Apri il menu principale
Football Club Internazionale Milano
Stagione 2010-2011
AllenatoreSpagna Rafael Benítez
Brasile Leonardo[1]
All. in secondaArgentina Mauricio Pellegrino
Italia Beppe Baresi[1]
PresidenteItalia Massimo Moratti
Serie A2º posto (in Champions League)
Coppa ItaliaVincitore
Champions LeagueQuarti di finale
Supercoppa italianaVincitore
Supercoppa UEFAFinalista
Coppa del mondo per clubVincitore
Maggiori presenzeCampionato: Eto'o, Zanetti (35)
Totale: Eto'o (53)
Miglior marcatoreCampionato: Eto'o (21)
Totale: Eto'o (37)
Abbonati42 315[2]
Maggior numero di spettatori80 018 vs. Milan (14 novembre 2010)[2]
Minor numero di spettatori49 787 vs. Parma (28 novembre 2010)[2]
Media spettatori59 697[2]¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 29 maggio 2011

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti il Football Club Internazionale Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 2010-2011.

Indice

StagioneModifica

 
Eto'o, autore di 37 gol stagionali, compresi quelli nelle finali di Supercoppa italiana, Mondiale per club e Coppa Italia.[3]

Dopo la vittoria della Champions League, l'Inter salutò José Mourinho che si trasferì al Real Madrid.[4] La società ingaggiò lo spagnolo Rafael Benítez, reduce da 6 anni sulla panchina del Liverpool.[5][6] A livello di mercato, complici anche le norme restrittive imposte dal nuovo fair play finanziario, la dirigenza procedette ad operazioni di piccolo calibro; il movimento più importante si registrò in uscita, con la cessione di Mario Balotelli al Manchester City.[7][8]

La stagione iniziò con la vittoria della Supercoppa italiana, ottenuta battendo per 3-1 la Roma.[9] Successivamente, i nerazzurri persero la Supercoppa Europea (in cui non avevano mai giocato) contro l'Atlético Madrid per 2-0.[10] I risultati della squadra furono prettamente legati alla vena realizzativa di Eto'o, che segnò numerosi gol tra campionato e Champions League.[11][12][13][14] Nel mese di novembre, l'Inter arrivò a totalizzare 5 pareggi in 10 giornate di campionato[15]: la sconfitta nel derby e il seguente passo falso contro il Chievo comportarono l'allontanamento dalla vetta[16][17], mentre in Europa la formazione si assicurò il passaggio agli ottavi con un turno di anticipo.[18][19]

A dicembre l'Inter vinse il Mondiale per club, sconfiggendo dapprima i coreani del Seongnam e poi i congolesi del Mazembe[20]: entrambe le avversarie vennero battute per 3-0, permettendo ai milanesi di laurearsi campione del mondo a 45 anni dall'ultima volta.[21] La conquista della coppa rappresentò l'ultimo atto di Benítez in panchina, che rescisse il contratto di comune accordo con il club.[22] Il tecnico iberico fu sostituito dal brasiliano Leonardo, alla guida del Milan nel campionato precedente.[23]

Nel mercato di gennaio, il presidente Moratti rinforzò la squadra con gli acquisti di Kharja e Pazzini.[24] L'Inter risalì la china, conseguendo diverse vittorie con cui lanciare la rincorsa ai rossoneri.[25][26] In Champions League, fu eliminato il Bayern Monaco: i bavaresi strapparono un successo di misura all'andata[27], ma nel ritorno caddero per 2-3.[28] Il distacco dal Milan fu ridotto ad appena due punti prima dello scontro diretto[29], ma il pesante knock-out nella stracittadina (3-0) rispedì a −5 la Beneamata.[30] L'avventura europea terminò nei quarti di finale, con i campioni uscenti eliminati dallo Schalke 04: il clamoroso 2-5 subìto in casa rese una formalità il ritorno[31], nel quale i nerazzurri furono nuovamente battuti (2-1).[32]

Sul fronte del campionato, risultò decisiva la battuta d'arresto in casa del Parma grazie a cui i rivali compirono lo scatto finale.[33] L'Inter raggiunse comunque la finale di Coppa Italia dopo aver eliminato Genoa, Napoli e Roma.[34][35] Il secondo posto in campionato significò la qualificazione diretta alla Champions League, traguardo raggiunto per la decima stagione consecutiva (primato nazionale).[36][37] Il sipario fu calato dalla vittoria in coppa, per 3-1 contro il Palermo;[38] nella stessa circostanza, ai nerazzurri venne consegnato anche un trofeo speciale: la Coppa del 150º anniversario dell'Unità d'Italia.[38]

Maglie e sponsorModifica

 
Pazzini con la maglia da trasferta interista, che da gennaio sfoggiava – oltre allo scudetto e alla coccarda tricolore – il FIFA Champions Badge.

Lo sponsor tecnico per la stagione 2010-2011 è Nike, mentre lo sponsor ufficiale è Pirelli.

La prima maglia si caratterizza per l'effetto sfumato delle classiche strisce nerazzurre, ispirate alla pelle del biscione, simbolo della squadra. Novità anche per lo stemma, che viene racchiuso in tre cerchi concentrici con i colori sociali (oro, blu e nero). Collo invece a V. La maglia bianca da trasferta presenta sul fianco sinistro il disegno di un biscione stilizzato, con la testa che sbuca sulla manica. Tre i colori scelti per la divisa del portiere: nero, grigio e verde acqua.[39]

Casa
Trasferta
1ª portiere
2ª portiere
3ª portiere

Organigramma societarioModifica

Area direttiva

  • Presidente: Massimo Moratti
  • Vicepresidenti: Angelomario Moratti, Rinaldo Ghelfi
  • Comitato di gestione: Angelomario Moratti, Rinaldo Ghelfi, Ernesto Paolillo
  • Consiglio di amministrazione: Carlo d'Urso, Maurizio Fabris, Marco Gastel, Rinaldo Ghelfi, Tommaso Giulini, Luigi Amato Molinari, Angelo Moratti, Angelomario Moratti, Giovanni Moratti, Massimo Moratti, Natalino Curzola Moratti, Ernesto Paolillo, Pier Francesco Saviotti, Accursio Scorza, Marco Tronchetti Provera
  • Collegio sindacale e sindaci effettivi: Giovanni Luigi Camera, Fabrizio Colombo, Alberto Usuelli, Franco Buccarella, Paolo Andrea Colombo
  • Amministratore delegato e direttore generale: Ernesto Paolillo
  • Vicedirettore generale: Stefano Filucchi
  • Segretaria di presidenza: Monica Volpi
  • Direttore amministrazione, finanza e controllo: Paolo Pessina

Area organizzativa

  • Segretario generale e resp. risorse umane: Luciano Cucchia
  • Direttore personale e resp. servizi operativi: Angelo Paolillo
  • Team manager: Andrea Butti
  • Direttore area stadio e sicurezza: Pierfrancesco Barletta

Area comunicazione

  • Direttore comunicazione: Paolo Viganò
  • Direttore editoriale: Susanna Wermelinger
  • Direttore responsabile Inter Channel: Edoardo Caldara
  • Ufficio Stampa: Luigi Crippa, Claudia Maddalena, Stewart Park, Leo Picchi

Area tecnica

Area sanitaria

  • Direttore area medica: Franco Combi
  • Medico: Giorgio Panico
  • Preparatori di recupero: Stefano Rapetti (fino al 23 dicembre 2010), Eduardo Parra Garcia (fino al 23 dicembre 2010), Roberto Niccolai (dal 3 gennaio 2011)
  • Massaggiatori e fisioterapisti: Marco Dellacasa, Massimo Dellacasa, Andrea Galli, Luigi Sessolo, Alberto Galbiati

RosaModifica

CalciomercatoModifica

La società riscatta dal Parma i giovani Jonathan Biabiany e Mcdonald Mariga che erano in comproprietà tra le due società. Si rafforza con l'arrivo del giovane Philippe Coutinho già acquistato due anni prima dal Vasco de Gama. Acquista inoltre in comproprietà col Genoa Andrea Ranocchia, che vestirà nerazzurro dalla stagione successiva. L'Inter lavora sulle cessioni (avendo già concluso quella di Ricardo Quaresma e i prestiti di alcuni giovani) e sul settore giovanile, acquistando giovani come Simone Benedetti, Lorenzo Paramatti, Davide Faraoni, Riccardo Fochesato e altri. Manda inoltre in prestito alcuni giovani tra cui Rene Krhin e Luca Siligardi al Bologna, Alen Stevanović al Torino, Luca Caldirola al Vitesse, Vid Belec al Crotone, Giulio Donati al Lecce, Mattia Destro al Genoa e Andrea Mei al Piacenza. Verso la fine del calciomercato arriva la cessione eccellente di Mario Balotelli, attaccante ventenne venduto al Manchester City.

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)Modifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Giacomo Bindi Foggia fine prestito[43]
P Luca Castellazzi Sampdoria definitivo[44][45]
P Paolo Tornaghi Rimini riscatto comp.[46]
D Nicolás Burdisso Roma fine prestito[47]
D Nicolas Desenclos Eupen fine prestito[48]
D Dennis Benjamin Esposito Monza fine prestito[49]
D Marco Faraoni Lazio definitivo[50]
D Simone Fautario Grosseto riscatto comp.[46]
C Mancini Milan fine prestito[51]
D Andrea Mei Lumezzane fine prestito[52]
D Andrea Ranocchia Genoa compartecipazione[53]
D Rincón Piacenza fine prestito[54]
D Nelson Rivas Livorno fine prestito[55]
C Philippe Coutinho Vasco da Gama definitivo (3,8 milioni €)[56][57]
C Cristian Daminuță Dinamo Bucarest fine prestito[58]
C Attila Filkor Gallipoli fine prestito[59]
C Alberto Gerbo Ancona fine prestito[60]
C Luis Jiménez Parma fine prestito[61]
C Matteo Lombardo Villacidrese fine prestito[62]
C McDonald Mariga Parma riscatto comp. (5 milioni €)[63][64]
C Daniele Pedrelli Cesena fine prestito[65]
C Luca Siligardi Triestina fine prestito[66]
A David Suazo Genoa fine prestito[67]
A Victor Obinna Málaga fine prestito[68]
A Kerlon Ajax fine prestito[69]
A Gianluca Litteri Vicenza fine prestito[70]
A Jonathan Biabiany Parma riscatto comp. (5 milioni €)[63][71]
A Riccardo Bocalon Portogruaro fine prestito[72]
A Aiman Napoli Modena fine prestito[73]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Vid Belec Crotone prestito[74]
P Giacomo Bindi Genoa definitivo[43]
P Francesco Toldo fine carriera[75]
P Paolo Tornaghi Como prestito[76]
D Nicolás Burdisso Roma definitivo (8 milioni €)[77]
D Luca Caldirola Vitesse prestito[78]
D Giulio Donati Lecce prestito[79]
D Antonio Esposito Padova prestito[80]
D Dennis Benjamin Esposito Monza definitivo[49]
D Simone Fautario Como prestito[81]
D Andrea Mei Piacenza compartecipazione[52]
D Michele Rigione Foggia prestito[82]
C Cristian Daminuță Milan definitivo (1 milione €)[58][83]
C Attila Filkor Milan definitivo (1 milione €)[59][83]
C Jacopo Fortunato Como prestito[84]
C Marco Fossati Milan definitivo (6 milioni €)[83][85]
C Alberto Gerbo Triestina prestito[60]
C Luis Jiménez Ternana riscatto comp. (4,2 milioni €)[46][61]
C Rene Krhin Bologna compartecipazione[86][87]
C Daniele Pedrelli Spezia prestito[65]
C Gabriele Puccio Portogruaro compartecipazione
C Ricardo Quaresma Beşiktaş definitivo (7,3 milioni €)[88][89]
C Luca Siligardi Bologna prestito[90]
C Alen Stevanović Torino compartecipazione[91]
A Marko Arnautović Twente fine prestito[92]
A Mario Balotelli Manchester City definitivo (29,5 milioni €)[93][94]
A Samuele Beretta Pavia prestito[95]
A Riccardo Bocalon Portogruaro definitivo[72]
A Mattia Destro Genoa prestito[96]
A Gianluca Litteri Salernitana prestito[70]
A Aiman Napoli Crotone prestito[73]
A Victor Obinna West Ham Utd prestito[97]

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)Modifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Yūto Nagatomo Cesena prestito con diritto di riscatto[98][99]
D Andrea Ranocchia Genoa riscatto cartellino (12,5 milioni €)[100][101]
C Houssine Kharja Genoa prestito con diritto di riscatto[102][103]
C Christoph Knasmüllner Bayern Monaco definitivo (0,5 milioni €)[104][105]
C Lukas Spendlhofer St. Pölten definitivo[106]
A Giampaolo Pazzini Sampdoria definitivo (19 milioni €)[107][108]
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Antonio Esposito Monza prestito[109][110][111]
D Nelson Rivas Dnipro prestito[112][113]
D Davide Santon Cesena prestito[98][114]
C Mancini Atlético Mineiro definitivo[115][116]
C Sulley Muntari Sunderland prestito[117][118]
C Nwankwo Obiora Parma compartecipazione[119][120]
C Gabriele Puccio Pavia compartecipazione[121]
A Jonathan Biabiany Sampdoria definitivo (7 milioni €)[107][122]
A Kerlon Paraná prestito[123][124][125]
A Samuele Longo Genoa prestito[110][111][126]
A Aiman Napoli Verona prestito[110][111][127]

RisultatiModifica

Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2010-2011.

Girone di andataModifica

Bologna
30 agosto 2010, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Bologna0 – 0
referto
InterStadio Renato Dall'Ara (28.439 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Milano
11 settembre 2010, ore 18:00 CEST
2ª giornata
Inter2 – 1
referto
UdineseStadio Giuseppe Meazza (62.014 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Palermo
19 settembre 2010, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Palermo1 – 2
referto
InterStadio Renzo Barbera (27.291 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Milano
22 settembre 2010, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Inter4 – 0
referto
BariStadio Giuseppe Meazza (61.093 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Roma
25 settembre 2010, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Roma1 – 0
referto
InterStadio Olimpico di Roma (45.109 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli)

Milano
3 ottobre 2010, ore 20:45 CEST
6ª giornata
Inter0 – 0
referto
JuventusStadio Giuseppe Meazza (78.883 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Cagliari
17 ottobre 2010, ore 12:30 CEST
7ª giornata
Cagliari0 – 1
referto
InterStadio Sant'Elia (20.000 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Milano
24 ottobre 2010, ore 20:45 CEST
8ª giornata
Inter1 – 1
referto
SampdoriaStadio Giuseppe Meazza (56.415 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Genova
29 ottobre 2010, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Genoa0 – 1
referto
InterStadio Luigi Ferraris (27.566 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Milano
6 novembre 2010, ore 20:45 CET
10ª giornata
Inter1 – 1
referto
BresciaStadio Giuseppe Meazza (58.183 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Lecce
10 novembre 2010, ore 20:45 CET
11ª giornata
Lecce1 – 1
referto
InterStadio Via del Mare (14.583 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Milano
14 novembre 2010, ore 20:45 CET
12ª giornata
Inter0 – 1
referto
MilanStadio Giuseppe Meazza (80.018 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Verona
21 novembre 2010, ore 15:00 CET
13ª giornata
Chievo2 – 1
referto
InterStadio Marcantonio Bentegodi (19.268 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Milano
28 novembre 2010, ore 12:30 CET
14ª giornata
Inter5 – 2
referto
ParmaStadio Giuseppe Meazza (49.787 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Roma
3 dicembre 2010, ore 20:45 CET
15ª giornata
Lazio3 – 1
referto
InterStadio Olimpico di Roma (39.710 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Milano
19 gennaio 2011, ore 20:45 CET
16ª giornata[128]
Inter3 – 2
referto
CesenaStadio Giuseppe Meazza (52.507 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Firenze
16 febbraio 2011, ore 18:30 CET
17ª giornata[128]
Fiorentina1 – 2
referto
InterStadio Artemio Franchi (31.595 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Milano
6 gennaio 2011, ore 20:45 CET
18ª giornata
Inter3 – 1
referto
NapoliStadio Giuseppe Meazza (60.515 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Catania
9 gennaio 2011, ore 15:00 CET
19ª giornata
Catania1 – 2
referto
InterStadio Angelo Massimino (15.089 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Girone di ritornoModifica

Milano
15 gennaio 2011, ore 20:45 CET
20ª giornata
Inter4 – 1
referto
BolognaStadio Giuseppe Meazza (52.724 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Udine
23 gennaio 2011, ore 12:30 CET
21ª giornata
Udinese3 – 1
referto
InterStadio Friuli (26.036 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Milano
30 gennaio 2011, ore 15:00 CET
22ª giornata
Inter3 – 2
referto
PalermoStadio Giuseppe Meazza (51.829 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Bari
3 febbraio 2011, ore 20:45 CET
23ª giornata
Bari0 – 3
referto
InterStadio San Nicola (37.450 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Milano
6 febbraio 2011, ore 20:45 CET
24ª giornata
Inter5 – 3
referto
RomaStadio Giuseppe Meazza (62.344 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Torino
13 febbraio 2011, ore 20:45 CET
25ª giornata
Juventus1 – 0
referto
InterStadio Olimpico di Torino (24.485 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Milano
19 febbraio 2011, ore 20:45 CET
26ª giornata
Inter1 – 0
referto
CagliariStadio Giuseppe Meazza (57.891 spett.)
Arbitro:  Celi (Bari)

Genova
27 febbraio 2011, ore 20:45 CET
27ª giornata
Sampdoria0 – 2
referto
InterStadio Luigi Ferraris (24.417 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Milano
6 marzo 2011, ore 15:00 CET
28ª giornata
Inter5 – 2
referto
GenoaStadio Giuseppe Meazza (56.322 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Brescia
11 marzo 2011, ore 20:45 CET
29ª giornata
Brescia1 – 1
referto
InterStadio Mario Rigamonti (30.000 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Milano
20 marzo 2011, ore 15:00 CET
30ª giornata
Inter1 – 0
referto
LecceStadio Giuseppe Meazza (65.000 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Milano
2 aprile 2011, ore 20:45 CEST
31ª giornata
Milan3 – 0
referto
InterStadio Giuseppe Meazza (80.018 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Milano
9 aprile 2011, ore 18:00 CEST
32ª giornata
Inter2 – 0
referto
ChievoStadio Giuseppe Meazza (61.456 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Parma
16 aprile 2011, ore 20:45 CEST
33ª giornata
Parma2 – 0
referto
InterStadio Ennio Tardini (15.000 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Milano
23 aprile 2011, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Inter2 – 1
referto
LazioStadio Giuseppe Meazza (57.830 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Cesena
30 aprile 2011, ore 18:00 CEST
35ª giornata
Cesena1 – 2
referto
InterStadio Dino Manuzzi (23.000 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Milano
8 maggio 2011, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Inter3 – 1
referto
FiorentinaStadio Giuseppe Meazza (55.879 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Napoli
15 maggio 2011, ore 20:45 CEST
37ª giornata
Napoli1 – 1
referto
InterStadio San Paolo (65.000 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Milano
22 maggio 2011, ore 18:00 CEST
38ª giornata
Inter3 – 1
referto
CataniaStadio Giuseppe Meazza (56.072 spett.)
Arbitro:  Pierpaoli (Firenze)

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2010-2011.

Ottavi di finaleModifica

Milano
12 gennaio 2011, ore 21:00 CET
Partite Unica
Inter3 – 2
referto
GenoaStadio Giuseppe Meazza (15.254 spett.)
Arbitro:  Pierpaoli (Firenze)

Quarti di finaleModifica

Napoli
26 gennaio 2011, ore 20:45 CET
Partita Unica
Napoli0 – 0
(d.t.s.)
referto
InterStadio San Paolo (40.580 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

SemifinaliModifica

Roma
19 aprile 2011, ore 20:45 CEST
Andata
Roma0 – 1
referto
InterStadio Olimpico di Roma (23.979 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Milano
11 maggio 2011, ore 20:45 CEST
Ritorno
Inter1 – 1
referto
RomaStadio Giuseppe Meazza (33.094 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

FinaleModifica

Roma
29 maggio 2011, ore 21:00 CEST
Partita Unica
Inter3 – 1
referto
PalermoStadio Olimpico (70.000 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Champions LeagueModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2010-2011.

Fase a gironiModifica

Enschede
14 settembre 2010, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Twente2 – 2
referto
InterDe Grolsch Veste (23.800 spett.)
Arbitro:   Proença

Milano
29 settembre 2010, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Inter4 – 0
referto
Werder BremaStadio Giuseppe Meazza (48.126 spett.)
Arbitro:   Mallenco

Milano
20 ottobre 2010, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Inter4 – 3
referto
TottenhamStadio Giuseppe Meazza (49.551 spett.)
Arbitro:   Skomina

Londra
2 novembre 2010, ore 19:45 GMT
4ª giornata
Tottenham3 – 1
referto
InterWhite Hart Lane (34.103 spett.)
Arbitro:   Kassai

Milano
24 novembre 2010, ore 20:45 CET
5ª giornata
Inter1 – 0
referto
TwenteStadio Giuseppe Meazza (29.466 spett.)
Arbitro:   Lannoy

Brema
7 dicembre 2010, ore 20:45 CET
6ª giornata
Werder Brema3 – 0
referto
InterWeserstadion (30.400 spett.)
Arbitro:   Çakır

Fase a eliminazione direttaModifica

Ottavi di finaleModifica
Milano
23 febbraio 2011, ore 20:45 CET
Andata
Inter0 – 1
referto
Bayern MonacoStadio Giuseppe Meazza (75.925 spett.)
Arbitro:   Kassai

Monaco di Baviera
15 marzo 2011, ore 20:45 CET
Ritorno
Bayern Monaco2 – 3
referto
InterAllianz Arena (66.000 spett.)
Arbitro:   Proença

Quarti di finaleModifica
Milano
5 aprile 2011, ore 20:45 CEST
Andata
Inter2 – 5
referto
Schalke 04Stadio Giuseppe Meazza (72.770 spett.)
Arbitro:   Atkinson

Gelsenkirchen
13 aprile 2011, ore 20:45 CEST
Ritorno
Schalke 042 – 1
referto
InterVeltins-Arena (54.142 spett.)
Arbitro:   Skomina

Supercoppa italianaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Supercoppa italiana 2010.

FinaleModifica

Milano
21 agosto 2010, ore 20:45 CEST
Partita Unica
Inter3 – 1
referto
RomaStadio Giuseppe Meazza (65.860 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Supercoppa UEFAModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Supercoppa UEFA 2010.

FinaleModifica

Monte Carlo
27 agosto 2010, ore 20:45 CEST
Partita Unica
Atlético Madrid2 – 0
referto
InterStade Louis II (17.265 spett.)
Arbitro:   Busacca

Coppa del mondo per clubModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa del mondo per club FIFA 2010.

SemifinaleModifica

Abu Dhabi
15 dicembre 2010, ore 21:00 UTC+4
Partita Unica
Inter3 – 0
referto
SeongnamStadio Sheikh Zayed (35.995 spett.)
Arbitro:   Moreno

FinaleModifica

Abu Dhabi
18 dicembre 2010, ore 21:00 UTC+4
Partita Unica
Inter3 – 0
referto
TP MazembeStadio Sheikh Zayed (42.174 spett.)
Arbitro:   Nishimura

StatisticheModifica

Statistiche aggiornate al 29 maggio 2011

Statistiche di squadraModifica

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
  Serie A 76 19 15 3 1 48 20 19 8 4 7 21 22 38 23 7 8 69 42 + 27
  Coppa Italia - 2 1 1 0 4 3 2 1 1 0 1 0 5 3 2 0 8 4 + 4
  Supercoppa italiana 2010 - - - - - - - - - - - - - 1 1 0 0 3 1 + 2
  Champions League - 5 3 0 2 11 9 5 1 1 3 7 12 10 4 1 5 18 21 - 3
  Supercoppa UEFA - - - - - - - - - - - - - 1 0 0 1 0 2 - 2
Coppa del mondo per club - - - - - - - - - - - - - 2 2 0 0 6 0 + 6
Totale - 26 19 4 3 63 32 26 10 6 10 29 34 57 33 10 14 104 70 + 34

Andamento in campionatoModifica

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C
Risultato N V V V P N V N V N N P P V P V V V V V P V V V P V V V N V P V P V V V N V
Posizione 12 6 2 1 1 2 3 3 2 3 4 5 6 5 5 6 5 4 3 2 3 3 2 2 3 3 2 2 2 2 3 3 3 2 2 2 2 2

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatoriModifica

Giocatore Serie A Coppa Italia UEFA Champions League Altro[129] Totale
                                       
Biabiany, J. J. Biabiany[41] 1400010005000110021100
Biraghi, C. C. Biraghi[42] --------2000----2000
Cambiasso, E. E. Cambiasso 3070040007100401045810
Castellazzi, L. L. Castellazzi 15-21002-2003-300----20-2600
Cesar, J. J. César 25-21013-2007-15004-30039-4101
Chivu, C. C. Chivu 24161301060414000371112
Cordoba, I. I. Córdoba 2204110005010200030051
Coutinho, P. P. Coutinho 13110----6000100020110
Eto'o, S. S. Eto'o 3521304500108004300533730
Kharja, H. H. Kharja[40] 1523010003010----19240
Lúcio, Lúcio 31150401080404000471100
Maicon, Maicon 2815040208010300043180
Mancini, Mancini[41] 2000------------2000
Mariga, M. M. Mariga 1204051002000200021140
Materazzi, M. M. Materazzi 802010001000100011020
Milito, D. D. Milito 2351031004100410034810
Motta, T. T. Motta 19450301051302010295100
Muntari, S. S. Muntari[41] 812010103000100013130
Nagatomo, Y. Y. Nagatomo[40] 1320030003000----19200
Natalino, F. F. Natalino 2000----1000----3000
Nwankwo, O. O. Nwankwo[41] 2000----3000----5000
Obi, J. J. Obi 1000020001000----13000
Orlandoni, P. P. Orlandoni --------1-300----1-300
Pandev, G. G. Pandev 2722040007110420042530
Pazzini, G. G. Pazzini[40] 1711003000--------201100
Ranocchia, A. A. Ranocchia[40] 1802040204010----26050
Rivas, N. N. Rivas[41] ----1000--------1000
Samuel, W. W. Samuel 10000----3010202015030
Santon, D. D. Santon[41] 1201010004000100018010
Sneijder, W. W. Sneijder 2541020109310300039730
Stanković, D. D. Stanković 2656031007210410040970
Suazo, D. D. Suazo --------------------
Zanetti, J. J. Zanetti 3503050008110410052240

GiovaniliModifica

Organigramma societarioModifica

Area direttiva e organizzativa

  • Amministratore delegato: Ernesto Paolillo
  • Direttore settore giovanile: Piero Ausilio
  • Responsabile tecnico: Roberto Samaden
  • Responsabile organizzativo: Alberto Celario
  • Responsabile area ricerca e selezione: Pierluigi Casiraghi
  • Coordinatore osservatori: Giuseppe Giavardi
  • Responsabile tecnico attività di base: Giuliano Rusca
  • Responsabile organizzativo attività di base: Rachele Stucchi

PiazzamentiModifica

  • Primavera. Campionato: Play-off semifinali; Coppa Italia: semifinali; Torneo di Viareggio: Vincitore.
  • Allievi nazionali. Campionato: Final Eight.
  • Allievi regionali. Campionato: 3º posto.
  • Giovanissimi nazionali. Campionato: Final Eight.
  • Giovanissimi regionali. Campionato: Vincitore.
  • Giovanissimi regionali B. Campionato: Vincitore.
  • Esordienti.
  • Pulcini 2000.
  • Pulcini 1999.
  • Pulcini 1998.

NoteModifica

  1. ^ a b Subentrato dalla 18ª giornata.
  2. ^ a b c d (EN) Statistiche Spettatori Serie A 2010-2011, su stadiapostcards.com.
  3. ^ Eto'o bomber da record: 37 reti stagionali, su fcinternews.it, 29 maggio 2011.
  4. ^ Daniele Mari, Moratti: "Ero preparato all'addio di Mourinho. Lo seguirò con simpatia", su fcinter1908.it, 6 giugno 2010.
  5. ^ Benitez subito al lavoro Prima tappa la Pinetina, su repubblica.it, 14 giugno 2010.
  6. ^ Valerio Clari, Benitez si presenta "Vittorie e bel gioco", su gazzetta.it, 15 giugno 2010.
  7. ^ Mou contro Balotelli Raiola: "Mario smania per il City", su repubblica.it, 30 luglio 2010.
  8. ^ Balotelli firma. Ora è del Manchester, su corriere.it, 13 agosto 2010.
  9. ^ Fabrizio Bocca, È sempre Inter, in la Repubblica, 22 agosto 2010, p. 48.
  10. ^ Luigi Panella, L'Inter non fa cinquina, Supercoppa all'Atletico, su repubblica.it, 27 agosto 2010.
  11. ^ Andrea Sorrentino, Festa dopo i brividi l'Inter modello Benitez ritrova un posto in vetta, in la Repubblica, 20 settembre 2010, p. 46.
  12. ^ Andrea Sorrentino, L'Inter ritrova anche il Principe è sempre potere nerazzurro, in la Repubblica, 23 settembre 2010, p. 62.
  13. ^ Andrea Sorrentino, Il fenomeno Nessuno ferma Eto'o che tripletta al Werder, in la Repubblica, 30 settembre 2010, p. 60.
  14. ^ Andrea Sorrentino, Esagerati Assurdo luna park Inter da 4-0 a 4-3 con brividi, in la Repubblica, 21 ottobre 2010, p. 60.
  15. ^ Andrea Sorrentino, Pareggi e quarto posto Inter da record negativi, su repubblica.it, 11 novembre 2010.
  16. ^ Valerio Clari, Derby teso, risolve Ibra Il Milan si riprende la vetta, su gazzetta.it, 14 novembre 2010.
  17. ^ Jacopo Manfredi, L'Inter è sparita Il Chievo l'umilia, su repubblica.it, 21 novembre 2010.
  18. ^ Diego Costa, Cambiasso-gol spinge l'Inter agli ottavi, su repubblica.it, 24 novembre 2010.
  19. ^ Andrea Sorrentino, L'Inter ritrova i suoi gol Stankovic show col Parma, in la Repubblica, 29 novembre 2010, p. 46.
  20. ^ Armando Ossorio, È tornata l'Inter ora la finale mondiale, su repubblica.it, 15 dicembre 2010.
  21. ^ Armando Ossorio, Il mondo è dell'Inter Mazembe travolto 3-0, su repubblica.it, 18 dicembre 2010.
  22. ^ Stefano Scacchi, Benitez non è più il tecnico dell'Inter, su repubblica.it, 23 dicembre 2010.
  23. ^ Leonardo è l'allenatore dell'Inter. Così parlo quando lasciò il Milan, su video.repubblica.it, 24 dicembre 2010.
  24. ^ Accordo trovato Pazzini è dell'Inter, su repubblica.it, 27 gennaio 2011.
  25. ^ Andrea Sorrentino, L'uomo in più, in la Repubblica, 31 gennaio 2011, p. 26.
  26. ^ Fabrizio Bocca, A suon di gol, in la Repubblica, 7 febbraio 2011, p. 22.
  27. ^ Inter, beffa nel finale. Il Bayern sbanca San Siro, su sport.sky.it, 23 febbraio 2011.
  28. ^ Jacopo Manfredi, Pazza, infinita Inter Pandev la lancia ai quarti, su repubblica.it, 15 marzo 2011.
  29. ^ Lorenzo Cinque, Risolve Pazzini Inter a −2 dal Milan, su repubblica.it, 20 marzo 2011.
  30. ^ Enrico Currò, StraMilan Pato spazza via i sogni dell'Inter il derby scudetto è tutto rossonero, in la Repubblica, 3 aprile 2011, p. 54.
  31. ^ Andrea Sorrentino, Umiliata L'Inter di Leo si è dissolta lo Schalke ne fa 5 al Meazza, in la Repubblica, 6 aprile 2011, p. 66.
  32. ^ (EN) Marc Vesty, Schalke 04 2-1 Inter Milan (agg 7-3), su news.bbc.co.uk, 13 aprile 2011.
  33. ^ Federico Sala, Inter, addio scudetto Ko anche a Parma, su repubblica.it, 16 aprile 2011.
  34. ^ Stankovic decide la sfida delle deluse, Roma-Inter 0-1, su sport.sky.it, 19 aprile 2011.
  35. ^ Valerio Clari, Inter in finale coi brividi Con la Roma finisce 1-1, su gazzetta.it, 11 maggio 2011.
  36. ^ P.L.T., Napoli e Inter giocano un'ora Poi al San Paolo è solo festa, su gazzetta.it, 15 maggio 2011.
  37. ^ Andrea Sorrentino, L'Inter si scalda con Pazzini, in la Repubblica, 23 maggio 2011, p. 31.
  38. ^ a b Emanuele Gamba, Coppa sua, in la Repubblica, 30 maggio 2011, p. 25.
  39. ^ Inter e Nike: scopri le maglie 2010-2011, inter.it, 14 luglio 2010.
  40. ^ a b c d e f g h Acquistato durante la sessione invernale del calciomercato
  41. ^ a b c d e f g h i j k l Ceduto durante la sessione invernale del calciomercato
  42. ^ a b c Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  43. ^ a b (EN) Giacomo Bindi[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010.
  44. ^ Mercato: Castellazzi e l'Inter fino al 2012, in inter.it, 17 giugno 2010.
  45. ^ (EN) Luca Castellazzi, transfermarkt.de. URL consultato il 31 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 1º settembre 2010).
  46. ^ a b c Mercato: i risultati delle buste, in inter.it, 26 giugno 2010.
  47. ^ (EN) Nicolás Burdisso, transfermarkt.de. URL consultato il 2 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 1º settembre 2010).
  48. ^ (EN) Nicolas Desenclos, transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 1º settembre 2010).
  49. ^ a b (EN) Dennis Benjamin Esposito[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010.
  50. ^ Mercato: Faraoni con l'Inter fino al 2014, in inter.it, 1º luglio 2010.
  51. ^ (EN) Mancini, transfermarkt.de. URL consultato il 2 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2010).
  52. ^ a b Mercato: settore giovanile, 5 operazioni, in inter.it, 30 giugno 2010.
  53. ^ Mercato: Ranocchia, 5 anni per l'Inter, in inter.it, 21 luglio 2010.
  54. ^ (EN) Rincón[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010.
  55. ^ (EN) Nelson Rivas[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 2 agosto 2010.
  56. ^ Presentazione Coutinho: info per la stampa, in inter.it, 15 luglio 2010.
  57. ^ (EN) Philippe Coutinho, transfermarkt.de. URL consultato il 29 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 19 agosto 2010).
  58. ^ a b (EN) Cristian Daminuta, transfermarkt.de. URL consultato il 2 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2010).
  59. ^ a b (EN) Attila Filkor, transfermarkt.de. URL consultato il 2 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2010).
  60. ^ a b (EN) Alberto Gerbo[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010.
  61. ^ a b (EN) Luis Jiménez, transfermarkt.de. URL consultato il 29 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2010).
  62. ^ (EN) Matteo Lombardo, transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2010).
  63. ^ a b Mercato: comproprietà, le 20 soluzioni, in inter.it, 25 giugno 2010.
  64. ^ (EN) McDonald Mariga, transfermarkt.de. URL consultato il 29 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2010).
  65. ^ a b (EN) Daniele Pedrelli[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010.
  66. ^ (EN) Luca Siligardi[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010.
  67. ^ (EN) David Suazo, transfermarkt.de. URL consultato il 2 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2010).
  68. ^ (EN) Victor Obinna, transfermarkt.de. URL consultato il 2 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2010).
  69. ^ (EN) Kerlon, transfermarkt.de. URL consultato il 2 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2010).
  70. ^ a b Gianluca Litteri[collegamento interrotto], transfermarkt.it. URL consultato il 19 agosto 2010.
  71. ^ (EN) Jonathan Biabiany, transfermarkt.de. URL consultato il 29 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 18 luglio 2010).
  72. ^ a b (EN) Riccardo Bocalon[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010.
  73. ^ a b (EN) Aiman Napoli[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010.
  74. ^ Mercato: Belec, prestito al Crotone, in inter.it, 6 luglio 2010.
  75. ^ Toldo: "Prima e dopo, sempre con l'Inter", in inter.it, 7 luglio 2010.
  76. ^ (EN) Paolo Tornaghi[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010.
  77. ^ Nicolas Andres Burdisso è giallorosso, in asroma.it, 28 agosto 2010.
  78. ^ Mercato: Luca Caldirola al SBV Vitesse, in inter.it, 29 giugno 2010.
  79. ^ Mercato: giovani, operazioni in entrata e uscita, in inter.it, 25 giugno 2010.
  80. ^ (EN) Antonio Esposito[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010.
  81. ^ (EN) Simone Fautario[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010.
  82. ^ (EN) Michele Rigione[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010.
  83. ^ a b c Mercato: Daminuta, Filkor e Fossati al Milan, in inter.it, 16 luglio 2010.
  84. ^ (EN) Jacopo Fortunato[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010.
  85. ^ Mercato: Fossati al Milan, in tuttomercatoweb.com, 14 luglio 2010.
  86. ^ Mercato: Krhin in comproprietà al Bologna, in inter.it, 27 luglio 2010.
  87. ^ (EN) Rene Krhin[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 29 luglio 2010.
  88. ^ (EN) Quaresma at Beşiktaş, in bjk.com.tr, 14 giugno 2010. URL consultato il 28 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 19 giugno 2010).
  89. ^ (EN) Ricardo Quaresma, transfermarkt.de. URL consultato il 29 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2010).
  90. ^ Mercato: Luca Siligardi al Bologna, in inter.it, 28 luglio 2010.
  91. ^ Mercato: un acquisto e una cessione, in inter.it, 23 luglio 2010.
  92. ^ (EN) Marko Arnautovic, transfermarkt.de. URL consultato il 2 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2010).
  93. ^ (EN) Balotelli signs for City, mcfc.co.uk. URL consultato il 14 agosto 2010.
  94. ^ Transfermarkt.it - Mario Balotelli, transfermarkt.it. URL consultato il 16 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2010).
  95. ^ (EN) Samuele Beretta[collegamento interrotto], transfermarkt.de. URL consultato il 3 agosto 2010.
  96. ^ Mercato: Mattia Destro in prestito al Genoa, in inter.it, 20 luglio 2010.
  97. ^ (EN) Hammers capture Obinna, in whufc.com, 27 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 29 agosto 2010).
  98. ^ a b Mercato: Yuto Nagatomo è dell'Inter, in inter.it, 31 gennaio 2011. URL consultato il 31 gennaio 2011.
  99. ^ Yuto Nagatomo, Transfermarkt.it. URL consultato il 31 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2011).
  100. ^ Mercato: Ranocchia sino al 2015, in inter.it, 3 gennaio 2011. URL consultato il 28 gennaio 2011.
  101. ^ Andrea Ranocchia, Transfermarkt.it. URL consultato il 28 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2010).
  102. ^ Mercato: Kharja è dell'Inter, in inter.it, 29 gennaio 2011. URL consultato il 29 gennaio 2011.
  103. ^ Houssine Kharja, Transfermarkt.it. URL consultato il 29 gennaio 2011.
  104. ^ Mercato: Christoph Knasmullner sino al 2015, in inter.it, 28 gennaio 2011. URL consultato il 28 gennaio 2011.
  105. ^ Christoph Knasmüllner, Transfermarkt.it. URL consultato il 28 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 7 febbraio 2011).
  106. ^ UFFICIALE: Knasmüllner e Spendlhofer all'Inter, tuttomercatoweb.com, 27 gennaio 2011.
  107. ^ a b Mercato: Pazzini, benvenuto all'Inter!, in inter.it, 28 gennaio 2011. URL consultato il 28 gennaio 2011.
  108. ^ Giampaolo Pazzini, Transfermarkt.it. URL consultato il 28 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2011).
  109. ^ UFFICIALE: scambio sulla rotta Ascoli-Monza, , tuttomercatoweb.com.
  110. ^ a b c Mercato: le ultime operazioni, , inter.it.
  111. ^ a b c Settore Giovanile, tre cessioni in prestito, , tuttomercatoweb.com.
  112. ^ Mercato: Rivas, cessione in prestito, in Inter.it, 31 gennaio 2011.
  113. ^ Nelson Rivas, Transfermarkt.it. URL consultato il 31 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 29 marzo 2014).
  114. ^ Davide Santon, Transfermarkt.it. URL consultato il 31 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2011).
  115. ^ Mercato: Mancini all'Atlético Mineiro, in inter.it, 12 gennaio 2011.
  116. ^ Mancini, Transfermarkt.it. URL consultato il 28 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2011).
  117. ^ (EN) Sunderland complete Muntari deal, in safc.co.uk, 29 gennaio 2011.
  118. ^ Sulley Muntari, Transfermarkt.it. URL consultato il 29 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2011).
  119. ^ Mercato: Nwankwo, Obi, Andreolli, in Inter.it. URL consultato il 1º febbraio 2011.
  120. ^ Nwankwo Obiora, Transfermarkt.it. URL consultato il 1º febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2011).
  121. ^ Ufficiale: Inter, tre operazioni per la Primavera. Vojtus al Chievo., , calcionews24.com.
  122. ^ Jonathan Biabiany, Transfermarkt.it. URL consultato il 28 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2011).
  123. ^ (PT) Tricolor anuncia atacante Kerlon, in ParanaClube.com.br, 26 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2011).
  124. ^ Inter, Kerlon riparte dall’Atlético Paranaense [collegamento interrotto], in calcionews24.com, 25 gennaio 2011.
  125. ^ Kerlon, Transfermarkt.it. URL consultato il 28 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2011).
  126. ^ Ufficializzati Acerbi e Rodriguez, , genoacfc.it.
  127. ^ UFFICIALE: Verona scatenato, ingaggiati Tiboni, Napoli e Peretti, , tuttomercatoweb.com.
  128. ^ a b Il 16º e il 17º turno, in programma rispettivamente il 12 e 19 dicembre 2010, sono stati rinviati per la sovrapposizione con il Mondiale per club.
  129. ^ Riassume Supercoppa italiana, Supercoppa UEFA e Mondiale per club

Collegamenti esterniModifica