9 14 15 46 58 -12
18. Luton Town 37 38 10 7 21 42 61 -19
  19. Sunderland 34 38 8 10 20 38 60 -22
  20. Derby County 24 38 5 9 24 37 75 -38

Legenda:

      Campione d'Inghilterra e qualificata in Coppa dei Campioni 1991-1992
      Qualificata in Coppa delle Coppe 1991-1992
      Qualificate in Coppa UEFA 1991-1992
      Retrocesse in Second Division 1991-1992

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre vengono classificate secondo la differenza reti.

Note:

L'Arsenal ha scontato 2 punti di penalizzazione[17]
Il Manchester Utd ha scontato 1 punto di penalizzazione.[17]

Squadra campione

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Arsenal Football Club 1990-1991.
Formazione tipo Giocatori (presenze)
  David Seaman (38)
  Lee Dixon (38)
  Nigel Winterburn (38)
  Michael Thomas (31)
  Steve Bould (38)
  Tony Adams (30)
  Kevin Campbell (22)
  Paul Vincent Davis (37)
  Alan Smith (37)
  Paul Merson (37)
  Anders Limpar (34)
Allenatore:   George Graham
Altri giocatori: Perry Groves (32), David O'Leary (21), David Hillier (16), David Rocastle (16), Andy Linighan (10), Sigurður Jónsson (2), Andy Cole (1), Colin Pates (1).

Statistiche

modifica

Squadre

modifica

Capoliste solitarie

modifica

Fonte:[18]

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
LiverpoolArsenal
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª

Primati stagionali

modifica
  • Maggior numero di vittorie: Arsenal (24)
  • Minor numero di sconfitte: Arsenal (1)
  • Miglior attacco: Liverpool (77)
  • Miglior difesa: Arsenal (18)
  • Miglior media gol: Arsenal (+56)
  • Maggior numero di pareggi: Tottenham (16)
  • Minor numero di vittorie: Derby County (5)
  • Maggior numero di sconfitte: Derby County (24)
  • Peggiore attacco: Sheffield Utd (36)
  • Peggior difesa: Derby County (75)
  • Peggior differenza reti: Derby County (-38)

Individuali

modifica

Classifica marcatori

modifica

Fonte:[19]

Gol Rigori Giocatore Squadra
22 1   Alan Smith Arsenal
21   Lee Chapman Leeds Utd
20   Niall Quinn Manchester City
20 1   John Fashanu Wimbledon FC
19 5   Matthew Le Tissier Southampton
19 6   David Platt Aston Villa
18 8   Roy Wegerle QPR
17 4   Dean Saunders Derby County
16   Ian Rush Liverpool
16   David White Manchester City
16 1   John Barnes Liverpool
15   Ian Wright Crystal Palace
15   Lars Elstrup Luton Town
15 3   Gary Lineker Tottenham

Voci correlate

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio