Apri il menu principale

Forbidden (gruppo musicale)

gruppo musicale statunitense

Storia del gruppoModifica

Il gruppo è stato fondato nel 1985 con il nome di Forbidden Evil[3] dal chitarrista Craig Locicero ed il cantante Russ Anderson, a cui si aggiunsero successivamente il bassista Matt Camacho, il secondo chitarrista Robb Flynn ed il batterista Paul Bostaph.

Due anni più tardi Flynn lascerà la band per entrare a far parte dei Vio-lence e verrà sostituito da Glen Alvelais; da quel momento il nome fu modificato in Forbidden.

Il debutto discografico, chiamato con il primo nome della band: Forbidden Evil (1988) è definito come uno dei capolavori del thrash metal, soprattutto grazie alle ottime doti tecniche dei componenti del gruppo.

Il secondo album, Twisted into Form (1990), è caratterizzato dalla presenza del chitarrista Tim Calvert al posto del dimissionario Alvelais (che venne contattato dai Testament)[4].

In seguito anche Bostaph passerà dapprima ai Testament, dove raggiunge Alvelais, e successivamente negli Slayer; i Forbidden si ritirano quindi dalla scena. Tornarono in attività nel 1994, con il nuovo batterista Steven Jacobs, ma la reunion non sarà di lunga durata.

La nuova formazione pubblicò altri due album: Distortion (1994) e Green (1997), con un sound più moderno e vicino al Groove metal, che li vide sviluppare un percorso molto personale ed originale[5]. dopodiché si sciolse nuovamente. I Forbidden si riunirono temporaneamente solo in seguito, per partecipare al "Thrash of the Titans" (sotto il loro primo nome "Forbidden Evil"), concerto di beneficenza a favore di Chuck Billy e Chuck Schuldiner.

La band nel (2007) si è riunita solo per un tour, successivamente sono rimasti uniti e nel (2010) è uscito il nuovo album chiamato Omega Wave, è stato distribuito dalla Nuclear Blast.
Nell'agosto 2011 il batterista Mark Hernandez ha lasciato il gruppo per problemi familiari. Il 1º novembre 2011 i Forbidden hanno annunciato il loro nuovo batterista, Sasha Horn.

Nel 2013, Locicero ha annunciato che il gruppo prenderà una pausa a tempo indeterminato a causa della separazione di Camacho e Anderson dal gruppo e della mancanza di motivazioni del resto dei membri[6].

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

AltroModifica

FormazioneModifica

AttualeModifica

Ex-componentiModifica

TimelineModifica

 

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Forbidden, Metal-archives.com. URL consultato il 24 marzo 2010.
  2. ^ (EN) Forbidden, su AllMusic, All Media Network.
  3. ^ a b Alessandro Bolli, Dizionario dei Nomi Rock, Padova, Arcana editrice, 1998, ISBN 978-88-7966-172-0.
  4. ^ Gianni della Cioppa (a cura di), HM. Il grande libro dell'heavy metal, Giunti.
  5. ^ Claudio Sorge, Distortion (recensione), in #34 Rumore, dicembre 1994.
  6. ^ http://bravewords.com/features/spiralarmss-craig-locicero-as-far-as-the-whole-stoner-rock-thing-were-more-like-stoners-that-rock
  7. ^ FORBIDDEN - FORCED TO CANCEL EUROPEAN TOUR!, su nuclearblast.de. URL consultato il 18 agosto 2011.

BibliografiaModifica

  • Alessandro Bolli, Dizionario dei Nomi Rock, Padova, Arcana editore, 1998, ISBN 978-88-7966-172-0.
  • Gianni della Cioppa (a cura di), HM. Il grande libro dell'heavy metal, Giunti.

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Sito ufficiale, su silencesoloud.com. URL consultato il 10 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il 17 febbraio 2007).
Controllo di autoritàVIAF (EN158032424 · ISNI (EN0000 0001 0675 0337 · LCCN (ENno98027508 · GND (DE5518518-6 · BNF (FRcb13921732b (data) · WorldCat Identities (ENno98-027508
  Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal