Five Mile Creek

serie televisiva australiana
Five Mile Creek
Titolo originaleFive Mile Creek
PaeseAustralia
Anno1983-1985
Formatoserie TV
Generedrammatico
Stagioni3
Episodi39
Durata45 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto4:3
Crediti
Interpreti e personaggi
MusicheBruce Smeaton
ProduttoreHenry Crawford
Produttore esecutivoDouglas Netter
Casa di produzione7 Network
Prima visione
Dal4 novembre 1983
Al7 agosto 1985
Rete televisivaSeven Network

Five Mile Creek è una serie televisiva australiana in 39 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di 3 stagioni dal 1983 al 1985.

È una serie drammatica basta sul romanzo The Cherokee Trail di Louis L'Amour, ambientata in Australia nel XIX secolo e incentrata su Con Madigan e Jack Taylor, che mettono in piedi una linea di diligenze per i cercatori d'oro che va da Port Nelson a Wiga, e su Kate Wallace, che gestisce una stazione di servizio a Five Mile Creek. Qui Kate fa la conoscenza di due donne statunitensi, Maggie Scott e la figlia Hanna. La serie vede anche la partecipazione di Nicole Kidman.[1]

TramaModifica

Personaggi e interpretiModifica

  • Maggie Scott (39 episodi, 1983-1985), interpretata da Louise Caire Clark.
  • Con Madigan (39 episodi, 1983-1985), interpretato da Jay Kerr.
  • Jack Taylor (38 episodi, 1983-1985), interpretato da Rod Mullinar.
  • Kate Wallace (38 episodi, 1983-1985), interpretata da Liz Burch.
  • Paddy Malone (38 episodi, 1983-1985), interpretato da Michael Caton.
  • Sam Sawyer (37 episodi, 1983-1985), interpretato da Martin Lewis.
  • Ben Jones (37 episodi, 1983-1985), interpretato da Gus Mercurio.
  • Charlie Withers (32 episodi, 1983-1985), interpretato da Peter Carroll.
  • Hannah Scott (26 episodi, 1983-1984), interpretata da Priscilla Weems.
  • Annie (12 episodi, 1985), interpretata da Nicole Kidman.
  • Matt Buckland (7 episodi, 1985), interpretato da Shannon Presby.
  • Edward Armstrong (6 episodi, 1985), interpretato da Scott McGregor.
  • 'Backer' Bowman (6 episodi, 1983-1984), interpretato da Tony Blackett.
  • Mrs. Armstrong (5 episodi, 1985), interpretata da Dinah Shearing.
  • Ethel (5 episodi, 1985), interpretato da Di O'Connor.
  • Sergente (4 episodi, 1984), interpretato da David Bradshaw.
  • Sorella Mary (2 episodi, 1984), interpretata da Merridy Eastman.

ProduzioneModifica

La serie fu prodotta da Seven Network[2] e girata a Melbourne, Katoomba e Sydney (a Frenchs Forest) in Australia.[3] Le musiche furono composte da Bruce Smeaton.

RegistiModifica

Tra i registi della serie sono accreditati:[4]

SceneggiatoriModifica

Tra gli sceneggiatori della serie sono accreditati:[4]

  • Louis L'Amour in 15 episodi (1984-1985)
  • Tom Hegarty in 13 episodi (1984-1985)
  • Sarah Crawford in 4 episodi (1984-1985)
  • Denise Morgan in 4 episodi (1985)
  • Peter A. Kinloch in 3 episodi (1985)
  • Henry Crawford in 2 episodi (1984-1985)
  • David Boutland
  • Greg Millin

DistribuzioneModifica

La serie fu trasmessa in Australia dal 4 novembre 1983 al 7 agosto 1985 sulla rete televisiva Seven Network.[2] In Italia è stata trasmessa con il titolo Five Mile Creek.[1]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[5]

  • in Australia il 4 novembre 1983 (Five Mile Creek)
  • negli Stati Uniti il 4 novembre 1983
  • in Francia il 9 gennaio 1988 (Diligence express)
  • in Ungheria (Ausztrál expressz)
  • in Germania Ovest (Australien-Express)
  • in Spagna (Parada de postas)
  • in Italia (Five Mile Creek)

EpisodiModifica

Stagione Episodi Prima TV Australia Prima TV Italia
Prima stagione 13 1983-1984
Seconda stagione 13 1984
Terza stagione 13 1985

NoteModifica

  1. ^ a b Five Mile Creek - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 24 marzo 2012.
  2. ^ a b Five Mile Creek - IMDb - Crediti per la compagnia, su imdb.com. URL consultato il 24 marzo 2012.
  3. ^ Five Mile Creek - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 24 marzo 2012.
  4. ^ a b Five Mile Creek - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 24 marzo 2012.
  5. ^ Five Mile Creek - IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato il 24 marzo 2012.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione