Apri il menu principale

StoriaModifica

OriginiModifica

La nascita di Foglizzo risale all'epoca imperiale romana, quando nel villaggio passava la Via Cursi, la strada lastricata più veloce diretta in Gallia. Il primo documento scritto che attesta l'esistenza di Foglizzo è dell'882, quando Foglizzo è menzionata in un diploma di Carlo il Grosso come territorio del vescovo di Vercelli. Nel medioevo acquistò importanza e divenne uno dei centri nevralgici del Canavese.

I conti di Biandrate e il passaggio sotto i SavoiaModifica

Nel XII secolo, Foglizzo passò nelle mani dei conti di Biandrate, grazie a Guido Il Grande, comandante delle truppe di Federico Barbarossa, che sposando Isabella del Monferrato ottenne il dominio su quelle terre.
Foglizzo rimase territorio indipendente fino al 1326, quando divenne vassallo dei Marchesi del Monferrato e nel 1631, con il trattato di Cherasco, entrò nel Regno Sabaudo.

Nel luglio 1811, la vendita dei beni posseduti dai Biandrate a Foglizzo ai piccoli contadini locali, diede molto impulso all'attività agricola.

Nel 1916, a Torino morì l'ultimo erede dei Conti di Biandrate, e nel 1958 morì anche l'ultima contessa dei Biandrate, Maria Luisa : con lei si estinse la famiglia dei Biandrate di Foglizzo.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[2]

 

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2004 2009 Tiziana Reinero lista civica sindaco I mandato
2009 2014 Tiziana Reinero lista civica sindaco II mandato
2014 in carica Fulvio Gallenca lista civica sindaco I e II mandato

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Bilancio demografico Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2017
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN246287502
  Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte