Apri il menu principale

Football Club Aprilia Racing Club

società calcistica italiana
FC Aprilia Racing Club
Calcio Football pictogram.svg
Aprilia Racing Calcio.png
Biancocelesti
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px bisection vertical White HEX-78D3F7.svg Bianco, celeste
Simboli Rondini
Inno Sempre Aprilia
Dati societari
Città Aprilia
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie D
Fondazione 1971
Rifondazione2009
Presidente Italia Antonio Pezone
Allenatore Italia Giuliano Giannichedda
Stadio Quinto Ricci
(2 554 posti)
Sito web www.fcapriliaracingclub.it
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Football Club Aprilia Racing Club S.r.l.[1] (meglio nota come Aprilia Racing Club o semplicemente Aprilia), è una società calcistica italiana con sede ad Aprilia (LT). I suoi colori sociali sono storicamente il bianco ed il celeste. Milita nel campionato di Serie D.

Indice

StoriaModifica

La storia calcistica dell'Aprilia comincia negli anni trenta dopo la fondazione della città nel 1936, e dopo diversi anni fu l'"Oleificio Lara 4 Stelle" con la propria denominazione a farsi carico del calcio locale.

La società attuale è nata invece nel 1971 con la denominazione Associazione Calcio Aprilia, grazie ai fondatori Mario Cavicchioli, Nestore Portioli e Dino Lancioni che decisero di fare il grande passo, convinti dall'allora sindaco apriliano Vescovi di cedere a qualcuno l'"Oleificio Lara 4 Stelle", formazione aziendale locale. La favola biancoceleste cominciò con Portioli come primo presidente insieme a Furio Cristhovich come allenatore.

Gli anni '70 ed '80 non sono stati molto felici per le rondinelle costrette a vivacchiare nelle categorie minori dei dilettanti laziali.

Nella stagione di Promozione Lazio 1990-1991 l'Aprilia a fine campionato è approdata per la prima volta nella massima divisione regionale, dove vi è rimasta per un quinquennio.

Nel 2001, i biancoazzurri approdarono per la prima volta in Serie D dove vi rimasero per 6 anni, poi, nella stagione di Serie D 2005-2006 arrivò la retrocessione all'ultimo posto in Eccellenza a causa degli incidenti accorsi dopo una gara disputata contro il Monterotondo che significarono per l'Aprilia la squalifica dello stadio per due anni, disputa delle partite casalinghe in campo neutro e a porte chiuse. Dopo tre stagioni di transizione Umberto Lazzarini nel 2009, al termine del campionato di Eccellenza Laziale, rilevò il titolo sportivo del Football Club Latina, che dopo la fusione tra Unione Sportiva Virtus Latina e la stessa Football Club Latina in Unione Sportiva Latina, venne ceduto al club con sede ad Aprilia, assumendo denominazione Football Club Rondinelle Latina, mentre la vecchia società A.C. Aprilia dal campionato successivo cambiò denominazione in Società Sportiva Vigor Cisterna con sede a Cisterna di Latina.

Il 26 maggio 2010, dopo un anno di transizione, il club assunse come denominazione Football Club Aprilia.

Un anno dopo, l'8 maggio 2011, la società conquista la sua prima storica promozione in Lega Pro Seconda Divisione, arrivando primo nel girone G della Serie D.

L'esordio nel campionato di Lega Pro Seconda Divisione 2011-2012 per i biancoazzurri neopromossi nella categoria è stato molto soddisfacente concludendo quinti e conservando un posto nei play-off per la promozione in Lega Pro Prima Divisione, cammino che nei play-off si ferma nella semifinale di ritorno con il Chieti.

Nel campionato di Lega Pro Seconda Divisione 2012-2013 l'Aprilia si piazza al terzo posto ma il cammino ai play-off per la promozione in Prima Divisione viene interrotto dal Teramo nella semifinale di ritorno.

 
Lo stemma utilizzato fino al 2018.

Il 2 dicembre 2013, Ferazzoli lascia l'incarico da allenatore della prima squadra rescindendo consensualmente il contratto con la società.[2][3] Il 4 dicembre 2013 la dirigenza comunica di aver affidato l'incarico di allenatore a Silvio Paolucci, lasciando Michele Bilotta al posto di vice allenatore.[4][5] Il 24 febbraio 2014, dopo la sconfitta per 2-1 sul campo del Melfi, Paolucci viene sollevato dall'incarico,[6] e viene richiamato nuovamente Ferazzoli.[7]

Nel campionato di Lega Pro Seconda Divisione 2013-2014, dopo tre anni consecutivi nella medesima categoria, non riesce ad ottenere la salvezza e retrocede in Serie D.

Nella stagione 2014-15 l'Aprilia, guidata da Mauro Fattori, ottiene una salvezza tranquilla con una squadra prevalentemente costituita da giovani, al punto da vincere il Premio Nazionale "Giovani D valore".[8]

Dopo essere retrocessi in Eccellenza nella stagione 2015-2016, la stagione successiva torna subito in Serie D.

Il 5 luglio 2018 annuncia il cambio di denominazione in FC Aprilia Racing Club S.r.l., dopo l'acquisizione del 90% delle azioni della società da parte di Antonio Pezone, già ex patron del Racing Club di Ardea, del Racing Roma e del Racing Fondi (in seguito al trasferimento del titolo sportivo di quest'ultimo).[9][10][11] Il 15 giugno 2019 al Necchi di Forte dei Marmi, la Juniores Nazionale guidata da Giovanni Greco, si impone per 1 a 0 sul Chieri, vincendo per la prima volta nella storia del club lo scudetto di categoria, laureandosi campione d'Italia.

CronistoriaModifica

Cronistoria del Football Club Aprilia Racing Club
  • 1971 - Fondazione dell'Associazione Calcio Aprilia.
  • 1971-1972 - 3° in Prima Categoria Lazio.
  • 1972-1973 - 1° in Prima Categoria Lazio. Promosso in Promozione.
  • 1973-1974 - 13° nel girone B della Promozione Lazio.
  • 1974-1975 - 12° nel girone B della Promozione Lazio.
  • 1975-1976 - 13° nel girone B della Promozione Lazio.
  • 1976-1977 - 16° nel girone B della Promozione Lazio. Retrocesso in Prima Categoria.
  • 1977-1978 - 1° in Prima Categoria Lazio. Promosso in Promozione.
  • 1978-1979 - 10° nel girone B della Promozione Lazio.
  • 1979-1980 - 6° nel girone B della Promozione Lazio.

  • 1980-1981 - 13° nel girone B della Promozione Lazio.
  • 1981-1982 - 12° nel girone B della Promozione Lazio.
  • 1982-1983 - 15° nel girone B della Promozione Lazio. Retrocesso in Prima Categoria.
  • 1983-1984 - 16° in Prima Categoria Lazio. Retrocesso in Seconda Categoria.
  • 1984-1985 - 4° in Seconda Categoria Lazio.
  • 1985-1986 - 10° in Seconda Categoria Lazio.
  • 1986-1987 - 2° in Seconda Categoria Lazio.
  • 1987-1988 - 1° in Seconda Categoria Lazio. Promosso in Prima Categoria.
  • 1988-1989 - 8° in Prima Categoria Lazio.
  • 1989-1990 - 1° in Prima Categoria Lazio. Promosso in Promozione.

  • 1990-1991 - 4° nel girone C della Promozione Lazio. Ammesso in Eccellenza.
  • 1991-1992 - 5° nel girone B dell'Eccellenza Lazio.
  • 1992-1993 - 14° nel girone B dell'Eccellenza Lazio.
  • 1993-1994 - 11° nel girone B dell'Eccellenza Lazio.
  • 1994-1995 - 11° nel girone B dell'Eccellenza Lazio.
  • 1995-1996 - 15° nel girone B dell'Eccellenza Lazio. Retrocesso in Promozione.
  • 1996-1997 - 4° nel girone C della Promozione Lazio.
  • 1997-1998 - 1° nel girone C della Promozione Lazio. Promosso in Eccellenza.
Vince la Coppa Eccellenza Lazio (1º titolo).
Quarti di finale di Coppa Italia Dilettanti (Fase Eccellenza).
  • 1998-1999 - 2° nel girone B dell'Eccellenza Lazio. Perde i play-off nazionali.
  • 1999-2000 - 1° nel girone B dell'Eccellenza Lazio. Promosso in Serie D.

Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Semifinalista di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Secondo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2005-2006 - 18° nel girone G della Serie D. Retrocesso in Eccellenza poiché declassato all'ultimo posto dopo gli incidenti avvenuti durante la partita con il Monterotondo.
 ? di Coppa Italia Serie D.
  • 2006-2007 - 4° nel girone A dell'Eccellenza Lazio.
  • 2007-2008 - 2° nel girone A dell'Eccellenza Lazio. Perde i play-off nazionali.
  • 2008-2009 - 10° nel girone A dell'Eccellenza Lazio. Ammesso in Serie D a completamento organici.
  • 2009 - A fine campionato la Virtus Latina, 1° nel girone B, e il Football Club Latina, 2° nel girone A e vincitrice dei play-off nazionali, si fondono nell'U.S. Latina Calcio e il titolo sportivo del Football Club Latina viene ceduto alla neonata Football Club Rondinelle Latina con sede ad Aprilia, mentre a fine campionato la vecchia A.C.D. Aprilia cambia denominazione in S.S.D. Vigor Cisterna con sede a Cisterna di Latina.
  • 2009-2010 - 7° nel girone G della Serie D.
Trentaduesimi di finale di Coppa Italia Serie D.

  • 2010 - Cambia denominazione in Football Club Aprilia s.r.l.
  • 2010-2011 - 1° nel girone G della Serie D. Promosso in Lega Pro Seconda Divisione.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
Girone eliminatorio di Poule scudetto.
Primo turno di Coppa Italia Lega Pro.
Terzo turno di Coppa Italia Lega Pro.
Secondo turno di Coppa Italia Lega Pro.
  • 2014 - Cambia denominazione in Football Club Aprilia Società Sportiva Dilettantistica s.r.l.
  • 2014-2015 - 11° nel girone G della Serie D.
Turno preliminare di Coppa Italia Serie D.
  • 2015-2016 - 17° nel girone H della Serie D. Retrocesso in Eccellenza.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2016-2017 - 2° nel girone B dell'Eccellenza Lazio. Promosso in Serie D dopo aver vinto i play-off nazionali.
  • 2017-2018 - 6° nel girone G della Serie D.
  • 2018 - Cambia denominazione in Football Club Aprilia Racing Club S.r.l. dopo l'acquisizione del titolo sportivo del Racing Fondi.
  • 2018-2019 - 9° nel girone G della Serie D.

Colori e simboliModifica

ColoriModifica

I colori sociali dell'Aprilia sono il bianco e il celeste.

Simboli ufficialiModifica

StemmaModifica

Lo stemma dell'Aprilia, adottato nel 2018 a seguito del acquisizione della società da parte di Antonio Pezone è di forma circolare e contiene nel bordo blu la denominazione societaria e all'interno lo stemma del comune con le rondini che sono il simbolo della squadra.

StruttureModifica

StadioModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Stadio Quinto Ricci.

L'Aprilia disputa le proprie partite casalinghe allo Stadio Quinto Ricci, impianto dedicato al giocatore dell'Aprilia deceduto a Latina durante una gara di calcio. La sua capienza è di circa 5.554 posti.

Il primo campo sportivo di Aprilia si trovava in zona Largo dello Sport, poi negli anni settanta per problemi di ristrutturazione del “Quinto Ricci” fu allestito un altro impianto in zona Le Cave, precisamente sul terreno dell'ex presidente apriliano Dino Lancioni.

Centro di allenamentoModifica

L'Aprilia svolge i suoi allenamenti allo stadio Quinto Ricci.

SocietàModifica

Organigramma societarioModifica

Staff dell'area amministrativa
  •   Antonio Pezone - Presidente
  •   Marco Capparella - Amministratore
  •   Stefano Lumini - Segretario generale
  •   Alessandro Battisti- Direttore sportivo
  •   Pierluigi Sperduti - Team manager
  •   Marco Ridolfi - Responsabile settore giovanile
  •   Paolo Arcivieri - Comunicazione & Area marketing

Allenatori e presidentiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del F.C. Aprilia
Allenatori
  • 1971-1972   Orlando Barbieri
      Bruno Abbatini
  • 1972-1973   Bruno Abbatini
  • 1974-1975   Luigi Chiodi
      Nicola Lidozzi
  • 1974-1975   Enzo Centomini
      Nicola Lidozzi
  • 1975-1977   Bruno Abbatini
  • 1977-1979   Franco Carnevali
  • 1979-1980   Guido Riccioni
      Bruno Abbatini
  • 1980-1981   Bruno Abbatini
  • 1981-1982   Franco Carnevali
  • 1982-1983   Romano Polizzano
      Gigi Pietrosanti
  • 1983-1984   Bruno Federico
      Patriarca
  • 1984-1985   Nicola Lidozzi
  • 1985-1986   Nino Tamburini
      Gigi Pietrosanti
  • 1986-1987   Maurizio Colantuono
  • 1987-1988   Gianni Sassaroli
  • 1988-1989   Nino Tamburini
      Elvezio Belardi
  • 1989-1991   Gianni Sanavia
  • 1991-1993   José Restelli
  • 1993-1994   Paolo Borelli
      Tony Napoleoni
  • 1994-1995   Di Prizio
      Ettore Clementi
  • 1995-1996   Conte
      Ettore Clementi
      Alberto Pizzi
  • 1996-1997   Alberto Drago
  • 1997-2001   Paolo D'Este
  • 2001-2002   Paolo D'Este
      Aldo Salerno
  • 2002-2004   Michele Bilotta
  • 2004-2005   Pierino Di Iorio
      Massimo Bindi
  • 2005-2006   Massimo Bindi
  • 2006-2007   Michele Bilotta
  • 2007-2008   Michele Bilotta
      Gianluigi Staffa
  • 2008-2009   Manolo Patalano
      Andrea Sciamanna
      Paolo Pellucchini
  • 2009-2010   Massimo Bindi
      Sergio Pirozzi
  • 2010-2011   Sergio Pirozzi
      Ezio Castellucci
  • 2011-2012   Vincenzo Vivarini
  • 2012-2013   Vincenzo Vivarini
      Paolo Favaretto
  • 2013-2014   Giuseppe Ferazzoli
      Silvio Paolucci
      Giuseppe Ferazzoli
  • 2014-2015   Mauro Fattori
  • 2015-2018   Mauro Venturi
  • 2018-2019   Vincenzo Feola
      Pino Selvaggio
  • 2019-   Giuliano Giannichedda
Presidenti
  • 1971-1972   Nestore Portioli
  • 1972-1976   Alfredo Chiodi
  • 1976-1979   Quinto Sabbatini
  • 1979-1980   Dino Lancioni
  • 1980-1982   Angelo Bianchi
  • 1982-1983   Antonio Coppi
  • 1983-1985   Giuseppe Catania
  • 1985-1988   Giorgio Mauro
  • 1988-1994   Gianfranco Brilli
  • 1994-1999   Mario Stradaioli
  • 1999-2004   Massimo Treiani
  • 2004-2005   Rita Zanchi
  • 2005-2006   Massimo Treiani
  • 2006-2015   Umberto Lazzarini,   Mario Cavicchioli
  • 2015-2018   Ivano Tassinari
  • 2018-   Antonio Pezone

CalciatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del F.C. Aprilia

Alcuni giocatori che hanno indossato la maglia delle Rondinelle e che hanno poi avuto esperienze in Serie A sono: Mauro Bordoni che ha esordito col Genoa nel 1977-78, Antonio Montella (attaccante) con il Messina nel 2006-07 e Aladje con il Sassuolo nel 2013-14.

PalmarèsModifica

Competizioni interregionaliModifica

2010-2011 (girone G)

Competizioni regionaliModifica

1999-2000
1997-1998
1972-1973, 1977-1978, 1989-1990
1987-1988
1997-1998

Competizioni giovaniliModifica

  • Juniores Nazionale: 1
2018-2019

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 2012-2013 (girone B)
Secondo posto: 1998-1999 (girone B), 2007-2008 (girone A), 2016-2017 (girone B)
Semifinalista: 2001-2002

Statistiche e recordModifica

Partecipazione ai campionatiModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Lega Pro Seconda Divisione 3 2011-2012 2013-2014 7
Serie D 4 2014-2015 2018-2019
Serie D 8 2000-2001 2010-2011 8

TifoseriaModifica

Il gruppo ultras non segue poiché non si rispecchia nella denominazione Racing club

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica