Football Club Internazionale Milano 1980-1981

FC Internazionale Milano
Football Club Internazionale Milano 1980-81.JPG
La rosa completa dei nerazzurri
Stagione 1980-1981
AllenatoreItalia Eugenio Bersellini
All. in secondaItalia Armando Onesti
PresidenteItalia Ivanoe Fraizzoli
Serie A4º (in Coppa UEFA)
Coppa ItaliaPrimo turno
Coppa dei CampioniSemifinalista
Maggiori presenzeCampionato: Bordon (30)[1]
Totale: Bordon (42)
Miglior marcatoreCampionato: Altobelli (12)[1]
Totale: Altobelli (17)
StadioGiuseppe Meazza
Abbonati15 258[2]
Maggior numero di spettatori72 849 vs Juventus
(29 marzo 1981)[2]
Minor numero di spettatori18 706 vs Ascoli
(21 dicembre 1980)[2]
Media spettatori41 847[2]¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 24 maggio 1981

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Football Club Internazionale Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 1980-1981.

StagioneModifica

 
Altobelli durante il ritorno della semifinale di Coppa Campioni con il Real Madrid.

L'estate 1980 segnò, nel panorama calcistico italiano, la riapertura delle frontiere dopo il blocco deciso nel 1966[3]: i nerazzurri, campioni uscenti, ingaggiarono il centrocampista austriaco Herbert Prohaska.[4] Il giovane terzino Giuseppe Bergomi — la cui prima apparizione ufficiale era avvenuta in Coppa Italia nel gennaio precedente — fu inoltre aggregato stabilmente alla rosa.[5]

Il trionfo nel campionato 1979-80 comportò il ritorno in Coppa Campioni, manifestazione cui la Beneamata non prendeva parte dal 1972.[6] Nei sedicesimi di finale l'Inter sfidò i romeni dell'Universitatea Craiova, con una doppietta di Altobelli che decise l'incontro di andata[7]; nel retour match in trasferta Muraro portò in vantaggio i milanesi su azione di contropiede, con i padroni di casa che pareggiarono poco dopo.[8] Qualificata per gli ottavi, la formazione affrontò in questo turno i francesi del Nantes imponendosi sul loro campo per poi impattare tra le mura amiche.[6] Più complicato risultò invece ripetersi sul fronte nazionale, con la lotta per il tricolore circoscritta a Juventus e Roma[6]: contrastati dal Napoli, i nerazzurri oscillarono tra la terza e quinta posizione.[9]

Nei quarti di finale della competizione europea la squadra ebbe ragione della jugoslava Stella Rossa, con un pareggio casalingo e un'affermazione esterna.[6] A realizzare il gol decisivo in quel di Belgrado fu Muraro, autore anche della rete che valse la vittoria nel derby d'Italia del 29 marzo 1981.[10] Il cammino continentale si fermò ad un passo dalla finalissima, con i nerazzurri sconfitti dal Real Madrid[6]: battuta per 2-0 in Spagna, nel ritorno la Beneamata colse un palo con Prohaska in avvio di partita andando quindi a segno con Bini.[6] Nonostante la buona prova del diciassettenne Bergomi — abile a neutralizzare Juanito[11] e del reparto offensivo, i meneghini non trovarono il radoppio che avrebbe portato ai supplementari abbandonando così il torneo.[12]

Estromesso nel primo turno della Coppa Italia e concluso il campionato al quarto posto, a due lunghezze dai partenopei, l'Inter si tolse un'ulteriore soddisfazione nel mese di giugno[6]: gli uomini di Bersellini si aggiudicarono infatti la prima edizione del Mundialito pareggiando con l'uruguaiano Peñarol per poi battere l'olandese Feyenoord, il brasiliano Santos e i concittadini del Milan.[13][14]

Maglie e sponsorModifica

 
Carlo Muraro con la terza divisa della stagione, gialla con dettagli nerazzurri.

Lo sponsor tecnico per la stagione 1980-1981 fu la Puma.

1ª divisa
2ª divisa
3ª divisa

Organigramma societarioModifica

[15]

Area direttiva

Area organizzativa

  • Segretaria: Ileana Almonti

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medici sociali: Mario Benazzi e Luigi Colombo
  • Massaggiatore: Giancarlo Della Casa

RosaModifica

[16]

N. Ruolo Giocatore
  P Ivano Bordon
  P Renato Cipollini
  D Giuseppe Baresi (I)
  D Giuseppe Bergomi
  D Graziano Bini (C)
  D Nazzareno Canuti
  D Roberto Mozzini
  D Franco Pancheri
  D Antonio Tempestilli
  C Evaristo Beccalossi
N. Ruolo Giocatore
  C Domenico Caso
  C Gianpiero Marini
  C Gabriele Oriali
  C Giancarlo Pasinato
  C Herbert Prohaska
  A Alessandro Altobelli
  A Claudio Ambu
  A Angelo Crialesi[17]
  A Carlo Muraro
  A Amerigo Paradiso

RisultatiModifica

Campionato di Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1980-1981.

Girone di andataModifica

Udine
14 settembre 1980
1ª Giornata
Udinese0 – 4InterStadio Friuli
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Milano
21 settembre 1980
2ª Giornata
Inter4 – 1CagliariStadio San Siro
Arbitro:  Prati (Parma)

Como
28 settembre 1980
3ª Giornata
Como1 – 0InterStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Menegali (Roma)

Milano
5 ottobre 1980
4ª Giornata
Inter3 – 0NapoliStadio San Siro
Arbitro:  Bergamo (Livorno)

Firenze
19 ottobre 1980
5ª Giornata
Fiorentina0 – 0InterStadio Comunale
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Milano
26 ottobre 1980
6ª Giornata
Inter2 – 4RomaStadio San Siro
Arbitro:  Barbaresco (Cormons)

Milano
9 novembre 1980
7ª Giornata
Inter2 – 0PistoieseStadio San Siro
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Torino
23 novembre 1980
8ª Giornata
Juventus2 – 1InterStadio Comunale
Arbitro:  Michelotti (Parma)

Milano
30 novembre 1980
9ª Giornata
Inter1 – 0BolognaStadio San Siro
Arbitro:  Ciulli (Roma)

Brescia
14 dicembre 1980
10ª Giornata
Brescia0 – 0InterStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Longhi (Roma)

Milano
21 dicembre 1980
11ª Giornata
Inter1 – 1TorinoStadio San Siro
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Ascoli Piceno
28 dicembre 1980
12ª giornata
Ascoli0 – 1InterStadio Cino e Lillo Del Duca
Arbitro:  Lattanzi (Roma)

Milano
18 gennaio 1981
13ª giornata
Inter0 – 0AvellinoStadio San Siro
Arbitro:  Michelotti (Parma)

Perugia
25 gennaio 1981
14ª giornata
Perugia0 – 2InterStadio Renato Curi
Arbitro:  Pieri (Genova)

Milano
1º febbraio 1981
15ª giornata
Inter2 – 2CatanzaroStadio San Siro
Arbitro:  Redini (Pisa)

Girone di ritornoModifica

Milano
8 febbraio 1981
16ª giornata
Inter2 – 0UdineseStadio San Siro
Arbitro:  Lops (Torino)

Cagliari
15 febbraio 1981
17ª giornata
Cagliari1 – 1InterStadio Sant'Elia
Arbitro:  Barbaresco (Cormons)

Milano
22 febbraio 1981
18ª giornata
Inter2 – 1ComoStadio San Siro
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Napoli
1º marzo 1981
19ª giornata
Napoli1 – 0InterStadio San Paolo
Arbitro:  Michelotti (Parma)

Milano
8 marzo 1981
20ª giornata
Inter1 – 2FiorentinaStadio San Siro
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Roma
15 marzo 1981
21ª giornata
Roma1 – 0InterStadio Olimpico
Arbitro:  Bergamo (Livorno)

Pistoia
22 marzo 1981
22ª giornata
Pistoiese1 – 2InterStadio Comunale
Arbitro:  Prati (Parma)

Milano
29 marzo 1981
23ª giornata
Inter1 – 0JuventusStadio San Siro
Arbitro:  Barbaresco (Cormons)

Bologna
5 aprile 1981
24ª giornata[18]
Bologna2 – 1InterStadio Comunale
Arbitro:  Bergamo (Livorno)

Milano
12 aprile 1981
25ª giornata
Inter0 – 0BresciaStadio San Siro
Arbitro:  Lattanzi (Roma)

Torino
26 aprile 1981
26ª giornata
Torino0 – 1InterStadio Comunale
Arbitro:  Ciulli (Roma)

Milano
3 maggio 1981
27ª giornata
Inter1 – 2AscoliStadio San Siro
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Avellino
10 maggio 1981
28ª giornata
Avellino1 – 3InterStadio Partenio
Arbitro:  Longhi (Roma)

Milano
17 maggio 1981
29ª giornata
Inter3 – 1PerugiaStadio San Siro
Arbitro:  Altobelli (Roma)

Catanzaro
24 maggio 1981
30ª giornata
Catanzaro0 – 0InterStadio Militare
Arbitro:  Bianciardi (Siena)

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1980-1981.

Secondo GironeModifica

Catania
20 agosto 1980
1ª giornata
Catania0 – 0InterStadio Cibali
Arbitro:  Ciulli (Roma)

24 agosto 1980
2ª giornata
 – 
Turno riposo Inter

Milano
31 agosto 1980
3ª giornata
Inter1 – 2PalermoStadio San Siro
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Milano
3 settembre 1980
4ª giornata
Inter1 – 1AvellinoStadio San Siro
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Milano
7 settembre 1980
5ª giornata
Milan0 – 1InterStadio San Siro
Arbitro:  Lattanzi (Roma)

Coppa dei CampioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa dei Campioni 1980-1981.

Sedicesimi di finaleModifica

Milano
17 settembre 1980, ore 20:45 CET
Andata
Inter2 – 0
referto
FCU CraiovaStadio San Siro
Arbitro:   Stumpf

Craiova
1º ottobre 1980, ore 20:45 CET
Ritorno
FCU Craiova1 – 1
referto
InterCentral Stadium
Arbitro:   Tokat

Ottavi di finaleModifica

Nantes
22 ottobre 1980, ore 20:30 CET
Andata
Nantes1 – 2
referto
InterStadio Marcel-Saupin
Arbitro:   Christov

Milano
5 novembre 1980, ore 20:45 CET
Ritorno
Inter1 – 1
referto
NantesStadio San Siro
Arbitro:   Aldinger

Quarti di finaleModifica

Milano
4 marzo 1981, ore 20:45 CET
Andata
Inter1 – 1
referto
Stella RossaStadio San Siro
Arbitro:   Palotai

Belgrado
18 marzo 1981, ore 17:30 CET
Ritorno
Stella Rossa0 – 1
referto
InterStadio Stella Rossa
Arbitro:   Vautrot

SemifinaleModifica

Madrid
8 aprile 1981, ore 20:45 CET
Andata
Real Madrid2 – 0
referto
InterStadio Santiago Bernabéu (100.000 spett.)
Arbitro:   Corver

Milano
22 aprile 1981, ore 20:45 CET
Ritorno
Inter1 – 0
referto
Real MadridStadio San Siro (85.000 spett.)
Arbitro:   Ponnet

NoteModifica

  1. ^ a b Grassia, Lotito, p. 232.
  2. ^ a b c d (EN) Andrea Bovone e Lorenzo Calvelli, Statistiche Spettatori Serie A 1980-1981, su stadiapostcards.com.
  3. ^ Roberto Pellegrini, Un secolo di regole, blocchi, litigi, in La Gazzetta dello Sport, 6 luglio 2011.
  4. ^ Andrea Sorrentino, Il boom dei calciatori stranieri, su repubblica.it, 11 gennaio 2008.
  5. ^ Beppe Bergomi, in La Gazzetta dello Sport, 30 luglio 1999.
  6. ^ a b c d e f g Grassia, Lotito, p. 155.
  7. ^ Giorgio Gandolfi, L'Inter segna, si chiude e raddoppia, in La Stampa, 18 settembre 1980, p. 23.
  8. ^ Sebastiano Vernazza, Il calcio a nove metri al secondo, in La Gazzetta dello Sport, 10 settembre 2005.
  9. ^ Giorgio Gandolfi, Oriali (due gol e un palo) rilancia l'Inter, in Stampa Sera, 26 gennaio 1981, p. 14.
  10. ^   Gol di Muraro vs. Juventus (29 marzo 1981), su YouTube, 6 luglio 2010.
  11. ^ Andrea Elefante e Luca Curino, La carica di 100 Bergomi, in La Gazzetta dello Sport, 16 settembre 1997.
  12. ^ Bruno Perucca, L'Inter non ce la fa, finale Real-Liverpool, in La Stampa, 23 aprile 1981, p. 21.
  13. ^ Sebastiano Vernazza, Se Berlusconi avesse preso l'Inter..., in La Gazzetta dello Sport, 6 aprile 2006.
  14. ^ Carlo Coscia, Gran rimonta nerazzurra nel derby, in Stampa Sera, 29 giugno 1981, p. 12.
  15. ^ Panini, 18.
  16. ^ Panini, 18-19.
  17. ^ Ceduto durante la sessione invernale del calciomercato.
  18. ^ Partita anticipata sabato 4 aprile 1981.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio