Fontanarossa (Catania)

Fontanarossa
Funtanarussa
StatoItalia Italia
RegioneSicilia Sicilia
ProvinciaCatania Catania
CittàCatania
CircoscrizioneVI Circoscrizione
Altri quartieriLibrino, Pantano d'Arci, Passo Martino, Pigno, Plaia, Primosole, San Giorgio, Villaggio Paradiso degli Aranci, Villaggio Sant'Agata, Villaggio Santa Maria Goretti, Zia Lisa
Codice postale95121
Catania-Stemma.svg
Catania
Circoscrizioni

Fontanarossa (Funtanarùssa in dialetto catanese) è un quartiere della città di Catania facente parte della VI Circoscrizione, ovvero quella tutti gli agglomerati urbani a sud della città (Librino, Pantano d'Arci, Passo Martino, Pigno, Plaia, Primosole, San Giorgio, Villaggio Paradiso degli Aranci, Villaggio Sant'Agata, Villaggio Santa Maria Goretti, Zia Lisa).

Nel quartiere vi è presente l'omonimo aeroporto civile dedicato a Vincenzo Bellini, in attività dal 1924.

Origine del toponimoModifica

Il toponimo Fontanarossa deriverebbe dalle effusioni di lava del vulcano Etna, simili per l'appunto a fontane dal colore rosso.[1]

GeografiaModifica

Il quartiere Fontanarossa è situato nella parte sudoccidentale dell'abitato di Catania, e il suo territorio coincide per gran parte con l'omonima via.

Confina ad ovest con i quartieri Gelso Bianco e Pigno, a nord-ovest con Zia Lisa, a nord con i quartieri Villaggio Santa Maria Goretti e Forcile, ad est con la Plaia e a sud con San Giuseppe la Rena.

StoriaModifica

La nascita del quartiere Fontanarossa è fondamentalmente legata alla realizzazione nell'area dell'aerostazione agli inizi del XX secolo, che verrà inaugurata ufficialmente nel 1924.

A partire dagli anni Sessanta, contestualmente allo sviluppo e ingrandimento dell'aeroporto catanese, si verificò un modestissimo processo di urbanizzazione con la costruzione di abitazioni per uso civile, nonché l'apertura di sedi del reparto elicotteri dell'Arma dei Carabinieri e del comando dell'Aeronautica militare.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

 
Foto di gruppo della Pro Patria Catania al campo di allenamento di Fontanarossa, nel 1909

Scarsamente popolato, il quartiere non presenta luoghi di particolare interesse.

In Via Fontanarossa si trovava un campo di calcio regolamentare, sorto agli inizi del XX secolo, come campo di allenamento della Pro Patria Catania, la prima squadra di calcio catanese fondata nel 1909.[2] Nel corso degli anni Sessanta, la squadra della Massiminiana vi disputò le proprie partite interne.[3] Negli anni successivi vi si disputarono le gare delle squadre di calcio giovanili catanesi[3] e dell'Atletico Catania. Dotato di una piccola tribuna e campo di gioco in terra battuta, da tempo versava in stato di degrado e abbandono, e nel 2015 il Comune di Catania lo ha donato alla Società Aeroporto Catania per realizzarvi un parcheggio.[4]

IstruzioneModifica

Nel quartiere sorge un istituto scolastico di istruzione primaria.

TrasportiModifica

 
Aeroporto di Catania-Fontanarossa

Sede dell'Aeroporto di Catania-Fontanarossa, sesto aeroporto d'Italia per traffico passeggeri, il primo dell’Italia Meridionale, ed il secondo per traffico nazionale[5], la zona è regolarmente servita dai mezzi pubblici dell'AMT, e vi transitano gli autobus delle linee Alibus, 524, 524S.

NoteModifica

  1. ^ Catanomastica – Fontanarossa, su vivict.it. URL consultato il 21-09-2018 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2018).
  2. ^ V. Consoli, Questo è il primo "Catania", in La Sicilia, 10 aprile 1961.
  3. ^ a b O. Pappalardo, Campo di calcio Fontanarossa di Catania: tra fasti di un tempo, abbandono e degrado, in Blastingnews, febbraio 2014.
  4. ^ E. Ursino, Aeroporto, il Comune di Catania entra in Sac, in Tribù Press, 27 gennaio 2015. URL consultato il 21-09-2018 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2018).
  5. ^ Statistiche, su www.assaeroporti.com. URL consultato il 21-09-2018.

BibliografiaModifica

  • R. D'Amico, Catania: i quartieri nella metropoli, Catania, Le Nove Muse, 2001, ISBN 8887820139.
  Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sicilia