Flabellina affinis

specie di mollusco
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Flabellina rosa
Flabellina-300x200.jpg
Flabellina affinis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Mollusca
Subphylum Conchifera
Classe Gastropoda
Sottoclasse Heterobranchia
Infraclasse Euthyneura
Subterclasse Ringipleura
Superordine Nudipleura
Ordine Nudibranchia
Sottordine Cladobranchia
Superfamiglia Fionoidea
Famiglia Flabellinidae
Genere Flabellina
Specie F. affinis
Nomenclatura binomiale
Flabellina affinis
(Gmelin, 1791)
Sinonimi

Doris affinis
(Gmelin, 1791)
Eolidia flabellina
(Vérany, 1846)

La flabellina rosa (Flabellina affinis (Gmelin, 1791)) è un mollusco nudibranchio della famiglia Flabellinidae.[1]

DescrizioneModifica

Corpo e rinofori colore violaceo, rosa o lilla, evidenti cerata sul dorso. Fino a 4 centimetri. Manca totalmente l'apparato branchiale, in quanto la respirazione avviene attraverso la pelle.

BiologiaModifica

Si nutre esclusivamente di idrozoi del genere Eudendrium (Eudendrium glomeratum, Eudendrium racemosum, Eudendrium ramosum)[2], di cui utilizza le cellule urticanti per la difesa, dopo averle immagazzinate nei cerata dell'apparato digerente.

Distribuzione e habitatModifica

Comune nel Mar Mediterraneo, Oceano Atlantico orientale fino al Ghana, da pochi metri fino a 50 di profondità.

NoteModifica

  1. ^ (EN) MolluscaBase eds. 2020, Flabellina affinis (Gmelin, 1791), in WoRMS (World Register of Marine Species). URL consultato il 28/7/2020.
  2. ^ (EN) Gary R. McDonald, James W. Nybakken, A List of the Worldwide Food Habits of Nudibranchs, in University of California Santa Cruz.

BibliografiaModifica

  • Egidio Trainito, Nudibranchi del Mediterraneo. Guida al riconoscimento dei molluschi opistobranchi, 2005ª ed., Milano, Il Castello, 2005, ISBN 88-8039-438-X.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi