Flotta della Marina Militare

lista di un progetto Wikimedia
Voce principale: Marina Militare (Italia).

La flotta della Marina Militare è il complesso delle diverse unità appartenenti alla Marina Militare. Esse sono divise in unità di squadra, inquadrate nella Squadra navale alle dipendenze del CINCNAV, ed unità dipartimentali, a disposizione dei vari dipartimenti.[1]

Classificazione modifica

Navi militari e navi da guerra modifica

1. Sono navi militari quelle che hanno i seguenti requisiti:

a) sono iscritte nel ruolo del naviglio militare, classificate, per la Marina Militare, in base alle caratteristiche costruttive e d'impiego, in:
  • navi di prima linea,
  • navi di seconda linea
  • naviglio specialistico
e collocate nelle categorie e nelle posizioni stabilite con decreto del Ministro della difesa;
b) sono comandate ed equipaggiate da personale militare, sottoposto alla relativa disciplina;
c) recano i segni distintivi della Marina militare o di altra forza armata o di forza di polizia a ordinamento militare.

2. Per "nave da guerra" si intende una nave che appartiene alle forze armate di uno Stato, che porta i segni distintivi esteriori delle navi militari della sua nazionalità ed è posta sotto il comando di un ufficiale di marina al servizio dello Stato e iscritto nell'apposito ruolo degli ufficiali o in documento equipollente, il cui equipaggio è sottoposto alle regole della disciplina militare[2].

3. La nave da guerra costituisce una parte del territorio dello Stato.

Navi armate e navi in disponibilità modifica

Le navi, secondo le loro condizioni nei riguardi degli effettivi del personale e dell'efficienza del materiale, si distinguono nel modo seguente:

a) navi armate;
b) navi in disponibilità

Assegnazione delle unità navali modifica

La costituzione delle forze navali armate e del naviglio in disponibilità, l'assegnazione ai servizi costieri e al naviglio sussidiario, è stabilita dal capo di stato maggiore della Marina Militare.

Radiazione dal ruolo del naviglio militare modifica

Sono radiate dai ruoli del naviglio militare, le unità che, iscritte con decreto del Ministro della difesa nel ruolo del naviglio militare dello Stato all'atto della consegna, a giudizio del Ministro della difesa, sentito il parere del Capo di stato maggiore della Marina Militare, non possono più rendere utili servizi in rapporto alla spesa di manutenzione e di esercizio. Le navi radiate possono essere temporaneamente impiegate come navi caserme, o per servizi non bellici.

Requisizione del naviglio mercantile modifica

In caso di guerra o di grave crisi internazionale, può essere disposta la requisizione delle navi nazionali, ovunque esse siano, e dei galleggianti che si trovino nelle acque territoriali dello Stato.

La requisizione può avere per oggetto la proprietà della nave o del galleggiante, da parte dello Stato, oppure l'uso temporaneo della nave o del galleggiante, con o senza equipaggio, o con una parte di questo.

La requisizione può essere fatta in proprietà quando per la durata, per lo scopo cui è preordinata ovvero per la natura della cosa, l'amministrazione ravvisi una sua maggiore convenienza economica.

La requisizione può avere a oggetto la prestazione di trasporto obbligatorio su una nave o su un galleggiante determinato, non requisito, di un carico che ne importi la parziale utilizzazione.

Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti ha facoltà di disporre, con proprio decreto, sulle navi o galleggianti non requisiti, l'assoluta precedenza al trasporto di uomini, quadrupedi e materiali, per esigenze delle amministrazioni dello Stato, sui percorsi che dette navi o galleggianti compiono per effetto del loro normale impiego.

Denominazione ufficiale delle unità navali modifica

Per lunga tradizione, tutte le navi della flotta della Marina Militare italiana vengono denominate ufficialmente usando il termine "Nave" (maiuscolo e non preceduto da articolo) seguito dal nome dell'unità (ad esempio, "Nave Garibaldi"), oppure in forma abbreviata usando il solo nome dell'unità preceduto sempre dall'articolo maschile ("il Garibaldi")[3]; quando il nome della nave è preceduto dal tipo di imbarcazione, si è comunque soliti impiegare l'articolo femminile qualora il tipo sia di genere grammaticale femminile ("la portaerei Garibaldi"). Nel linguaggio comune, e nei mezzi di informazione non strettamente collegati alla Marina Militare, è invece maggiormente diffuso l'uso di riferirsi alle navi militari italiane sempre con il genere grammaticale riferito al tipo di imbarcazione in questione, impiegando l'articolo ora maschile ora femminile quando si cita la nave con il solo nome (dando così per sottinteso il suo tipo): così, "la portaerei Garibaldi" viene resa come "la Garibaldi" e "il cacciatorpediniere Caio Duilio" viene reso come "il Caio Duilio"[4].

Non è chiaro come sia nata questa tradizione. Per lungo tempo la Regia Marina non ebbe alcuna regola formale circa il genere delle navi né un orientamento prevalente tra i suoi autori, tanto che negli stessi scritti si ricorreva spesso contemporaneamente sia all'articolo maschile che a quello femminile, attenendosi al genere grammaticale del tipo di nave o a quello del nome proprio riferito a essa; quando il nome dell'imbarcazione era fatto precedere dall'espressione "Regia Nave" o "R. N." l'articolo utilizzato era comunque sempre quello femminile ("la R. N. Trento"), in questo imitando l'usanza della Royal Navy britannica di impiegare sempre il femminile per le sue unità navali in quanto tutte indifferentemente considerate "navi di sua maestà" (His Majesty's Ship o HMS) quale che fosse il loro tipo. L'uso dell'articolo maschile sempre e comunque sembra abbia preso piede tra le autorità della Marina durante il ventennio fascista, sia come forma di differenziazione dai rivali britannici sia come modo per assecondare la tendenza del regime a esaltare le raffigurazioni "maschie" e "virili"; permase comunque in merito la totale assenza di esplicite direttive prescrittive, tanto che diversi autorevoli esponenti della Marina stessa proseguirono a impiegare l'articolo femminile nei loro scritti. La tradizione del ricorso esclusivo all'articolo maschile si sarebbe consolidata solo nel secondo dopoguerra senza una ragione precisa, ed è oggi universalmente accettata da tutti gli esponenti della Marina Militare[4].

Distintivi ottici modifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Pennant number.

Le navi della Marina Militare utilizzavano inizialmente come distintivo ottico due lettere. A seguito dell'entrata dell'Italia nella NATO, il distintivo ottico divenne di tipo numerico.

Gli incrociatori e successivamente le portaerei classificate come incrociatori portaeromobili sono contraddistinti da tre cifre, la prima delle quali è 5.

I cacciatorpediniere dalla lettera D seguita da tre cifre, la prima delle quali è 5.

Le unità di scorta come le fregate, le corvette e le torpediniere dalla lettera F seguita da tre cifre, la prima delle quali è 5.

Le unità da pattugliamento come pattugliatori, motocannoniere e motosiluranti dalla lettera P seguita da tre cifre, la prima delle quali è 4.

Le unità di lotta alle mine da quattro cifre, la prima delle quali è 5.

Le navi ausiliarie, quali navi scuola, navi da rifornimento, navi idrografiche dalla lettera A seguita da quattro cifre, la prima delle quali è 5.

Le navi da trasporto e anfibie dalla lettera L seguita da quattro cifre, la prima delle quali è 9.

I rimorchiatori dalla lettera Y seguita da tre cifre, la prima delle quali è 4.

Unità navali in attività modifica

La flotta della Marina Militare, a marzo 2022, è composta da 8 sottomarini, 2 portaerei leggere STOVL, 3 navi d'assalto anfibio, 4 cacciatorpediniere missilistici, 10 fregate, 13 pattugliatori d'altura, 4 pattugliatori costieri e 10 cacciamine. In totale la flotta operativa si compone di 53 navi, organizzati in 2 gruppi da battaglia con capacità d'altura e almeno 3 gruppi di spedizione anfibia.

Sottomarini modifica

Distintivo ottico Nave Immagine Tipo Classe Dislocamento Anno di entrata in servizio Base Anno di prevista dismissione[5]
Sottomarini
S 522 Salvatore Pelosi   Sottomarino Classe Sauro 1 667 t 1988 Taranto 2023
S 523 Giuliano Prini   Sottomarino Classe Sauro 1 667 t 1989 Taranto 2024
S 524 Primo Longobardo   Sottomarino Classe Sauro 1 867 t 1993 Taranto post 2029
S 525 Gianfranco Gazzana Priaroggia   Sottomarino Classe Sauro 1 867 t 1995 Taranto post 2029
S 526 Salvatore Todaro   Sottomarino Classe Todaro 1 830 t 2006 Taranto
S 527 Scirè   Sottomarino Classe Todaro 1 830 t 2007 Augusta
S 528 Pietro Venuti   Sottomarino Classe Todaro 1 850 t 2016 Taranto
S 529 Romeo Romei   Sottomarino Classe Todaro 1 850 t 2017 Taranto

Navi modifica

Distintivo ottico Nave Immagine Tipo Classe Dislocamento Anno di entrata in servizio Base Anno di prevista dismissione[5]
Portaerei
550 Cavour   Portaerei STOVL Unica 30 100 t 2009 Taranto
551 Giuseppe Garibaldi   Incrociatore portaeromobili STOVL Unica 14 150 t 1985 Taranto 2024[6]
Cacciatorpediniere
D 554 Caio Duilio   Cacciatorpediniere lanciamissili Classe Orizzonte 7 050 t 2010 La Spezia
D 553 Andrea Doria   Cacciatorpediniere lanciamissili Classe Orizzonte 7 050 t 2007 Taranto
D 561 Francesco Mimbelli   Cacciatorpediniere lanciamissili Classe Durand de la Penne 5 400 t 1993 Taranto 2027
D 560 Durand de la Penne   Cacciatorpediniere lanciamissili Classe Durand de la Penne 5 400 t 1993 Taranto 2025
Fregate
F 572 Libeccio   Fregata missilistica Classe Maestrale 3 040 t 1983 La Spezia 2025
F 571 Grecale   Fregata missilistica Classe Maestrale 3 040 t 1983 La Spezia 2025
F 590 Carlo Bergamini   Fregata missilistica Multiruolo Classe Bergamini 6 900 t 2013 Taranto
F 591 Virginio Fasan   Fregata missilistica Antisommergibile Classe Bergamini 6 900 t 2013 La Spezia
F 592 Carlo Margottini   Fregata missilistica Antisommergibile Classe Bergamini 6 900 t 2014 La Spezia
F 593 Carabiniere   Fregata missilistica Antisommergibile Classe Bergamini 6 900 t 2015 Taranto
F 594 Alpino   Fregata missilistica Antisommergibile Classe Bergamini 6 900 t 2016 Taranto
F 595 Luigi Rizzo   Fregata missilistica Multiruolo Classe Bergamini 6 900 t 2017 La Spezia
F 596 Federico Martinengo   Fregata missilistica Multiruolo Classe Bergamini 6 900 t 2018 Taranto
F 597 Antonio Marceglia   Fregata missilistica Multiruolo Classe Bergamini 6 900 t 2019 La Spezia
Pattugliatori d'altura
P 401 Cassiopea   Pattugliatore OPV Classe Cassiopea 1 500 t 1989 Augusta 2024
P 402 Libra   Pattugliatore OPV Classe Cassiopea 1 500 t 1991 Messina 2024
P 403 Spica   Pattugliatore OPV Classe Cassiopea 1 500 t 1991 Messina 2025
P 404 Vega   Pattugliatore OPV Classe Cassiopea 1 500 t 1990 Messina 2025
P 409 Sirio   Pattugliatore d'altura Classe Sirio 1 518 t 2003 Augusta
P 410 Orione   Pattugliatore d'altura Classe Sirio 1 518 t 2003 Augusta
P 490 Comandante Cigala Fulgosi   Pattugliatore d'altura Classe Comandanti 1 512 t 2001 Augusta
P 491 Comandante Borsini Pattugliatore d'altura Classe Comandanti 1 512 t 2001 Augusta
P 492 Comandante Bettica Pattugliatore d'altura Classe Comandanti 1 512 t 2002 Augusta
P 493 Comandante Foscari   Pattugliatore d'altura Classe Comandanti 1 512 t 2002 Augusta
P 430 Paolo Thaon di Revel Pattugliatore polivalente d'altura Classe Thaon di Revel 4 500 t 2022 La Spezia
P 431 Francesco Morosini   Pattugliatore polivalente d'altura Classe Thaon di Revel 4 500 t 2022 La Spezia
P 432 Raimondo Montecuccoli Pattugliatore polivalente d'altura Classe Thaon di Revel 4 500 t 2023 La Spezia
Pattugliatori costieri
P 405 Esploratore Pattugliatore costiero Classe Esploratore 164,5 t 1997 La Spezia
P 406 Sentinella   Pattugliatore costiero Classe Esploratore 164,5 t 1998 La Spezia
P 407 Vedetta   Pattugliatore costiero Classe Esploratore 164,5 t 1999 La Spezia
P 408 Staffetta Pattugliatore costiero Classe Esploratore 164,5 t 2005 La Spezia
Cacciamine
M 5552 Milazzo   Cacciamine Classe Lerici 503 t 1985 La Spezia 2022
M 5553 Vieste   Cacciamine Classe Lerici 503 t 1985 La Spezia 2022
M 5554 Gaeta   Cacciamine Classe Gaeta 580 t 1992 La Spezia 2023
M 5555 Termoli Cacciamine Classe Gaeta 580 t 1992 La Spezia 2023
M 5556 Alghero Cacciamine Classe Gaeta 580 t 1992 La Spezia 2024
M 5557 Numana   Cacciamine Classe Gaeta 580 t 1993 La Spezia 2024
M 5558 Crotone   Cacciamine Classe Gaeta 580 t 1994 La Spezia 2024
M 5559 Viareggio   Cacciamine Classe Gaeta 580 t 1994 La Spezia 2024
M 5560 Chioggia   Cacciamine Classe Gaeta 580 t 1995 La Spezia 2025
M 5561 Rimini Cacciamine Classe Gaeta 580 t 1996 La Spezia 2025
Navi anfibie
L 9892 San Giorgio   Landing Platform Dock Classe San Giorgio 7 960 t 1987 Brindisi 2023
L 9893 San Marco   Landing Platform Dock Classe San Giorgio 7 960 t 1988 Brindisi 2023
L 9894 San Giusto   Landing Platform Dock Classe San Giorgio 8 000 t 1994 Brindisi 2026
Mezzi da sbarco
9 mezzi classe MTM 217
5 mezzi classe LCM
20 mezzi classe MP 96

Navi ausiliarie modifica

Distintivo ottico Nave Immagine Tipo Classe Dislocamento Anno di entrata
in servizio
Base Anno di prevista dismissione[5]
Navi comando e supporto logistico
A 5326 Etna   Nave Comando e Supporto Logistico Classe Etna 13 400 t 1997 Taranto 2031
A 5335 Vulcano   Nave da supporto logistico Classe Vulcano 27 200 t 2021 Taranto
Navi rifornimento di squadra
A 5327 Stromboli   Rifornitore di Squadra Classe Stromboli 9 100 t 1975 Taranto 2025
Unità supporto polivalente (Nuova Unità Polivalente di Supporto "NUPS")
A 5340 Elettra   Unità supporto polivalente Classe Elettra 2.466 t 2003 La Spezia
Navi scuola
A 5302 Caroly Nave scuola Unica 60 t 1983
A 5311 Palinuro   Nave scuola Unica 1.341 t 1955 La Spezia
A 5312 Amerigo Vespucci   Nave scuola Unica 3.543 t 1931 La Spezia
A 5313 Stella Polare   Nave scuola Classe Corsaro II 48 t
A 5314 Italia   Nave scuola Unica 404 t 2007 La Spezia
A 5316 Corsaro II   Nave scuola 47 t 1961
A 5322 Capricia   Nave scuola Unica 55 t 1993
A 5323 Orsa Maggiore   Nave scuola Unica 75 t 1993
Unità appoggio COMSUBIN
P 421 Tullio Tedeschi Unità appoggio COMSUBIN 185 t 2020 La Spezia
P 420 Angelo Cabrini   Unità appoggio COMSUBIN 185 t 2019 La Spezia
A 5309 Anteo   Unità appoggio COMSUBIN 3.120 t 1980 La Spezia entro il 2026
Y 498 Mario Marino Unità appoggio COMSUBIN 97 t 1985 La Spezia
Y 499 Alcide Pedretti Unità appoggio COMSUBIN 97 t 1984 La Spezia
Navi trasporto acqua
A 5376 Ticino Nave trasporto acqua Classe Ticino 1994 Augusta
A 5377 Tirso Nave trasporto acqua Classe Ticino 1994 Augusta
Navi trasporto gasolio
A 5370

(ex Mcc 1101)

Panarea Nave trasporto gasolio Classe Panarea 863 1985 Augusta
A 5371

(ex Mcc 1102)

Linosa Nave trasporto gasolio Classe Panarea 863 1986 Augusta
A 5372

(ex Mcc 1103)

Favignana   Nave trasporto gasolio Classe Panarea 292 1987 Messina
A 5373

(ex Mcc 1104)

Salina Nave trasporto gasolio Classe Panarea 292 1988 Taranto
Navi esperienze
A 5315 Raffaele Rossetti Nave esperienze Classe Rossetti 344 1989 La Spezia
A 5320 Vincenzo Martellotta Nave esperienze Classe Rossetti 324 1986 La Spezia
Navi idrografiche e oceanografiche
A 5303 Magnaghi   Nave idrografica con capacità oceanografica Classe Magnaghi 1.700 t 1975 La Spezia 2027
A 5345 Alliance[7] Nave idrografica con capacità oceanografica Unica 3.180 t 1986 La Spezia
Navi idrografiche costiere
A 5301 Leonardo Nave idrografica costiera Unica 433 t 2002 La Spezia
A 5304 Aretusa Nave idrografica costiera Classe Ninfe 415 t 2002 La Spezia
A 5308 Galatea   Nave idrografica costiera Classe Ninfe 415 t 2002 La Spezia
Navi servizio fari
A 5364 Ponza   Nave servizio fari Classe Ponza 685 t 1988 Venezia
A 5366 Levanzo   Nave servizio fari Classe Ponza 685 t 1989 Napoli
A 5367 Tavolara   Nave servizio fari Classe Ponza 685 t 1989 La Spezia
A 5368 Palmaria   Nave servizio fari Classe Ponza 685 t 1989 La Spezia
A 5383 Procida Nave servizio fari Classe Ponza 685 t 1990 Taranto
Navi trasporto costiero
A 5347 Gorgona Nave trasporto costiero Classe Gorgona 631 t 1986 La Spezia
A 5348 Tremiti Nave trasporto costiero Classe Gorgona 705 t 1986 Taranto
A 5349 Caprera   Nave trasporto costiero Classe Gorgona 631 t 1986 Napoli
A 5351 Pantelleria Nave trasporto costiero Classe Gorgona 798 t 1987 Taranto
A 5352 Lipari   Nave trasporto costiero Classe Gorgona 631 t 1987 Messina
A 5353 Capri   Nave trasporto costiero Classe Gorgona 706 t 1987 Ancona
Rimorchiatori costieri
Y430 Ercole Rimorchiatore costiero Classe Ercole 2002 acquisito dalla M.M nel 2014 Taranto
Y 415 Porto Fossone Rimorchiatore costiero Classe Porto
Y 416 Porto Torres   Rimorchiatore costiero Classe Porto
Y 417 Porto Corsini Rimorchiatore costiero Classe Porto
Y 421 Porto Empedocle Rimorchiatore costiero Classe Porto
Y 422 Porto Pisano Rimorchiatore costiero Classe Porto
Y 423 Porto Conte Rimorchiatore costiero Classe Porto
Y 425 Portoferraio Rimorchiatore costiero Classe Porto
Y 426 Portovenere Rimorchiatore costiero Classe Porto
Y 428 Porto Salvo Rimorchiatore costiero Classe Porto
Y 436 Portofino Rimorchiatore costiero Classe Porto
Y 443 Riva Trigoso Rimorchiatore costiero Classe Ischia
Y 436 Porto d'Ischia Rimorchiatore costiero Classe Ischia
Rimorchiatori d'altura
A 5317 Atlante Rimorchiatore d'altura Classe Atlante 1976
A 5319 Ciclope Rimorchiatore d'altura Classe Ciclope 1985
A 5324 Titano Rimorchiatore d'altura Classe Ciclope 1985
A 5325 Polifemo Rimorchiatore d'altura Classe Ciclope
A 5328 Gigante Rimorchiatore d'altura Classe Ciclope 1985
A 5330 Saturno   Rimorchiatore d'altura Classe Ciclope
A 5365 Tenace Rimorchiatore d'altura Classe Ciclope
Rimorchiatori portuali
Classe RP

RP 101 - 102; RP 103 ÷ 105; RP 106 - 107; RP 108 - 109; RP 110 - 111; RP 112 ÷ 116; RP 118; RP 119 ÷ 121; RP 122 - 123; RP 124 ÷ 126; RP 127 ÷ 128 ÷ 134

Y 403 - 404; Y 406 ÷ 408; Y 410 - 413; Y 452 - 456; Y 458 - 460; Y 462 ÷ 466; Y 470 ÷ 472; Y 473 - 476; Y 477 ÷ 479; Y 480 ÷ 487

Aviazione modifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Aviazione Navale Italiana.

Aerei ed elicotteri sono utilizzati dalla Marina Italiana per diversi propositi, come il trasporto o la lotta ASW, e possono operare sia da basi a terra sia dalle unità navali dotati di piattaforma aerea. I mezzi aeronavali della Marina Militare sono:[8]

Flotta aerea modifica

Velivolo Immagine Tipo Versione Quantità Note
AV-8B+ Harrier II   Caccia multiruolo STOVL AV-8B+
TAV-8B
14
2
originariamente 18, 2 esemplari precipitati. Verranno sostituiti dai nuovi F-35 nella versione B.
F-35 Lightning II   Caccia multiruolo STOVL F-35B 6 15 esemplari in ordine. Il primo esemplare consegnato alla Marina il 25 gennaio 2018.
ATR 72   Aereo da pattugliamento marittimo ATR 72 MP 4[9] Assegnati al 41º Stormo Antisom dell’Aeronautica Militare di Sigonella,
P.180 Avanti II   trasporto tattico P.180M Maritime 3
AB.212   Lotta antisommergibile (ASW)
Eliassalto
AB.212 ASW
AB.212
16
6
in sostituzione con SH-90
NH-90   Lotta antisommergibile (ASW)
Eliassalto
SH-90NFH
SH90TTH
46[10]
10

EH-101   Lotta antisommergibile (ASW)
Eliassalto
Allarme precoce eliportato (HEW)
AW-101 MPH
AW-101 ASH
AW-101 HEW
10
8
4

Progetti futuri modifica

Unità navali in costruzione modifica

  • 1 unità anfibia multiruolo[11][12] (LHD), dal nome Trieste, varata il 25 maggio 2019 presso il cantiere navale di Castellammare di Stabia e in allestimento presso il Cantiere navale del Muggiano consegna prevista metà 2024, sostituirà il Giuseppe Garibaldi[13][14][15].
  • 2 fregate classe Bergamini
    • F 598 Spartaco Schergat varata il 24 novembre 2023, in allestimento presso il Cantiere navale del Muggiano, consegna prevista febbraio 2025
    • F 589 Emilio Bianchi impostata il 12 ottobre 2021, consegna prevista agosto 2025
  • 4 pattugliatori d'altura classe Thaon di Revel[11][16][17][18]. L'ordine è così suddiviso: 2 PPA Light+ e 2 PPA Full.
  • 3 sottomarini classe U-212 in costruzione presso il Cantiere navale di Riva Trigoso Consegna prevista dal 2027[19]
    • S 5.. impostato 11 gennaio 2022, in costruzione presso il Cantiere navale di Riva Trigoso Consegna prevista nel 2027[19]
    • S 5.. da impostare, consegna prevista nel 2029
    • S 5. da impostare, consegna prevista nel 2030 [20]
  • 1 nave Special & Diving Operations-Submarine Rescue Ship (SDO-SURS) da impostare entro fine 2022, verrà costruita presso il cantiere T. Mariotti facente parte del gruppo cantieristico Genova Industrie Navali (GIN), consegna prevista nel 2025
  • 1 nave di supporto logistico (Logistic Support Ship) classe Vulcano, dal nome "Atlante", impostata a luglio 2022 presso il cantiere navale di Castellammare di Stabia consegna nel 2025[21]
  • 1 nave Idro Oceanografica Maggiore (NIOM) destinata a sostituire Nave Magnaghi in contesti oceanici e artici. Il 30 luglio 2020 è stata finanziata in parte dalla BEI (Banca Europea per gli Investimenti), tale erogazione prevede che la costruzione avvenga entro il 2027. 22 Dicembre 2022 Fincantieri ha firmato con il segretariato generale della Difesa e la Direzione degli armamenti navali, il contratto per la realizzazione, con consegna prevista nel 2026 presso il cantiere integrato di Riva Trigoso-Muggiano. Il contratto ha un valore complessivo di circa 280 milioni di euro.
  • 5 rimorchiatori di potenza di tipo azimutale, verranno costruite presso il cantiere Cimolai, per 30,549 milioni, consegne: 2023, 2024, 2025, 2026, 2027
  • 4 rimorchiatori di supporto, verranno costruite presso il cantiere spezzino Siman per un valore di circa 8,396 milioni. Consegne: 2023, 2024, 2025, 2026.
  • 3 pattugliatori d’altura PPX [22]

Unità navali finanziate ma non ancora contrattualizzate modifica

  • 1 sottomarini classe U-212[19]
  • 2 navi da supporto logistico (Logistic Support Ship) classe Vulcano di cui una destinata a sostituire Etna, consegna nel 2031 e 2034
  • 4 navi per tirocinio di manovra, identificate con la sigla Tirma, le unità serviranno per l’addestramento degli allievi dell’Accademia Navale, in particolare per le attività di manovre in aree costiere e portuali, e andranno a sostituire quelle della classe Aragosta, già non più operative.
  • 1 nave per bonifiche subacquee’, identificata con la sigla UBoS. Le caratteristiche di massima del mezzo, saranno lunghezza fuori tutto di 50 metri, larghezza di 12, una propulsione di tipo Integrated Full Electric Propulsion, e una dotazione di almeno 24 posti letto. Anche se descritta sinteticamente come unità dragamine, la futura UBoS dovrà essere in grado di effettuare bonifiche di ordigni esplosivi sui fondali marini (anche in chiave antiterroristica), ma dovrà inoltre poter essere impiegata anche per la raccolta di dati ambientali o reperti archeologici, da soggetti quali ministeri, università, enti di ricerca scientifici o preposti alla salvaguardia dei beni culturali. Anche in vista di questa varietà di funzioni, dovrà essere in grado di potersi riconfigurare di volta in volta, ma con le “forme tipiche” di un Ahts (Anchor Handling Tug Supply Vessel), quindi dotata di ampi spazi in coperta dove poter sistemare materiali mezzi e apparecchiature da imbarcare.
  • 2 navi Idro Oceanografiche costiere (la NIOC1 e NIOC2) destinate a sostituire la Classe Ninfe nel contesto del Mediterraneo, costeranno 70 milioni di euro ad unità. Il 30 luglio 2020 sono state finanziate in parte dalla BEI (Banca Europea per gli Investimenti), tale erogazione prevede che la costruzione delle unità avvenga entro il 2027.
  • 10 navi Mtc-f, sostituiranno due distinte classi di navi, ovvero quella delle Mtc di classe Gorgona, che si occupano del supporto logistico costiero, e quella delle Mtf di classe Ponza, che svolgono il servizio dei fari e del segnalamento marittimo.
  • 3 bettoline per il trasporto di 300 m3 di gasolio, costo 3,3 milioni di euro, con tempi di consegna di 210 giorni ciascuna
  • 2 Cacciatorpediniere lanciamissili classe DDX, con consegna prevista 2028 per la prima unità e 2030 per la seconda unità, destinate a sostituire le unità della Classe Durand de la Penne

Unità navali in programma ma ancora non finanziate modifica

Unità navali dismesse modifica

Le unità navali in forza alla Marina Militare, una volta dismesse hanno seguito destini diversi: la maggior parte dei natanti sono stati demoliti (in Italia o all'estero) oppure radiati e ormeggiati nelle basi navali in attesa di essere avviati a successiva demolizione. Altre unità, invece, che erano in un buono stato di conservazione ed erano ancora in grado di poter continuare il loro ciclo vitale, sono state vendute (dopo opportuni lavori di riqualifica) ad altre Marine nazionali.

I progetti di far diventare le navi militari dismesse dei musei incontrano il favore della Marina, ma devono far fronte ovviamente al reperimento delle risorse economiche necessarie al loro trasporto e messa in sicurezza da parte degli Enti che manifestano interesse. Nè è esempio il sottomarino Enrico Toti, ora esposto al Museo nazionale della scienza e della tecnologia, che è rimasto ancorato al porto fluviale di Cremona dal 2001 al 2005 in attesa di organizzare e definire il trasporto su terra.

Unità vendute modifica

Distintivo ottico Unità Immagine Tipo Classe Dislocamento Anno di entrata in servizio Base[23] Anno di dismissione Destino finale
Fregate
F 564 Lupo   Fregata missilistica Classe Lupo 2 525 t 1977 Taranto 2004 Venduta alla Marina de Guerra del Perú nel 2004
F 565 Sagittario   Fregata missilistica Classe Lupo 2 525 t 1978 La Spezia 2006 Venduta alla Marina de Guerra del Perú nel 2006
F 566 Perseo   Fregata missilistica Classe Lupo 2 525 t 1980 La Spezia 2006 Venduta alla Marina de Guerra del Perú nel 2006
F 567 Orsa   Fregata missilistica Classe Lupo 2 525 t 1980 2004 Venduta alla Marina de Guerra del Perú nel 2004
Corvette
F 551 Minerva   Corvetta Classe Minerva 1 285 t 1987 Augusta 2015 Venduta alla Bangladesh Coast Guard nel 2016
F 552 Urania   Corvetta Classe Minerva 1 285 t 1987 Augusta 2016 Venduta alla Bangladesh Coast Guard nel 2017
F 553 Danaide   Corvetta Classe Minerva 1 285 t 1988 Augusta 2016 Venduta alla Bangladesh Coast Guard nel 2017
F 558 Sibilla   Corvetta Classe Minerva 1 285 t 1991 Augusta 2015 Venduta alla Bangladesh Coast Guard nel 2016
Dragamine
DR 201 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1950 Restituita alla Royal Navy nel 1950
DR 202 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1950 Restituita alla Royal Navy nel 1950
DR 203 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1949 Restituita alla Royal Navy nel 1949
DR 204 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1949 Restituita alla Royal Navy nel 1949
DR 205 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1950 Restituita alla Royal Navy nel 1950
DR 206 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1949 Restituita alla Royal Navy nel 1949
DR 207 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1950 Restituita alla Royal Navy nel 1950
DR 208 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1950 Restituita alla Royal Navy nel 1950
DR 209 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1950 Restituita alla Royal Navy nel 1950
DR 210 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1951 Restituita alla Royal Navy nel 1951
DR 211 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1951 Restituita alla Royal Navy nel 1951
DR 212 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1949 Restituita alla Royal Navy nel 1949
DR 213 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1950 Restituita alla Royal Navy nel 1950
DR 214 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1950 Restituita alla Royal Navy nel 1950
DR 215 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1950 Restituita alla Royal Navy nel 1950
DR 216 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1951 Restituita alla Royal Navy nel 1951
DR 217 Dragamine Classe 200 295 t 1946 1950 Restituita alla Royal Navy nel 1950

Unità musealizzate modifica

Distintivo ottico Unità Immagine Tipo Classe Dislocamento Anno di entrata in servizio Base[23] Anno di dismissione Destino finale
Sottomarini
S 506 Enrico Toti   Sottomarino Classe Enrico Toti 593 t 1968 1997 Esposto presso il Museo nazionale della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci dal 2005
S 513 Enrico Dandolo   Sottomarino Classe Enrico Toti 593 t 1968 1996 Esposto presso l'Arsenale di Venezia dal 2002
S 518 Nazario Sauro   Sottomarino Classe Sauro 1 630 t 1980 2002 Esposto presso il Galata − Museo del mare dal 2010

Unità radiate modifica

Distintivo ottico Unità Immagine Tipo Classe Dislocamento Anno di entrata in servizio Base[23] Anno di dismissione Destino finale
Sottomarini
S 519 Carlo Fecia di Cossato   Sottomarino Classe Sauro 1 630 t 1979 2005 Radiato
S 520 Leonardo da Vinci   Sottomarino Classe Sauro 1 630 t 1981 2010 Radiato
S 521 Guglielmo Marconi   Sottomarino Classe Sauro 1 630 t 1982 2003 Radiato
Fregate
F 570 Maestrale   Fregata missilistica Classe Maestrale 3 040 t 1982 La Spezia 2015 Radiata
F 573 Scirocco   Fregata missilistica Classe Maestrale 3 040 t 1983 La Spezia 2020 Radiata
F 575 Euro   Fregata missilistica Classe Maestrale 3 040 t 1984 Taranto 2019 Radiata
F 577 Zeffiro   Fregata missilistica Classe Maestrale 3 040 t 1985 Taranto 2023 Radiata
Pattugliatori di squadra
F 582 Artigliere   Pattugliatore di squadra Classe Soldati 2 525 t 1994 Taranto 2013 Radiata
F 583 Aviere   Pattugliatore di squadra Classe Soldati 2 525 t 1995 Taranto 2019 Radiata
F 584 Bersagliere   Pattugliatore di squadra Classe Soldati 2 525 t 1995 La Spezia 2018 Radiata
Cacciamine
M 5550 Lerici   Cacciamine Classe Lerici 503 t 1985 La Spezia 2015 Radiata
M 5551 Sapri   Cacciamine Classe Lerici 503 t 1985 La Spezia 2015 Radiata

Unità demolite modifica

Distintivo ottico Unità Immagine Tipo Classe Dislocamento Anno di entrata in servizio Base[23] Anno di dismissione Destino finale
Sottomarini
S 501 Giada   Sottomarino Classe 600 serie Platino 865 t 1941 1966 Demolito
S 502 Vortice   Sottomarino Classe Tritone 1 058 t 1943 1967 Demolito
S 503 Pietro Calvi   Sottomarino Classe Tritone 1 107 t 1961 1971 Demolito
S 511 Enrico Tazzoli   Sottomarino Classe Enrico Tazzoli 2 460 t 1954 1973 Demolito
S 510 Leonardo da Vinci   Sottomarino Classe Enrico Tazzoli 2 460 t 1955 1973 Demolito
S 512 Evangelista Torricelli   Sottomarino Classe Evangelista Torricelli 2 460 t 1960 1976 Demolito
S 507 Alfredo Cappellini   Sottomarino Classe Evangelista Torricelli 2 460 t 1966 1977 Demolito
S 508 Francesco Morosini   Sottomarino Classe Evangelista Torricelli 2 460 t 1966 1975 Demolito
S 501 Primo Longobardo   Sottomarino Classe Gianfranco Gazzana-Priaroggia 2 428 t 1972 1975 Demolito
S 502 Gianfranco Gazzana-Priaroggia   Sottomarino Classe Gianfranco Gazzana-Priaroggia 2 428 t 1972 1975 Demolito
S 515 Livio Piomarta   Sottomarino Classe Livio Piomarta 2 700 t 1973 1986 Demolito
S 516 Romeo Romei   Sottomarino Classe Livio Piomarta 2 700 t 1974 1988 Demolito
S 505 Attilio Bagnolini   Sottomarino Classe Enrico Toti 593 t 1968 1991 Demolito nel 2021
S 514 Lazzaro Mocenigo   Sottomarino Classe Enrico Toti 593 t 1968 1993 Demolito nel 2023
Corazzate
553 Andrea Doria   Corazzata Classe Duilio 28 700 t 1940 Taranto 1956 Demolita
554 Duilio   Corazzata Classe Duilio 28 700 t 1940 Taranto 1956 Demolita
Incrociatori
Luigi Cadorna   Incrociatore leggero Classe Luigi Cadorna 6 620 t 1933 Taranto 1951 Demolita
552 Raimondo Montecuccoli   Incrociatore leggero Classe Raimondo Montecuccoli 8 875 t 1935 Taranto 1965 Demolita
550 Luigi di Savoia Duca degli Abruzzi   Incrociatore leggero Classe Duca degli Abruzzi 9 300 t 1937 Taranto 1961 Demolita
551 Giuseppe Garibaldi   Incrociatore leggero Classe Duca degli Abruzzi 9 300 t 1937 Taranto 1971 Demolita
553 Andrea Doria   Incrociatore missilistico Portaelicotteri Classe Andrea Doria 6 000 t 1964 Taranto 1992 Demolita
554 Caio Duilio   Incrociatore missilistico Portaelicotteri Classe Andrea Doria 6 000 t 1964 La Spezia 1990 Demolita
550 Vittorio Veneto   Incrociatore missilistico Portaelicotteri Unica 7 500 t 1969 Taranto 2006 Demolita nel 2021
Cacciatorpediniere
Nicoloso da Recco   Cacciatorpediniere Classe Navigatori 1 900 t 1930 Taranto 1954 Demolita
D 552 Grecale   Cacciatorpediniere Classe Maestrale 1 900 t 1934 Taranto 1965 Demolita
D 550 Granatiere   Cacciatorpediniere Classe Granatiere 1 850 t 1939 Taranto 1958 Demolita
D 551 Carabiniere   Cacciatorpediniere Classe Granatiere 1 850 t 1938 La Spezia 1965 Demolita
D 553 Artigliere   Cacciatorpediniere Classe Artigliere 2 619 t 1951 1971 Demolita
D 554 Aviere   Cacciatorpediniere Classe Artigliere 2 619 t 1951 1975 Demolita
D 562 San Giorgio   Cacciatorpediniere Classe San Giorgio 4 850 t 1955 1980 Demolita
D 563 San Marco   Cacciatorpediniere Classe San Giorgio 4 850 t 1956 1971 Demolita
D 558 Impetuoso   Cacciatorpediniere Classe Indomito 2 585 t 1957 1983 Demolita
D 559 Indomito   Cacciatorpediniere Classe Indomito 2 585 t 1956 1983 Demolita
D 570 Impavido   Cacciatorpediniere lanciamissili Classe Impavido 3 990 t 1963 1992 Demolita
D 571 Intrepido   Cacciatorpediniere lanciamissili Classe Impavido 3 990 t 1964 1991 Demolita
D 561 Fante   Cacciatorpediniere Classe Fante 3 100 t 1969 1975 Demolita
D 560 Lanciere   Cacciatorpediniere Classe Fante 3 100 t 1969 1970 Demolita
D 555 Geniere   Cacciatorpediniere Classe Fante 3 100 t 1970 1975 Demolita
D 550 Ardito   Cacciatorpediniere lanciamissili Classe Audace 4 554 t 1973 2006 Demolita nel 2018
D 551 Audace   Cacciatorpediniere lanciamissili Classe Audace 4 554 t 1972 2006 Demolita nel 2018
Fregate
F 558 Orsa   Fregata Classe Orsa 840 t 1938 1964 Demolita
F 559 Orione   Fregata Classe Orsa 840 t 1938 1965 Demolita
F 590 Aldebaran   Fregata Classe Aldebaran 1 796 t 1951 1976 Demolita
F 591 Altair   Fregata Classe Aldebaran 1 796 t 1951 1971 Demolita
F 592 Andromeda   Fregata Classe Aldebaran 1 796 t 1951 1972 Demolita
F 551 Canopo   Fregata Classe Centauro 2 137 t 1958 1982 Demolita
F 554 Centauro   Fregata Classe Centauro 2 137 t 1957 1985 Demolita
F 555 Cigno   Fregata Classe Centauro 2 137 t 1957 1983 Demolita
F 553 Castore   Fregata Classe Centauro 2 137 t 1957 1983 Demolita
F 590 Carlo Bergamini   Fregata Classe Carlo Bergamini 1 526 t 1962 1983 Demolita
F 591 Virginio Fasan   Fregata Classe Carlo Bergamini 1 526 t 1962 1990 Demolita
F 592 Carlo Margottini   Fregata Classe Carlo Bergamini 1 526 t 1962 1988 Demolita
F 595 Luigi Rizzo   Fregata Classe Carlo Bergamini 1 526 t 1961 1980 Demolita
F 580 Alpino   Fregata Classe Alpino 2 700 t 1968 2006 Demolita nel 2018
F 581 Carabiniere   Fregata Classe Alpino 2 700 t 1968 2008 Demolita nel 2018
F 574 Aliseo   Fregata missilistica Classe Maestrale 3 040 t 1983 Taranto 2017 Demolita nel 2022
F 576 Espero   Fregata missilistica Classe Maestrale 3 040 t 1985 Taranto 2021 Demolita nel 2021
Pattugliatori di squadra
F 585 Granatiere   Pattugliatore di squadra Classe Soldati 2 525 t 1996 Taranto 2015 Demolita nel 2021
Corvette
F 551 Calliope   Corvetta Classe Spica 670 t 1938 1958 Demolita
F 552 Libra   Corvetta Classe Spica 670 t 1938 1959 Demolita
F 553 Cassiopea   Corvetta Classe Spica 640 t 1937 1959 Demolita
F 554 Sirio   Corvetta Classe Spica 630 t 1936 1959 Demolita
F 555 Clio   Corvetta Classe Spica 670 t 1938 1959 Demolita
F 556 Aretusa   Corvetta Classe Spica 670 t 1938 1958 Demolita
F 557 Sagittario   Corvetta Classe Spica 630 t 1936 1964 Demolita
F 567 Ape Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1981 Demolita
F 578 Baionetta Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1971 Demolita
F 569 Chimera Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1978 Demolita
F 575 Cormorano Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1971 Demolita
F 563 Danaide Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1968 Demolita
F 568 Driade Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1966 Demolita
F 577 Fenice Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1965 Demolita
F 572 Flora Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1970 Demolita
F 576 Folaga Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1965 Demolita
F 571 Gabbiano Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1942 1971 Demolita
F 566 Gru Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1971 Demolita
F 561 Ibis Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1942 1971 Demolita
F 562 Minerva Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1969 Demolita
F 574 Pellicano Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1969 Demolita
F 573 Pomona Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1965 Demolita
F 564 Scimitarra Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1971 Demolita
F 579 Sfinge Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1977 Demolita
F 565 Sibilla Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1973 Demolita
F 570 Urania Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1943 1971 Demolita
F 549 Bombarda Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1951 1978 Demolita
F 547 Crisalide Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1952 1972 Demolita
F 548 Farfalla Corvetta Classe Gabbiano 670 t 1953 1971 Demolita
F 540 Antilope Corvetta Classe Antilope 775 t 1949 1958 Demolita
F 541 Gazzella Corvetta Classe Antilope 775 t 1949 1966 Demolita
F 542 Daino Corvetta Classe Antilope 775 t 1949 1964 Demolita
F 560 Alabarda   Corvetta Unica 990 t 1950 1968 Demolita
F 543 Albatros   Corvetta Classe Albatros 895 t 1955 1986 Demolita
F 544 Alcione   Corvetta Classe Albatros 895 t 1955 1992 Demolita
F 545 Airone   Corvetta Classe Albatros 895 t 1955 1992 Demolita
F 542 Aquila   Corvetta Classe Albatros 895 t 1961 1992 Demolita
F 598 Sentinella   Corvetta Unica 300 t 1956 1970 Demolita
F 597 Vedetta   Corvetta Classe Le Fougueux 402 t 1959 1978 Demolita
F 540 Pietro De Cristofaro Corvetta Classe Pietro De Cristofaro 835 t 1965 1994 Demolita
F 550 Salvatore Todaro Corvetta Classe Pietro De Cristofaro 835 t 1966 1994 Demolita
F 541 Umberto Grosso Corvetta Classe Pietro De Cristofaro 835 t 1966 1994 Demolita
F 546 Licio Visintini Corvetta Classe Pietro De Cristofaro 835 t 1966 1994 Demolita
F 554 Sfinge   Corvetta Classe Minerva 1 285 t 1988 Augusta 2017 Demolita nel 2023
F 555 Driade   Corvetta Classe Minerva 1 285 t 1990 Augusta 2019 Demolita nel 2023
F 556 Chimera   Corvetta Classe Minerva 1 285 t 1990 Augusta 2019 Demolita nel 2023
F 557 Fenice   Corvetta Classe Minerva 1 285 t 1991 Augusta 2017 Demolita nel 2023
Dragamine
M 5330 Giuseppe Cesare Abba   Dragamine Classe Abba 615 t 1915 1958 Demolita
M 5331 Giacinto Carini   Dragamine Classe Abba 615 t 1917 1958 Demolita
M 5333 Nicola Fabrizi   Dragamine Classe Abba 615 t 1918 1957 Demolita
M 5335 Antonio Mosto   Dragamine Classe Abba 615 t 1915 1958 Demolita
Rosolino Pilo   Dragamine Classe Abba 615 t 1915 1954 Demolita
DV 102 Dragamine Classe "DV" 110 t 1945 1958 Demolita
DV 103 Dragamine Classe "DV" 110 t 1945 1958 Demolita
DV 104 Dragamine Classe "DV" 110 t 1945 1959 Demolita
DV 105 Dragamine Classe "DV" 110 t 1945 1954 Demolita
DV 113 Dragamine Classe "DV" 110 t 1945 1965 Demolita
DV 131 Dragamine Classe "DV" 110 t 1945 1959 Demolita
DV 132 Dragamine Classe "DV" 110 t 1945 1959 Demolita
DV 133 Dragamine Classe "DV" 110 t 1945 1959 Demolita
DV 134 Dragamine Classe "DV" 110 t 1945 1959 Demolita
DV 148 Dragamine Classe "DV" 110 t 1945 1958 Demolita
DV 149 Dragamine Classe "DV" 110 t 1945 1965 Demolita
M 5301 DR 301 Dragamine Classe 300 735 t 1946 1965 Demolita
M 5302 DR 302 Dragamine Classe 300 735 t 1946 1965 Demolita
M 5303 DR 303 Dragamine Classe 300 735 t 1946 1965 Demolita
M 5304 DR 304 Dragamine Classe 300 735 t 1946 1965 Demolita
M 5305 DR 305 Dragamine Classe 300 735 t 1946 1965 Demolita
M 5306 DR 306 Dragamine Classe 300 735 t 1946 1965 Demolita
M 5307 DR 307 Dragamine Classe 300 760 t 1946 1965 Demolita
M 5308 DR 308 Dragamine Classe 300 760 t 1946 1965 Demolita
M 5309 DR 309 Dragamine Classe 300 735 t 1946 1965 Demolita
M 5310 DR 310 Dragamine Classe 300 740 t 1946 1965 Demolita
M 5311 DR 311 Dragamine Classe 300 735 t 1946 1965 Demolita
M 5312 DR 312 Dragamine Classe 300 760 t 1946 1965 Demolita
M 5313 DR 313 Dragamine Classe 300 735 t 1946 1965 Demolita
M 5314 DR 314 Dragamine Classe 300 735 t 1946 1965 Demolita
M 5315 DR 315 Dragamine Classe 300 735 t 1946 1965 Demolita
M 5316 DR 316 Dragamine Classe 300 760 t 1946 1965 Demolita
M 5400 Anemone Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1966 Demolita
M 5401 Azalea Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1967 Demolita
M 5403 Biancospino Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1966 Demolita
M 5405 Fiordaliso Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1967 Demolita
M 5406 Gardenia Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1967 Demolita
M 5407 Geranio Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1966 Demolita
M 5408 Magnolia Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1968 Demolita
M 5409 Mughetto Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1966 Demolita
M 5410 Narciso Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1966 Demolita
M 5411 Oleandro Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1966 Demolita
M 5412 Orchidea Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1966 Demolita
M 5413 Primula Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1967 Demolita
M 5414 Tulipano Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1967 Demolita
M 5415 Verbena Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1967 Demolita
M 5416 Gladiolo Dragamine Classe Fiori 326 t 1947 1967 Demolita
M 5501 Abete Dragamine Classe Legni 375 t 1953 1977 Demolita
M 5502 Acacia Dragamine Classe Legni 375 t 1953 1974 Demolita
M 5503 Betulla Dragamine Classe Legni 375 t 1953 1974 Demolita
M 5505 Cedro Dragamine Classe Legni 375 t 1955 1995 Demolita
M 5506 Ciliegio Dragamine Classe Legni 375 t 1953 1974 Demolita
M 5507 Faggio Dragamine Classe Legni 375 t 1953 1980 Demolita
M 5508 Frassino Dragamine Classe Legni 375 t 1953 1996 Demolita
M 5510 Larice Dragamine Classe Legni 375 t 1953 1988 Demolita
M 5511 Noce Dragamine Classe Legni 375 t 1954 1983 Demolita
M 5512 Olmo Dragamine Classe Legni 375 t 1954 1983 Demolita
M 5513 Ontano Dragamine Classe Legni 375 t 1954 1980 Demolita
M 5514 Pino Dragamine Classe Legni 375 t 1954 1980 Demolita
M 5515 Pioppo Dragamine Classe Legni 375 t 1954 1999 Demolita
M 5516 Platano Dragamine Classe Legni 375 t 1954 1995 Demolita
M 5517 Quercia Dragamine Classe Legni 375 t 1954 1981 Demolita
M 5531 Agave Dragamine Classe Legni 375 t 1955 1990 Demolita
M 5532 Alloro Dragamine Classe Legni 375 t 1955 1990 Demolita
M 5533 Edera Dragamine Classe Legni 375 t 1955 1990 Demolita
M 5534 Gaggia Dragamine Classe Legni 375 t 1955 1990 Demolita
M 5535 Gelsomino Dragamine Classe Legni 375 t 1955 1990 Demolita
M 5536 Giaggiolo Dragamine Classe Legni 375 t 1956 1990 Demolita
M 5537 Glicine Dragamine Classe Legni 375 t 1956 1990 Demolita
M 5538 Loto Dragamine Classe Legni 375 t 1956 1990 Demolita
M 5539 Mirto Dragamine Classe Legni 375 t 1954 2000 Demolita
M 5540 Timo Dragamine Classe Legni 375 t 1955 1990 Demolita
M 5541 Trifoglio Dragamine Classe Legni 375 t 1955 1990 Demolita
M 5542 Vischio Dragamine Classe Legni 375 t 1955 1990 Demolita
M 5521 Bambù Dragamine Classe Legni 375 t 1956 1999 Demolita
M 5522 Ebano Dragamine Classe Legni 375 t 1956 1989 Demolita
M 5523 Mango Dragamine Classe Legni 375 t 1956 1996 Demolita
M 5524 Mogano Dragamine Classe Legni 375 t 1957 1998 Demolita
M 5525 Palma Dragamine Classe Legni 375 t 1957 1999 Demolita
M 5526 Rovere Dragamine Classe Legni 375 t 1957 1975 Demolita
M 5527 Sandalo Dragamine Classe Legni 375 t 1957 1988 Demolita
M 5519 Mandorlo Dragamine Classe Legni 375 t 1959 1993 Demolita
M 5430 Salmone Dragamine Classe Salmone 750 t 1956 1990 Demolita
M 5432 Sgombro Dragamine Classe Salmone 750 t 1956 1997 Demolita
M 5433 Squalo Dragamine Classe Salmone 750 t 1957 2000 Demolita
M 5431 Storione Dragamine Classe Salmone 750 t 1957 2000 Demolita
M 5451 Arsella Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 1973 Demolita
M 5453 Attinia Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 1974 Demolita
M 5454 Calamaro Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 1975 Demolita
M 5455 Conchiglia Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 1974 Demolita
M 5456 Dromia Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 1974 Demolita
M 5457 Gambero Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 1982 Demolita
M 5448 Granchio Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 1981 Demolita
M 5449 Mitilo Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 2017 Demolita
M 5460 Ostrica Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 1974 Demolita
M 5461 Paguro Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 1974 Demolita
M 5462 Pinna Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 1982 Demolita
M 5465 Riccio Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 1981 Demolita
M 5467 Seppia Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 1973 Demolita
M 5468 Tellina Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 1974 Demolita
M 5469 Totano Dragamine Classe Aragosta 375 t 1957 1974 Demolita
Navi anfibie
A 5330 Vesuvio   Nave trasporto truppe Classe Vesuvio 4 325 t 1955 1972 Demolita
A 5329 Stromboli   Nave trasporto truppe Classe Vesuvio 4 325 t 1953 1972 Demolita
L 9870 Etna   Nave da sbarco Unica 13 910 t 1962 1977 Demolita
L 9869 Anteo   Nave da sbarco Unica 4 080 t 1962 1973 Demolita
L 9869 Andrea Bafile   Nave trasporto truppe Unica 4 080 t 1962 1973 Demolita
L 9890 Grado   Nave da sbarco Classe Grado 7 823 t 1972 1992 Demolita
L 9891 Caorle   Nave da sbarco Classe Grado 7 823 t 1972 1992 Demolita

Organizzazione della flotta modifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: CINCNAV.

Le unità della flotta della Marina Militare sono inquadrate nella Squadra navale alle dipendenze del CINCNAV, il Comando in capo della Squadra navale.

Le unità della Squadra navale, in seguito all'applicazione del nuovo modello di difesa, a partire dal 1º ottobre 1999, erano così inquadrate:

Successivamente le unità della flotta, a partire dal 14 ottobre 2013, erano così inquadrate:

Con la riorganizzazione dei comandi le unità della flotta, a partire dal 14 settembre 2014, erano così inquadrate:

Con l'ultima riorganizzazione dei comandi le unità della flotta, a partire dal 1º giugno 2016, sono così inquadrate:

Dal CINCNAV dipende anche il Comando delle forze aeree (COMFORAER).

Galleria d'immagini modifica

Note modifica

  1. ^ LA MARINA MILITARE ITALIANA
  2. ^ Convenzione internazionale concernente l'alto mare - Art. 8 comma 2 (PDF), su admin.ch. URL consultato il 4 luglio 2019.
  3. ^ Le Unità della Marina Militare, su marina.difesa.it.
  4. ^ a b Navi maschili e femminili - Problemi di linguaggio appropriato, su trentoincina.it. URL consultato il 16 aprile 2023.
  5. ^ a b c Programma dismissione navale
  6. ^ Verrà sostituita dalla Portaelicotteri d'assalto anfibio Trieste e assegnata al Comando delle operazioni spaziali.
  7. ^ New operating model for CMRE research vessels
  8. ^ RID, Rivista Italiana Difesa, n.4, aprile 2013; pag. 31.
  9. ^ Redazione di Aviation Report, Consegnato all'Aeronautica Militare il 3° pattugliatore marittimo P-72A, su Aviation Report, 19 dicembre 2018. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  10. ^ redazionale, Completate le consegne di elicotteri NH90 della Marina Militare Italiana e ultimato il centro di simulazione alla missione presso la base di Maristaeli Luni, su Ares Osservatorio Difesa, 2 ottobre 2023. URL consultato il 2 ottobre 2023.
  11. ^ a b Nuove costruzioni per la Marina militare.
  12. ^ nave anfibia multiruolo
  13. ^ Piano di dismissioni delle Unità Navali entro il 2025 (PDF), su marina.difesa.it.
  14. ^ Multifunzionale 20.000 t Nuovo Progetto LPD - LHD, su fincantieri.it, Fincantieri. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  15. ^ Nuove unità anfibie LHD 15.000 / 20.000 - programma per il futuro della Marina Militare, su digilander.libero.it, 1º gennaio 2010. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  16. ^ Sale a sette il numero dei pattugliatori per la Marina Militare.
  17. ^ Pattugliatori polivalenti d'altura.
  18. ^ Relazione De Giorgi
  19. ^ a b c Firmato il contratto per i sottomarini U212 NFS - Near Future Submarine - Marina Militare, su marina.difesa.it. URL consultato il 21 gennaio 2022.
  20. ^ RID Rivista Italiana Difesa, su www.rid.it. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  21. ^ Fincantieri | Fincantieri: impostata a Castellammare “Atlante”, la seconda unità LSS per la Marina Militare, su www.fincantieri.com. URL consultato il 3 settembre 2023.
  22. ^ RID Rivista Italiana Difesa, su www.rid.it. URL consultato il 2 ottobre 2023.
  23. ^ a b c d Al momento del disarmo

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica